Bagnoli del Trigno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bagnoli del Trigno
comune
Bagnoli del Trigno – Stemma Bagnoli del Trigno – Bandiera
Bagnoli del Trigno – Veduta
Panorama con lo scorcio della chiesa di San Silvestro
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Molise-Stemma.svg Molise
ProvinciaProvincia di Isernia-Stemma.png Isernia
Amministrazione
SindacoAngelo Camele (lista civica: Camele sindaco) dal 16/05/2011
Territorio
Coordinate41°42′N 14°27′E / 41.7°N 14.45°E41.7; 14.45 (Bagnoli del Trigno)Coordinate: 41°42′N 14°27′E / 41.7°N 14.45°E41.7; 14.45 (Bagnoli del Trigno)
Altitudine660 m s.l.m.
Superficie36,8 km²
Abitanti708[1] (31-12-2017)
Densità19,24 ab./km²
Comuni confinantiCivitanova del Sannio, Duronia (CB), Pietracupa (CB), Salcito (CB)
Altre informazioni
Cod. postale86091
Prefisso0874
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT094003
Cod. catastaleA567
TargaIS
Cl. sismicazona 2 (sismicità media)
Nome abitantibagnolesi
Patronosan Vitale di Roma
Giorno festivo20 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Bagnoli del Trigno
Bagnoli del Trigno
Bagnoli del Trigno – Mappa
Posizione del comune di Bagnoli del Trigno nella provincia di Isernia
Sito istituzionale

Bagnoli del Trigno (Vagnuolë in molisano[2]) è un comune italiano di 708 abitanti della provincia di Isernia in Molise.

Dal 20 luglio 2018 è attiva a Bagnoli del Trigno la prima webcam ad alta definizione del paese, curata dal gruppo “Meteo Isernia e Molise” visibile al link: https://www.meteoisernia.net/webcam-meteo-molise/isernia/webcam-di-bagnoli-del-trigno.html

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il campanile di San Silvestro, costruito sullo sperone di roccia cui si attacca l'estremità della chiesa

Le origini del paese sono ignote[3] e si fanno risalire a diverse leggende, secondo le quali Bagnoli sarebbe stata fondata in una da un Duca che si abbevera nelle acque del Trigno, in un'altra con la costruzione di agglomerati urbani intorno a una sorgente termale (Balneoli, da cui il nome) e infine da alcune tribù per trovare riparo dalle invasioni barbariche[3]. Le prime notizie storiche risalgono al medioevo, quando il feudo era parte del Contado del Molise. Successivamente, dopo una serie di passaggi di proprietà anche tra signori francesi e spagnoli, diventa parte del Regno di Napoli e successivamente del Regno d'Italia[3].

Con il novecento il paese ha visto un forte spopolamento a causa dell'emigrazione, soprattutto a Roma dove molti bagnolesi svolgono il lavoro di tassisti[3].

Da uno studio effettuato dall'associazione "Forche Caudine" nel 2013 risulta che vivono più bagnolesi a Roma (circa un migliaio) rispetto ai residenti in paese.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

  • Castello Sanfelice
  • Piazza Olmo
  • la scalinata Safelice
  • la Fonte vecchia
  • La Pandetta di Sprondasino[4]
  • la "casa romana"
  • Il Mandriglio
  • Parco Mario Lippucci
  • Piazza Carlo Carchia

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

  • le "'ndocce" sono delle torce, simili a quelle di Agnone, che sfilano per le strade del paese durante il periodo natalizio,
  • sfilata dei carri di Carnevale associati ai "Mesi",
  • 8 maggio festa di San Michele,
  • festa della Madonna dei Miracoli il 16 giugno,
  • 18 agosto festa di Santa Caterina,
  • 19 agosto "la firia",
  • il 20 agosto si celebra la festa patronale di San Vitale,
  • festa di Sant'Antonio il 21 agosto,
  • festa della Madonna di Fátima il 27 agosto,
  • festa della Madonna di Vallebruna l'8 settembre,
  • festa di Sant'Emidio il 9 ottobre,
  • festa Frammenti d'Antico[5] che si svolge il 18 agosto in onore di Santa Caterina con sfilate in costume medievale,
  • festa di Topolino il 24 agosto.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Le attività principali della città sono l'agricoltura e la pastorizia, ma negli ultimi anni sono sorte diversi tipi di attività come quelle edili, dell'industria dell'acqua e dell'artigianato con la lavorazione delle pietre[6]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[7]


Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.


Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
14 giugno 1988 12 giugno 1993 Angelo Camele Partito Socialista Democratico Italiano Sindaco [8]
12 giugno 1993 28 aprile 1997 Angelo Camele Partito Socialista Democratico Italiano Sindaco [8]
28 aprile 1997 14 maggio 2001 Angelo Camele Forza Italia Sindaco [8]
14 maggio 2001 30 maggio 2006 Lello De Vita Lista Civica Sindaco [8]
30 maggio 2006 16 maggio 2011 Angelo Camele Lista Civica Sindaco [8]
16 maggio 2011 15 giugno 2016 Angelo Camele Lista Civica: Camele sindaco Sindaco [8]
15 giugno 2016 in carica Angelo Camele Lista Civica: Camele sindaco Sindaco [8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2017.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 55.
  3. ^ a b c d Storia di Bagnoli [collegamento interrotto], su comune.bagnolideltrigno.is.it. URL consultato il 19 agosto 2011.
  4. ^ La Pandetta di Sprondasino, su francovalente.it. URL consultato il 19 agosto 2011.
  5. ^ Frammenti d'Antico, su ccplaperladelmolise.it. URL consultato il 19 agosto 2011.
  6. ^ Economia di Bagnoli [collegamento interrotto], su comune.bagnolideltrigno.is.it. URL consultato il 19 agosto 2011.
  7. ^ Statistiche I.Stat ISTAT  URL consultato in data 28-12-2012.
  8. ^ a b c d e f g http://amministratori.interno.it/

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN239241079
Molise Portale Molise: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di molise