Baflo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Baflo
villaggio; ex-comune
Baflo/Bavvelt/Bavveld
Baflo – Stemma
Baflo – Veduta
Localizzazione
StatoPaesi Bassi Paesi Bassi
ProvinciaFlag of Groningen.svg Groninga
ComuneHet Hogeland
Territorio
Coordinate53°22′N 6°31′E / 53.366667°N 6.516667°E53.366667; 6.516667 (Baflo)Coordinate: 53°22′N 6°31′E / 53.366667°N 6.516667°E53.366667; 6.516667 (Baflo)
Abitanti
Altre informazioni
Lingueolandese, Gronings
Prefisso(+31)
Fuso orarioUTC+1
Codice CBS0004
Cartografia
Mappa di localizzazione: Paesi Bassi
Baflo
Baflo
Baflo: la chiesa di San Lorenzo

Baflo (in Gronings: Bavvelt o Bavveld[1]) è un villaggio (dorp) di circa 1800 abitanti[2] del nord-est dei Paesi Bassi, facente parte della provincia di Groninga (Groningen) e situato nella regione di Hoogeland.[1] Dal punto di vista amministrativo, si tratta di un ex-comune, nel 1990 accorpato alla municipalità di Winsum, comune accorpato a sua volta nel 2019 nella nuova municipalità di Het Hogeland.[1][3]

Un tempo era il capoluogo della regione storica di Halfambt.[1]

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Baflo si trova poco a sud della costa che si affaccia sul Mare del Nord, tra le località di Warffum e Winsum (rispettivamente a sud della prima e a nord della seconda) e a pochi chilometri ad est dei villaggi di Eenrum e Wehe-den Hoorn.[4]

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il toponimo Baflo, attestato anticamente come Befelo, Bestlon, Bahtlon (X-XI secolo), Baflon (XI secolo), Beftlo (1211), Baftlo (1285), Bafflo (1475), Baffelt (1506) e Bafloo (1883), è riconducibile, nella parte iniziale Beft- e Baht- al termine antico frisone befta e al termine medio olandese bacht(en), che significano, "dietro", e, nella seconda parte, al termine -lo, che indica un'area boschiva.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dalle origini ai giorni nostri[modifica | modifica wikitesto]

L'area su cui sorge Baflo è abitata sin dal 600 a.C. [5]

Nel XII secolo, fu realizzata una chiesa in loco (v. "Chiesa di San Lorenzo").[5]

Nel 1893, con la realizzazione della linea ferroviaria che collegava Sauwerd a Roodeschool, venne inaugurata a Baflo una stazione.[5]

Al termine della seconda guerra mondiale, il territorio del villaggio venne ampliato[5] e nel 1950, fu costruita a Baflo la prima casa di riposo della zona.[5]

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Nello stemma di Baflo è raffigurato una croce gialla a sei punte su sfondo verde.[3] Questo stemma è derivato probabilmente da quello di Johannes Huesman, proprietario terriero frisone e fratellastro dell'umanista Rudolf Agricola.[3]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Baflo vanta 7 edifici classificati come rijksmonumenten.[1]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa di San Lorenzo[modifica | modifica wikitesto]

Principale edificio religioso di Baflo è la chiesa di San Lorenzo (Laurentiuskerk), situata al nr. 8 della Kostersgang e le cui origini risalgono al XII secolo.[5][6][7]

All'interno della chiesa, si trova un organo realizzato nel 1877 da R. Meijer.[7]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Al censimento del 2020, Baflo contava una popolazione pari a 1834 abitanti.[2]

La popolazione al di sotto dei 16 anni era pari a 246 unità, mentre la popolazione dai 65 anni in su era pari a 441 unità.[2]

La località ha conosciuto un progressivo decremento demografico tra il 2013 e il 2016, quando è passata da 1890 abitanti a 1816 abitanti[2] e un successivo progressivo incremento fino al 2019 (quando contava 1837 abitanti), per poi registrare solo un leggero calo l'anno seguente.[2]

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Suddivisioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Buurtschappen[1]:

  • Dinge (in parte)
  • Lutke Saaxum (in parte)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g (NL) Baflo, Plaatsengids. URL consultato il 24 novembre 2020.
  2. ^ a b c d e (NL) Baflo, Alle Cijfers. URL consultato il 25 novembre 2020.
  3. ^ a b c (NL) Baflo, Heraldry Wiki. URL consultato il ottobre 2020.
  4. ^ Baflo, Google Maps. URL consultato il 25 novembre 2020.
  5. ^ a b c d e f (NL) Geschiedenis, Rasquert & Baflo. URL consultato il 25 novembre 2020.
  6. ^ (NL) Baflo, Kostersgang 8 - Laurentiuskerk, Reliwiki. URL consultato il 25 novembre 2020.
  7. ^ a b (NL) Monumentnummer: 8578 - Kostersgang 8 9953 PE te Baflo, Monumentenregister. URL consultato il 25 novembre 2020.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Paesi Bassi Portale Paesi Bassi: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Paesi Bassi