Bad Moon - Luna mortale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bad Moon - Luna Mortale
Titolo originaleBad Moon
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1996
Durata80 min
Genereorrore, fantastico
RegiaEric Red
SoggettoWayne Smith
SceneggiaturaEric Red
ProduttoreGary Barber, James G. Robinson, Bill Todman Jr.
Distribuzione in italianoWarner Bros.
Interpreti e personaggi

Bad Moon-Luna Mortale (Bad Moon) è un film del 1996 diretto da Eric Red. Tratto dal romanzo Thor di Wayne Smith, è un film Horror/Gore dai toni drammatici, che apre di fatto le porte ai moderni film di lupi mannari, riprendendo le tematiche analizzate da Mike Nichols nel suo Wolf - La belva è fuori, e riadattandole ad un pubblico più attento agli effetti speciali e assuefatto alla violenza tipicamente gore dei primi anni novanta.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ted Harrison (Michael Paré) è un giornalista fotografico americano. Durante un viaggio in Nepal, alla vigilia del suo ritorno negli Stati Uniti, lui e la sua fidanzata Marjiorie (Johanna Lebovitz) vengono attaccati da un lupo mannaro mentre fanno l'amore selvaggio nella loro tenda; la ragazza sarà brutalmente uccisa, mentre Ted, ferito al petto destro, uccide la bestia con un fucile, ma sarà condannato a sua volta a trasformarsi in lupo mannaro ad ogni luna piena.

La sua unica speranza sarà quella di trovare rifugio presso la sorella Janet (Mariel Hemingway), che vive insieme al figlio Brett (Mason Gamble) e al fidato cane da pastore tedesco Thor, sperando che l'amore familiare possa salvarlo dal suo orrendo destino e superare il dolore per la perdita di Marjiorie.

Durante la permanenza Ted si nasconde nelle foreste attorno alla sua abitazione ogni notte di luna piena per trascorrere la sua mutazione cercando di evitare lo spargimento di sangue.

Ma l'arrivo di Ted nelle foreste del Northwest coinciderà però con una serie di brutali delitti, che le forze dell'ordine locali attribuiranno erroneamente ad un animale di proporzioni gigantesche, forse un orso.

Gli strani comportamenti del nuovo arrivato destano un'istintiva diffidenza in Thor, e quando anche Brett si accorge che lo zio non è più quello di prima, a Ted non resterà altro se non ingaggiare una lotta all'ultimo sangue con il cane, che non demorderà facilmente.

Una notte Ted, rifugiandosi nella foresta, viene scoperto da Janet e, tramutandosi in lupo mannaro, la insegue fino a casa sua e lo attacca, ma in suo soccorso arriva Thor, liberato da Brett in un canile. Ted, mentre cerca di uccidere Brett, viene colpito da diversi colpi di pistola da Janet, per poi essere buttato dalla finestra dal cane e fuggire nella foresta.

Ted, tornato sotto forma umana e ferito gravemente, incontra Thor e gli ordina di dargli il colpo di grazia. Il cane lo uccide.

Temi e riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

Con la sua conclusione drammatica, il film si chiude con un messaggio volutamente pessimista: al contrario dei film sui lupi mannari degli anni immediatamente precedenti, Bad Moon-Luna Mortale, sarà il primo di una serie in cui la trasformazione non viene vista come un ritorno agli istinti selvaggi, alla vita primordiale e libera dell'uomo primitivo (vedi Wolf - La belva è fuori), ma come un fattore alienante dell'uomo, che scatena in lui violenza e brutalità indipendentemente dal suo carattere originale, e che ne decreta la distruzione morale, e lo destina a quella fisica.

Nella scena in cui Janet prepara la colazione, Brett sta guardando alla televisione il film Werewolf of London (1935). Lui e Ted parlano allora di "ciò che tutti dovrebbero sapere sui lupi mannari", ovvero di pallottole d'argento e luna piena, elementi che in realtà verranno presentati solo nel film The Wolf Man di Curt Siodmak (1941).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema