Bacino di Vienna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il vasto bacino di Vienna si estende a nordest della capitale austriaca delimitato a sudest dai Carpazi, che lo separano dal bacino del Danubio.

Il bacino di Vienna[1] (in tedesco Wiener Becken, in ceco Vídeňská pánev, in slovacco Viedenská kotlina) è un bacino sedimentario che si estende tra le Alpi orientali e i monti Carpazi.

Più dell'80% del bacino si trova nella Bassa Austria e nell'area di Vienna, mentre la parte restante si estende tra i fiumi Morava e Thaya nella Repubblica Ceca e in Slovacchia.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di una spianata a forma di fuso che si estende su un'area di 50 km per 200 km fino al fiume Morava, al di là del Danubio.

A sudest i Monti della Leita lo separano dalla Piccola pianura ungherese. A ovest costeggia le Prealpi Orientali della Bassa Austria, la Selva Viennese e le Alpi Nord-orientali. Il Danubio entra nel bacino di Vienna attraverso un'apertura nelle vicinanze del monte Leopoldsberg, e ne fuoriesce a Devìn, nei Piccoli Carpazi, a est di Hainburg.

A partire dal XII secolo, sul bordo sudorientale del bacino furono costruite le fortezze di Wiener Neustadt e Hainburg in funzione difensiva contro gli attacchi provenienti dalle pianure ungheresi a valle del Danubio. Le truppe di Mattia Corvino riuscirono a penetrare nel bacino nel 1485 nel corso delle guerre austro-ungariche del 1477-1488 e posero sotto assedio Vienna. Fu nuovamente invaso dalle truppe dell'Impero Ottomano che posero sotto assedio Vienna nel 1529 e nel corso della battaglia di Vienna del 1683.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rees, Henry (1974). Italy, Switzerland and Austria. A Geographical Study. Harrap, London, ISBN 0-245-51993-9.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Werner E. Piller, Kurt Decker, Margit Haas: Sedimentologie und Beckendynamik des Wiener Beckens. Exkursionsführer Sediment ’96. 11. Sedimentologentreffen, Wien 1996 (PDF 6 MB).
  • Mathias Harzhauser, Michal Kováč, Reinhard Roetzel: Vienna Basin and its satellite basins. S. 1060–1063 in Tom McCann (Ed.): Geology of Central Europe. Volume 2: Mesozoic and Cenozoic. Geological Society of London, 2008, ISBN 978-1-86239-265-6.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN248534078 · GND (DE4066018-7
Scienze della Terra Portale Scienze della Terra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scienze della Terra