Baboo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Baboo
Flybaboo.jpg
StatoSvizzera Svizzera
Fondazione2003
Chiusura2011
Sede principaleGinevra
SettoreTrasporto
Prodotticompagnia aerea
Compagnia aerea regionale
Codice IATAF7
Codice ICAOBBO
Indicativo di chiamataBABOO
HubGinevra
Frequent flyerFlying Blue
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

Baboo era una compagnia aerea regionale svizzera con sede a Ginevra, aeroporto di Cointrin, la cui attività è cessata alla fine del 2010.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

un DASH 8-Q300 nel 2006

Flybaboo è stata fondata nell'agosto del 2003 da Julian Cook, a seguito della cessazione da parte di Swissair della tratta Ginevra-Lugano. Il primo volo con destinazione Lugano ha luogo il 3 novembre 2003, con un aereo della Cirrus Airlines. A maggio del 2004 la compagnia ottiene la licenza AOC (Air Operator Certificate) da parte dell'OFAC, che le permetterà di operare con il suo aeromobile, un Dash-8 Q300 da 50 posti acquisito in leasing dal costruttore Bombardier Aerospace.

Da allora Flybaboo non ha smesso di crescere. Dai 20 dipendenti iniziali è passata ai 190, arrivando a servire 17 destinazioni in partenza da Ginevra suddivise in destinazioni permanenti e stagionali, charter esclusi. L'aumento di capitale per un ammontare di 15.4 milioni di Franchi svizzeri, sottoscritto nel 2007, è tra le iniziative più importanti intraprese dalla compagnia, che hanno permesso alla direzione di elaborare una forte strategia di crescita e di dare nuovo vigore alla compagnia.

A fine 2009 Flybaboo dichiarava un fatturato di 73 milioni di FS e il traffico passeggeri aveva raggiunto più di 1 300 000 clienti. Per quanto riguarda la flotta, era composta da due Dash 8-Q400 della Bombardier Aerospace e tre Embraer 190, ma in seguito a problemi economici la compagnia ha deciso di ridurla eliminando i 3 Embraer 190.

Il 25 novembre 2010 Darwin Airline rileva e compra le attività di Flybaboo e mira a rafforzarsi quale compagnia aerea regionale[1], cessa in questo modo l'operatività dell'azienda acquisita.

Flotta[modifica | modifica wikitesto]

A novembre 2010 la flotta si componeva di:

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN138547094 · BNF (FRcb13953867c (data)