Babak Karimi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Babak Karimi nel 2012

Babak Karimi (persiano: بابک کریمی‎‎; Praga, 22 marzo 1960) è un attore e montatore iraniano, residente in Italia[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Babak Karimi è nato Praga nel 1960 da genitori iraniani[2]. Suo padre, Nosrat Karimi, è un attore, regista e drammaturgo e sua madre, Alam Danai, è un'attrice di teatro e regista.

Debutta sul grande schermo all'età di 10 anni, recitando in quello che è considerato il primo film neorealista iraniano, Doroshkechi, diretto e interpretato da suo padre. In seguito, è protagonista di numerosi spot pubblicitari[1].

Nel 1971 si trasferisce in Italia e lì studia specializzazione in ripresa e montaggio all'Istituto di Stato per la Cinematografia e la Televisione "Roberto Rossellini"[1].

Nel 1991, in collaborazione con la pittrice Mahshid Mussavi, è riuscito a far distribuire nei cinema in Italia per la prima volta un film iraniano, Bashu il piccolo straniero di Bahram Beyzai, e da quel momento ha svolto un lavoro di interconnessione e promozione tra l'Italia e il cinema iraniano, curando, tra l'altro, il doppiaggio di numerosi film di Abbas Kiarostami, Mohsen Makhmalbaf, Jafar Panahi, Abolfazl Jalili e Asghar Farhadi[2].

Oltre a diventare consulente per la Biennale Cinema di Venezia del cinema iraniano è stato anche docente di montaggio presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma[2].

Nel 2011 è stato chiamato in patria dall'amico Asghar Farhadi che lo voleva come attore per il suo film Una separazione, un'interpretazione che gli è valsa la vincita dell'Orso d'argento per il miglior attore al Festival di Berlino 2011. Il sodalizio con Farhadi continuerà anche con il secondo film del regista, Il passato. In entrambi i casi, Karimi ha curato il doppiaggio e doppiato personalmente in italiano i suoi personaggi. Nel 2016 recita nel film vincitore del Prix du scénario al Festival di Cannes 2016 Il cliente, sempre diretto da Farhadi.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Montatore[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Babak Karimi, HonarAks. URL consultato il 15 luglio 2015.
  2. ^ a b c Babak Karimi, MYmovies.it. URL consultato il 15 luglio 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]