Bašan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Le quattro regioni del Basan (Batanea, Gaulantide, Traconitide e Auranitide) e l'Iturea nel I secolo

Bašan (in ebraico: הַבָּשָׁן?, ha-bašan, terreno chiaro) è un territorio citato ripetutamente nella Bibbia, proverbiale per i ricchi pascoli e le folte foreste. Esso si trovava a oriente del fiume Giordano fra il Galaad a sud e il monte Ermon a nord. Prima dell'ingresso degli israeliti in Palestina era un regno, governato dal re Og.

Dopo l'esilio babilonese il Bašan fu ripartito in quattro regioni:

Non è del tutto chiaro se l'Argob, una parte del Bašan citata nel terzo capitolo del Deuteronomio, debba essere identificata con la Traconitide.[2] A parte la Traconitide, tutto il resto del Bašan è un territorio fertile e arabile composto da un terreno di origine vulcanica.

Le principali città citate nell'Antico Testamento sono Aštaroth, Edrei, Golan e Salchah. Nel 106 Traiano creò la provincia romana dell'Arabia, in cui incorporò anche il regno nabateo e ne pose la capitale a Bostra (Bozrah), una città dell'Auranitide, che divenne per alcuni secoli un importante centro commerciale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Libro di Ezechiele 47,16
  2. ^ L'identificazione è basata sulla incerta etimologia di "Argov". Cfr. voce Argov in International Standard Bible Encyclopedia

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Bibbia Portale Bibbia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Bibbia