BTS (gruppo musicale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
BTS
‘LG Q7 BTS 에디션’ 예약 판매 시작 (42773472410) (cropped).jpg
I BTS nel 2018 per l'LG G7. In senso orario da sinistra: V, J-Hope, RM, Jin, Park Ji-min, Jeon Jung-kook e Suga
Paese d'origineCorea del Sud Corea del Sud
GenereK-pop[1]
Hip hop[1]
Rock[1]
Electronic dance music[1]
Contemporary R&B[1][3]
Trap[1]
Musica house[1]
Periodo di attività musicale2013 – in attività
Etichetta
Album pubblicati10
Studio6
Raccolte4
Logo ufficiale
Sito ufficiale

I BTS (in coreano Bangtan Sonyeondan, 방탄소년단?, 防彈少年團?, Pangt'an SonyŏndanMR), conosciuti anche come Bangtan Boys,[1] sono un gruppo musicale sudcoreano formatosi a Seul nel 2013.[4][5]

Composto da RM, Jin, Suga, J-Hope, Park Ji-min, V e Jeon Jung-kook, il gruppo è nato sotto la direzione della Big Hit Entertainment, debuttando il 13 giugno 2013 con il brano "No More Dream" dal primo singolo 2 Cool 4 Skool, che ha fruttato loro numerosi riconoscimenti a livello internazionale come migliori esordienti. La loro ascesa musicale è cresciuta ulteriormente nel corso degli anni, portandoli ad ottenere un'enorme popolarità e a segnare nuovi record per la musica k-pop sia in patria che all'estero.[6][7][8] Diverse testate li hanno definiti "la boy band più grande al mondo" e "il gruppo pop coreano più famoso del mondo".[9][10][11] Con due progetti della trilogia The Most Beautiful Moment in Life (Pt. 2 del 2015 e Young Forever del 2016) sono entrati nella Billboard 200[12][13] e con le opere successive hanno scalato progressivamente la classifica finché nel 2018 il sesto album Love Yourself: Tear ha raggiunto la prima posizione, segnando il miglior piazzamento di sempre per un disco k-pop e rendendoli i primi e, al 2019, unici coreani a conseguire tale risultato.[14][15] Dopo l'uscita dell'EP Map of the Soul: Persona, sono diventati il primo gruppo ad aver ottenuto tre prime posizioni sulla Billboard 200 in meno di un anno dopo i The Beatles.[16]

Dal debutto, hanno venduto oltre 10 milioni di dischi in tutto il mondo.[17] Il loro Love Yourself: Tear è stato il primo disco a ricevere la certificazione Million dalla Gaon Chart,[18] mentre, con oltre 2.190.000 copie, la raccolta del 2018 Love Yourself: Answer è il disco più venduto di sempre nella storia della classifica.[19]

Il settetto scrive la maggior parte dei propri pezzi, e alcune testate l'hanno indicata come ragione del suo successo.[4][5] Nella loro musica hanno esplorato temi differenti, dalle ansie scolastiche alla salute mentale,[20] dall'amore alla perdita, alla morte.[21]

Il 24 ottobre 2018 il Presidente della Corea del Sud ha conferito al gruppo l'Ordine al Merito Culturale di quinta classe (Hwa-gwan) per aver contribuito a diffondere la cultura coreana nel mondo.[22][23]

Nota sul nome[modifica | modifica wikitesto]

Il nome coreano "Bangtan Sonyeondan" si traduce con "Boy scout a prova di proiettile": secondo il componente del gruppo J-Hope, ciò indica "l'intenzione di bloccare stereotipi, critiche ed aspettative che, come proiettili, mirano agli adolescenti".[24] In giapponese sono invece conosciuti come "Bōdan Shōnendan" (防弾少年団?), che ha un significato simile. La forma abbreviata BTS è l'acronimo di "Bangtan Sonyeondan" e, dal luglio 2017, l'acronimo inverso di "Beyond the Scene".[25][26] Il nuovo acronimo fu concepito per indicare che i membri, crescendo, stavano superando le realtà che si ritrovavano ad affrontare, andando avanti.[27]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

2010-2014: Formazione e primi anni[modifica | modifica wikitesto]

I BTS iniziarono a prendere forma nel 2010, quando l'AD della Big Hit Entertainment Bang Si-hyuk incontrò il futuro leader della band, RM, e rimase colpito dalla sua abilità nel rap;[28] gli altri membri furono scritturati durante il biennio 2010-2011 tramite le audizioni dell'agenzia. Inizialmente il gruppo fu concepito come un team hip-hop simile agli 1TYM,[29] prima di essere riassemblato in un più tradizionale gruppo idol quando Bang decise che la gioventù contemporanea necessitasse piuttosto di «un eroe che, anche senza dire una parola, possa offrirle una spalla su cui appoggiarsi».[30][31] La formazione subì diverse modifiche prima di arrivare a quella definitiva del 2012, formata da RM (noto con l'acronimo di Rap Monster), Jin, Suga, J-Hope, Park Ji-min, V e Jeon Jung-kook. Alcuni mesi prima del debutto, i componenti della band iniziarono a farsi conoscere tramite i social network, specialmente attraverso video, post sul fancafé e cover su Twitter, YouTube e SoundCloud.[32][33] Allo stesso anno risale il download digitale di We Are Bulletproof Pt. 1.[34]

I BTS si esibiscono nel 2014 al KCON di Los Angeles.

Il 12 giugno 2013 avvenne l'uscita del singolo d'esordio 2 Cool 4 Skool, facente parte della "trilogia scolastica".[34][35] Il debutto venne però ufficialmente commemorato il 13 giugno negli anni seguenti.[36] Nel disco, i BTS impiegarono un sound hip hop vecchia scuola e immagini feroci, mentre i testi riflettevano sui malintesi e le critiche nei confronti dei giovani.[37] 2 Cool 4 Skool vendette solo 24.000 copie nel 2013[38] e i brani con i quali fu promosso, "No More Dream" e "We Are Bulletproof Pt. 2", non diventarono delle hit.[39][40] Ad agosto cominciò la pubblicazione di un webtoon fantasy che li vide protagonisti, We On: Be The Shield.[41] L'11 settembre uscì il video musicale di "N.O", tratto dal primo EP O!RUL8,2?, anch'esso appartenente alla "trilogia scolastica". Parteciparono anche ad un loro variety show, Rookie Kings Channel Bangtan, otto episodi in onda dal 3 settembre.

L'opera conclusiva della "trilogia scolastica", il secondo EP Skool Luv Affair, uscì il 12 febbraio 2014, accompagnato dalla title track "Boy in Luv".[42] Il disco raggiunse la vetta della Gaon Chart e la terza posizione della Billboard World Albums Chart.[12] Il 6 aprile venne caricato su YouTube il video musicale del secondo apripista "Just One Day".[43] Il 23 aprile 2014 il gruppo fece il suo ingresso nel mercato nipponico con la compilation 2 Cool 4 Skool/O!RUL8,2?.[44][45]

Il 14 giugno 2014 presero parte al festival Bridge to Korea in Russia, dove fecero da giudici ad una competizione tra cover di balli k-pop e si esibirono davanti a diecimila spettatori.[46] A luglio tennero il primo concerto, uno spettacolo gratuito, negli Stati Uniti, a West Hollywood,[47] e parteciparono al KCON di Los Angeles il 10 agosto successivo.[48] Nonostante fossero i più inesperti tra gli artisti in cartellone, la reazione del pubblico fu tanto intensa che Billboard commentò che "non sarebbe una sorpresa se venisse annunciato presto un tour negli Stati Uniti".[49] Il 20 agosto uscì il primo album in studio Dark & Wild, promosso dalla canzone "Danger", e in seguito da "War of Hormone" in ottobre.[50] Il 24 dicembre venne pubblicato il primo album giapponese intitolato Wake Up, contenente le prime canzoni incise apposta per il pubblico nipponico e le versioni giapponesi di "No More Dream", "Boy In Luv" e "Danger", estratte come singoli nel corso dell'anno[51].

All'AX-Korea Hall di Seul, il 17, 18 e 19 ottobre si tenne la prima tappa del loro primo tour, il BTS Live Trilogy – Episode II: The Red Bullet, che durò fino a dicembre e toccò Sud Corea, Filippine, Singapore, Giappone, Thailandia e Malaysia.[52] Nel corso dell'anno pubblicarono anche un webtoon, Hip Hop Monster.[53]

2015-2016: The Most Beautiful Moment in Life e successo commerciale[modifica | modifica wikitesto]

Dal 10 al 19 febbraio 2015, i BTS furono in tournée in Giappone con la serie di concerti Wake Up: Open Your Eyes, esibendosi per venticinquemila fan a Tokyo, Osaka, Nagoya e Fukuoka,[54] mentre il 28 marzo si tenne il loro secondo concerto in Sud Corea, BTS Live Trilogy – Episode I: BTS Begins.[55]

In seguito al moderato successo della "trilogia scolastica", i BTS cambiarono significativamente sound e immagine. L'hip hop diventò solo uno dei loro aspetti musicali, piuttosto che il principale, e le voci iniziarono a emergere maggiormente mentre abbandonavano l'immagine aggressiva e mascolina degli inizi[37] per esprimere la bellezza e le ansie della gioventù nella serie successiva.[56] Il 29 aprile venne pubblicato il video di "I Need U", lo stesso giorno dell'uscita del terzo EP The Most Beautiful Moment in Life, Pt. 1.[57] Venne considerato un'offerta solida da coloro che sentivano che il loro sound precedente fosse a volte troppo aggressivo, ed indicato da Fuse TV come uno dei ventisette migliori album dell'anno usciti fino a giugno, unico coreano della lista.[58] "I Need U" fu la loro prima canzone in top 5[59] e con essa ottennerò il loro primo premio ad un programma musicale, quello di The Show del 5 maggio.[60] Dal disco venne poi tratto "Dope": nelle classifiche sudcoreane si fermò alla posizione 44,[61] ma fu il loro primo video musicale a raccogliere 100 milioni di visualizzazioni.[62] Il 5 giugno uscì il loro quarto singolo giapponese, "For You",[63] mentre il tour mondiale, il 2015 Live Trilogy Episode II: The Red Bullet, continuò in Malaysia, America Latina, Australia e Stati Uniti, terminando a Hong Kong il 29 agosto.[52]

Il 29 novembre uscì il video di "Run", in contemporanea con The Most Beautiful Moment in Life, Pt. 2.[64] Spaziando dalla ricerca del successo alla solitudine, dall'affetto verso le proprie origini alle sofferenze dei giovani a causa delle condizioni sfavorevoli della società, fu acclamato dalla critica per aver fuso con successo lo stile della prima parte all'identità iniziale dei BTS.[37] Si posizionò al primo posto delle classifiche settimanali Gaon Albums Chart e Billboard World Albums, e rimase in vetta alla seconda per più settimane, rendendoli i primi artisti K-pop a conseguire tale risultato.[65][13] Segnò inoltre la loro prima entrata nella Billboard 200, con un picco alla 171esima posizione.[66] L'8 dicembre fu pubblicato il quinto singolo giapponese, la versione tradotta di "I Need U";[67] il singolo in giapponese successivo fu "Run" il 15 marzo 2016.[68]

I BTS al KCON France a Parigi il 2 giugno 2016.

Come conclusione della "serie sulla giovinezza", il 2 maggio 2016 fu pubblicata la raccolta The Most Beautiful Moment in Life: Young Forever, di cui tre inediti vennero usati come apripista: "Epilogue: Young Forever", "Fire" e "Save Me". La compilation restò al primo posto della Gaon Chart per due settimane consecutive e venne considerata dalla critica un passo in avanti chiave della loro carriera e uno dei loro dischi più importanti, dotato di un'attrattiva popolare pur mantenendo il sound e l'energia giovanile grezza caratteristici dei BTS.[37] Young Forever fu promossa da due giorni di concerti all'Olympic Gymnastics Arena dal 7 all'8 maggio per un totale di ventiquattromila spettatori;[69] dopodiché il gruppo iniziò il tour asiatico, che vendette 144.000 biglietti,[70] e partecipò al KCON di Los Angeles e New York a giugno e luglio.[71] Il 7 settembre venne pubblicato il nuovo album in giapponese Youth.[72]

Il 10 ottobre, il gruppo pubblicò il secondo album in studio coreano Wings.[73] La title track "Blood Sweat & Tears" conseguì un all-kill nelle classifiche in madrepatria[74] e fu la loro prima hit a raggiungere la cima della Gaon Chart.[75] L'album divenne il primo disco coreano a entrare nella UK Official Albums Charts[76] ed esordì alla posizione #26 della Billboard 200 con 16.000 copie vendute nella settimana terminante il 13 ottobre. Diventarono così i primi artisti coreani a classificarsi per tre volte nella Billboard 200 e a restarci per più di una settimana.[77][78][79] Inoltre raggiunsero la vetta di World Albums Chart, World Digital Songs Chart e Social 50 Chart per la settimana del 29 ottobre,[78] e si classificarono nella YouTube Music Global Top 100.[80] Nella nativa Corea del Sud, Wings vendette 681.924 copie in una settimana e diventò il disco più venduto di sempre fino a quel momento nella storia della Gaon Chart.[81]

Il 19 novembre venne presentato il Live Trilogy Episode III: The Wings Tour, che avrebbe toccato Corea del Sud, Cile, Brasile, Stati Uniti, Thailandia, Indonesia, Filippine, Hong Kong e Australia. Quello stesso giorno, The Most Beautiful Moment in Life: Young Forever vinse il premio di Album dell'anno ai Melon Music Award, il primo daesang (gran premio) ricevuto dal debutto.[82] Il 2 dicembre, i BTS vinsero il loro secondo daesang come Artisti dell'anno agli Mnet Asian Music Award: così facendo, diventarono i primi artisti non provenienti da una delle "Big 3" (SM, YG e JYP Entertainment) ad aggiudicarsi il riconoscimento.[83][84]

2017-2018: You Never Walk Alone, Love Yourself e riconoscimento internazionale[modifica | modifica wikitesto]

I BTS alla conferenza stampa a Seul dopo aver vinto Top Social Artist ai Billboard Music Award.
I BTS alla conferenza stampa a Seul dopo aver vinto Top Social Artist ai Billboard Music Award.

Il 13 febbraio 2017, i BTS ripubblicarono Wings intitolandolo You Never Walk Alone.[85][86] La title track "Spring Day" conseguì un all-kill, mandando in crash il sito di musica Melon a causa di un sovraccarico del traffico,[87] ed entrò nella Bubbling Under Hot 100 Singles alla posizione numero 15 pur non avendo avuto promozioni in America.[88] Il 21 maggio il gruppo vinse il premio di Top Social Artist ai Billboard Music Award con oltre trecento milioni di voti.[89][90] Il 4 luglio venne pubblicata una cover di "Come Back Home" dei Seo Taiji and Boys e il gruppo fu ospite speciale al concerto di Seo Taiji per il suo venticinquesimo anniversario dal debutto[91].

Il 18 settembre uscì il primo EP della serie Love Yourself, Her, e la relativa title-track "DNA".[92][93] Essa conquistò il primo posto della Billboard Top Song Chart in ventinove Paesi[94] e fu il loro primo brano a entrare nella Billboard Hot 100, con un picco al 67esimo posto;[95] in seguito venne certificata disco d'oro dalla RIAA.[96][97] Love Yourself: Her esordì settimo nella Billboard 200 con 31.000 copie vendute in America nella settimana terminante il 7 ottobre;[98] in Corea ne vendette invece 759.263 nel corso della prima settimana[99] e 1.203.533 nel primo mese, conseguendo le vendite mensili più alte da sedici anni a quella parte, seconde solo a quelle di Chapter 4 dei g.o.d. del 2001.[100]

Il 13 novembre 2017 Rap Monster annunciò il suo nuovo pseudonimo RM.[101] Sei giorni dopo i BTS furono il primo gruppo k-pop ad esibirsi agli American Music Awards,[102][103] migliorando il loro profilo a livello internazionale.[104][105] La performance ottenne molto risalto su social e media, e in concomitanza venne comunicato il loro ingresso nel Guinness dei primati come gruppo musicale con il maggior numero al mondo di interazioni su Twitter.[106][107]

Il 24 novembre uscì un remix di "Mic Drop" realizzato con Steve Aoki e Desiigner,[108] che venne riconosciuto disco d'oro dalla RIAA.[109] Il 6 dicembre pubblicarono l'ottavo singolo giapponese Mic Drop/DNA/Crystal Snow.[110] Dopo aver venduto più di 260.000 copie in un giorno ed essersi classificato primo nella Oricon Daily Chart,[111] venne certificato doppio disco di platino dalla RIAJ nel gennaio 2018.[112][113] Intanto i BTS diventarono i primi artisti estranei alle "Big 3" a vincere il daesang (gran premio) sia ai Golden Disc Award[114] che ai Seoul Music Award.[115] I primi due episodi del documentario Burn the Stage, mostrante i dietro le quinte del Wings Tour del 2017, furono lanciati su YouTube Red il 28 marzo con un episodio a settimana, fino al 9 maggio.[116][117]

I BTS il 10 gennaio 2018 aI Golden Disc Award dopo aver vinto il premio di Album dell'anno con l'EP Love Yourself: Her.

Il 4 aprile 2018 uscì il terzo album giapponese Face Yourself,[118] seguito, il giorno successivo, da un video da 9 minuti contenente un inedito intitolato "Euphoria".[119] Il 18 maggio venne pubblicato il terzo album coreano, Love Yourself: Tear, secondo disco della serie Love Yourself,[120] che vendette 1.664.041 copie nel primo mese[121][122] e fu certificato Million dalla KOMCA.[18] I BTS vinsero per il secondo anno consecutivo Top Social Artist ai Billboard Music Award 2018,[123][124][125] alla cui cerimonia del 20 maggio fecero la prima esibizione televisiva della nuova canzone,[126] e furono i primi artisti coreani a raggiungere il primo posto della Billboard 200 con Tear.[15] "Fake Love" si piazzò invece decima nella Billboard Hot 100: fu il diciassettesimo brano non in inglese a raggiungere la top 10 e il primo di un gruppo K-pop.[127][128]

Il 24 agosto uscì la raccolta Love Yourself: Answer, ultimo disco della trilogia Love Yourself,[129] che diede il nome anche al primo tour mondiale che iniziò il 26 agosto[130] e sarebbe stato il secondo più venduto dell'anno per StubHub.[131] Una settimana dopo, Answer esordì in prima posizione nella Billboard 200: furono così i primi artisti pop ad ottenere due primi posti in meno di un anno dopo gli One Direction nel 2014.[132] La raccolta vendette più di 1 milione e 900mila copie nel solo mese di agosto, infrangendo nuovamente il record di disco più venduto mensilmente nella storia della Gaon Chart.[133] Il 12 settembre eseguirono il brano apripista "Idol" ad America's Got Talent.[134] Il 16 ottobre uscì il singolo giapponese Fake Love/Airplane pt. 2,[135] mentre il 25 ottobre Jeon Jung-kook, RM e Park Ji-min parteciparono a Waste It on Me di Steve Aoki.[136]

Agli inizi di novembre, il programma musicale giapponese Music Station cancellò la loro esibizione per una T-shirt raffigurante il fungo atomico dei bombardamenti del 1945 indossata da un componente del gruppo nel 2017,[137] e l'organizzazione per i diritti umani degli ebrei Simon Wiesenthal Center (SWC) affermò che il gruppo dovesse delle scuse per la maglia, un cappello e delle bandiere con la svastica utilizzati in precedenza.[138] La Big Hit Entertainment pubblicò delle scuse ufficiali, spiegando che i vestiti non erano intesi a ferire le vittime, e che le bandiere erano servite da metafora dell'autoritarismo vigente nel sistema scolastico coreano.[139] Le scuse vennero accettate sia dal SWC che dall'Associazione Coreana per le Vittime della Bomba Atomica.[140][141]

Il 9 novembre, Love Yourself: Answer diventò il primo album coreano ad essere certificato Oro dalla RIAA, e i BTS furono il primo gruppo sudcoreano ad ottenere la certificazione Platino con il singolo Mic Drop negli Stati Uniti.[142] A fine 2018 si aggiudicarono tre premi come Artista dell'anno, agli MBC Plus X Genie Music Award,[143] ai Melon Music Award[144] e agli Mnet Asian Music Award,[145] e la IFPI li collocò secondi nella classifica degli artisti più venduti a livello globale nel corso dell'anno.[146][147] Secondo la federazione, inoltre, Love Yourself: Tear e Love Yourself: Answer furono, rispettivamente, il terzo e il secondo disco più venduti nel mondo per il 2018.[148] Il gruppo vendette complessivamente 5 milioni di dischi durante l'anno,[149] rappresentando il 65% del mercato discografico in Corea del Sud.[150]

2019: Map of the Soul: Persona[modifica | modifica wikitesto]

I BTS alla cerimonia di premiazione dei Seoul Music Award il 15 gennaio 2019.

Il 10 febbraio 2019 il gruppo presenziò alla 61ª edizione dei Grammy Awards, presentando e consegnando il premio di Miglior album R&B.[151][152][153] Il 19 febbraio venne aggiunta un'estensione al tour mondiale Love Yourself, intitolata Speak Yourself, che si sarebbe svolta negli stadi di Stati Uniti, Francia, Brasile e Regno Unito a partire dal 4 maggio.[154]

Il 12 aprile uscì il sesto EP del gruppo, Map of the Soul: Persona,[155][156] che li rese i primi sudcoreani ad arrivare in vetta alla UK Albums Chart.[157] Piazzandosi in cima anche alla Billboard 200, Persona li rese i primi artisti ad ottenere tre prime posizioni in meno di un anno dopo i The Beatles nel 1995-1996.[16] La prima esibizione del brano apripista del disco, una collaborazione con la cantante statunitense Halsey intitolata "Boy With Luv",[158] avvenne il 13 aprile durante la diretta di Saturday Night Live;[159] l'apparizione del gruppo fu una delle più attese nella storia del programma.[160]

Altre attività[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicità[modifica | modifica wikitesto]

Clienti acquistano i gadget legati ai BT21 in un negozio Line del distretto di Mapo, Seul.

Nel 2017, i BTS furono scelti dalla città di Seul come ambasciatori onorari del turismo. Girarono uno spot prodotto dal Governo Metropolitano di Seul che fu trasmesso in cento Paesi e incisero la canzone promozionale "With Seoul", che uscì online il 6 dicembre, mentre il video musicale divenne disponibile il 13 dicembre.[161] Nel corso dell'anno crearono con la app di comunicazione Line una nuova linea di personaggi basati sul gruppo, i BT21, di cui vennero realizzati emoji, adesivi, vestiti e altro.[162][163] Espandendo i propri contratti pubblicitari oltremare, collaborarono con il centro commerciale giapponese 109 per promuovere il singolo Mic Drop/DNA/Crystal Snow tramite una campagna natalizia che utilizzò "Crystal Snow" come tema.[164] Vennero aperti negozi a tempo che vendettero merchandising originale e limitato dei BTS a Shibuya, Osaka, Kagoshima e Fukuoka.[165]

Il 27 febbraio 2018 diventarono ambasciatori globali della Puma,[166] e per l'occasione il marchio reinventò la propria linea "Turin".[167] A marzo fu annunciato che avrebbero fatto da testimonial alla KB Kookmin Bank, una delle quattro maggiori banche della Corea del Sud,[168][169] mentre ad aprile furono scelti da LG Electronics per promuovere i propri smartphone sul mercato globale.[170] Sempre nel 2018 divennero ambasciatori mondiali del SUV Palisade di Hyundai Motor[171] e Dalcomsoft Inc. lanciò il gioco per cellulare SuperStar BTS.[172]

Nel gennaio 2019 venne annunciata una collaborazione con Mattel per creare delle bambole modellate sugli outfit usati nel video musicale di "Idol".[173] Nel corso dell'anno uscirà un gioco di simulazione, dal nome BTS World, ad opera di Netmarble Games.[174]

Filantropia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2015, donarono 7 tonnellate di riso in beneficenza alla cerimonia di apertura della K-Star Road.[175] Un anno dopo parteciparono alla campagna benefica "Let's Share the Heart" di Allets per sensibilizzare il pubblico e raccogliere fondi da destinare alla cura della cecità.[176]

Nel gennaio 2017 fu rivelato che i BTS e la Big Hit Entertainment avevano donato in segreto 100 milioni all'Associazione delle Famiglie del Sewol per una Società Vera e Sicura. Ogni membro aveva partecipato con 10 milioni e la Big Hit con 30 milioni.[177]

Nell'ottobre 2017 fu lanciata la campagna "Love Myself", una collaborazione tra il gruppo e l'UNICEF per sostenere il progetto contro gli abusi sui minori.[178] La Big Hit si impegnò a donare, nel corso dei due anni seguenti, 500 milioni di won da parte dei membri, il 3% dei ricavi della trilogia discografica Love Yourself e il 100% dei profitti derivanti dal merchandising, oltre ai proventi dei banchi per le donazioni installati dall'UNICEF.[179][180] In un anno la campagna raccolse 1 miliardo e 600 milioni di won.[181] Il 24 settembre 2018 parteciparono all'Assemblea generale delle Nazioni Unite per il lancio dell'iniziativa "Youth 2030: The UN Youth Strategy" e la corrispondente campagna UNICEF intitolata "Generation Unlimited" per fornire educazione di qualità ai giovani.[182][183] A nome del gruppo, RM tenne un discorso da sei minuti in inglese sull'amare se stessi.[184]

BTS Universe[modifica | modifica wikitesto]

Il BTS Universe, anche noto come Bangtan Universe o BU, è una realtà alternativa creata dalla Big Hit Entertainment che permea i video musicali, i teaser e i cortometraggi del gruppo. Il webtoon Save Me segue da vicino la storia, insieme al libro The Notes 1.[185][186] La creazione dell'universo iniziò dal brano "I Need U"[187] e racconta la storia dei componenti dei BTS in un universo parallelo, rappresentando le loro ansie e incertezze nei confronti del futuro.[188][189]

Mariejo Ramos del The Inquirer disse che "nessun altro artista ha mischiato con successo la stessa tecnica letteraria alla musica pop ad un tale livello". I BTS usarono l'universo alternativo e racconti come Quelli che si allontanano da Omelas di Ursula Le Guin come cornice ai propri album e ausilio per mostrare il loro stile musicale.[190] La mescolanza delle due cose ha creato un ambiente interattivo per i fan, che costruiscono teorie ogniqualvolta esce del nuovo materiale o vengono forniti indizi inediti.[191][192][193]

Stile[modifica | modifica wikitesto]

Musica[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo collabora alla scrittura e alla produzione della maggior parte della propria discografia, e alcune testate hanno attribuito a questo il suo successo.[4][5] L'immagine e lo stile iniziali sono stati influenzati dall'hip-hop, come in "N.O." e "No More Dream",[194] mentre in seguito hanno incorporato elementi R&B e rock, come in "Danger" e "Boy In Luv".[195] Gli assoli contenuti in Wings hanno coperto una gamma di generi, con il neo soul in "Stigma" di V, il gospel in "Mama" di J-Hope e il piano-rap in "First Love" di Suga.[196]

Testi e tematiche[modifica | modifica wikitesto]

I BTS sono stati definiti "la coscienza sociale del k-pop" da Jeff Benjamin di Fuse TV, per aver trovato "un modo per parlare onestamente di argomenti che ritengono importanti, anche in una società conservatrice", e aver esplorato temi che la maggior parte degli artisti K-pop sceglie di evitare.[197][20] Convinti che parlare delle proprie storie sia l'unico modo per far sì che i giovani possano ritrovarsi nella loro musica,[198] provano a includere esperienze comuni a tutti, come la tristezza e la solitudine, e di trasformarle in qualcosa di più leggero e gestibile. Interrogato da Entertainment Weekly se fosse difficile scrivere di salute mentale, Suga rispose:

«Sentiamo che chi ha una piattaforma per parlare di queste cose dovrebbe veramente farlo di più, perché si dice che la depressione sia qualcosa che uno va in ospedale a farsi diagnosticare, ma di cui non possa rendersi conto davvero finché il dottore non glielo dice. [...] Soprattutto, penso che gli artisti o le celebrità che hanno una voce dovrebbero parlare di questi problemi e portarli alla luce.»

RM aggiunse che cercavano di non suonare come se stessero predicando o rimproverando le persone nelle loro canzoni, dato che ognuno aveva vite e destini diversi.[199]

Tamar Herman di Billboard ha notato una serie di temi ricorrenti nelle canzoni del gruppo. La "trilogia scolastica" – 2 Cool 4 Skool (2013), O!RUL8,2? (2013) e Skool Luv Affair (2014) – ha esplorato "i problemi e le ansie dei giovani in età scolastica".[21] "Not Today" da You Never Walk Alone (2017) è un inno contro l'ordine costituito, con messaggi di sostegno alle minoranze,[200] mentre Wings (2016) parla di salute mentale e legittimazione femminile.[20] Il primo disco della trilogia Love Yourself, Her (2017), tratta di "amore, amicizia, perdita [e] morte",[21] mentre l'album Love Yourself: Tear (2018) è stato lodato per essersi occupato del dolore che permane dopo una separazione.[201] L'ultimo disco della serie, Love Yourself: Answer, è stato definito "una magnum opus dei BTS che pochi altri artisti, boy band o meno, possano mai sperare di realizzare".[202]

In una lettera personale al gruppo, il presidente sudcoreano Moon Jae-in ha riconosciuto nella sincerità e nell'inclusione della diversità le chiavi del successo dei BTS. Moon ha scritto che "ciascuno dei sette membri canta in modo fedele a se stesso e alla vita che vuole vivere. Le loro melodie e i loro testi trascendono i confini, le lingue, la cultura e le istituzioni regionali".[203] Grace Jeong, redattrice di Soompi, ha spiegato che "i BTS hanno qualcosa da dire, e una strategia di marketing grandiosa che non isola i fan che non parlano coreano".[20] The Wire ha menzionato in un articolo che "i BTS hanno successo perché sono 'diversi' siccome mettono il proprio contributo creativo nel sound della band".[204]

Influenze[modifica | modifica wikitesto]

Le loro ispirazioni musicali includono Nas, Eminem, Kanye West, Drake, Post Malone e Charlie Puth.[205] I BTS traggono inoltre stimoli da mezzi letterari, psicologici, artistici e filosofici. L'album Wings è basato sul romanzo di formazione Demian di Hermann Hesse.[206] La canzone "Blood Sweat & Tears" rimanda a Così parlò Zarathustra di Friedrich Nietzsche, a The Lament for Icarus di Herbert James Draper, e a Caduta di Icaro e Caduta degli angeli ribelli di Pieter Bruegel, citando Nietzsche e inserendo i tre dipinti nel video musicale.[207] Un altro videoclip, quello di "Spring Day", contiene riferimenti testuali e visivi a Quelli che si allontanano da Omelas di Ursula Le Guin.[208] La serie Love Yourself è influenzata principalmente da L'arte di amare di Erich Fromm,[209] mentre la canzone "Magic Shop" da Love Yourself: Tear è stata ispirata dal memoriale di James R. Doty La bottega di magia.[210] L'album del 2019 Map of the Soul: Persona deve il suo titolo al libro di Murray Stein Jung's Map of the Soul: An Introduction.[211]

Impatto e influenza[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2016, i BTS figurarono, per nove mesi su dodici, al primo posto nella lista dei gruppi maschili con maggiore impatto sui consumi pubblicata dal Korean Corporate Reputation Research Institute.[212] Nel giugno 2017, la rivista Time li incluse nella lista delle venticinque persone più influenti su Internet.[213][214] Il gruppo fu inoltre la celebrità più twittata sia nel 2017[215] che nel 2018.[216]

A ottobre 2018, i BTS apparvero sulla copertina dell'edizione globale del Time, che li definì "leader della prossima generazione".[217] Nello stesso anno furono al primo posto nella lista, stilata da Forbes, delle celebrità sudcoreane più potenti e influenti,[218] oltre a figurare nella Bloomberg 50 per "la [loro] disponibilità a parlare di tematiche sociali, salute mentale e politica nonostante appartengano ad un genere spesso dipinto come bubblegum pop".[219] Divennero anche i più giovani destinatari dell'Ordine al Merito Culturale assegnato dal governo della Corea del Sud.[22]

Nel 2019, il New York Post li inserì nella top 10 delle boy band più importanti di sempre.[220] I BTS figurarono inoltre nella lista Time 100 delle persone più influenti dell'anno.[221]

La Korea Foundation affiliata al governo comunicò che il drastico aumento negli anni 2010 dell'onda coreana era attribuito in gran parte ai BTS.[222] Secondo i resoconti pubblicati a dicembre 2018, ogni anno fruttano 4,14 trilioni di won all'economia sudcoreana, e uno straniero su tredici visita il Paese per loro.[223][224] Il loro successo nelle classifiche e la popolarità in numerosi Paesi portarono molte testate occidentali a soprannominarli "la boy band più importante al mondo".[225][10]

La locuzione "effetto BTS" fu coniata e usata da vari media ogniqualvolta una compagnia ricavò dei profitti dalle attività dal gruppo, ad esempio quando i conti di risparmio della banca KB aumentarono di sei volte rispetto all'anno precedente in seguito all'assunzione dei BTS come testimonial, e quando la loro presenza al primo posto della Billboard 200 fece salire il valore delle azioni delle agenzie di spettacolo nei cinque giorni successivi.[226][227][228] Quando la loro collaborazione con la Mattel fu annunciata a inizio 2019, le azioni della compagnia guadagnarono l'8% in una sola giornata.[173]

Il National Center for Korean Traditional Performing Arts riferì di aver dovuto ampliare la propria libreria di suoni musicali tradizionali dopo l'uscita di "Idol" nel 2018, per via dell'incremento della domanda da parte di produttori sia nazionali che stranieri.[229] La Herald Corporation notò inoltre un cambiamento nei testi delle canzoni dei gruppi idol, che passarono dal narrare storie d'amore all'utilizzare espressioni quali "cercare me stesso", un effetto causato dal periodo Love Yourself dei BTS del 2017-2018.[230]

Vari artisti li hanno citati come fonte di ispirazione, tra cui le (G)I-dle,[231] Hyunho dei D-Crunch,[232] Younghoon dei The Boyz,[233] Zuho degli SF9,[234] Euna Kim,[235] Jaehyung dei Golden Child,[236] gli Wanna One,[237] gli IN2IT,[238] Park Ji-hoon,[239] Kim Dong-han,[240] i Seven O'Clock,[241] gli Hyeongseop X Euiwoong,[242] i Noir,[243] Sejun dei Victon[244] e le Loona.[245]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Discografia dei BTS.

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione e web[modifica | modifica wikitesto]

  • Sin-in-wang Bangtan Sonyeondan: Channel Bangtan (신인왕 방탄소년단 - 채널방탄?) – reality show, 8 episodi (2013)[255]
  • BTS China Job (BTS防彈少年團China JobS) – reality show, 3 episodi (2014)
  • Bangtan Sonyeondan-ui American Hustle Life (방탄소년단의 아메리칸 허슬 라이프?) – reality show, 8 episodi (2014)[256]
  • Go! – reality show, episodio 7 (2014)[257]
  • Dallyeora Bangtan! (달려라 방탄!?) – varietà (2015-in corso)[258]
  • Bangtan Sonyeondan Bokbulbok (방탄소년단의 복불복?) – varietà, 5 episodi (2015)[259]
  • Bangtan ga-yo (방탄가요?) – varietà, 15 episodi (2015-2017)[259]
  • BTS: Bon Voyage – varietà, 24 episodi (2016-2018)[260][261][262]
  • Bangtan Sonyeondan: Burn the Stage (방탄소년단: 번 더 스테이지?) – reality show, 8 episodi (2018)[263]

Tournée[modifica | modifica wikitesto]

  • 2014 – 2014 BTS Live Trilogy Episode II: The Red Bullet
  • 2015 – Wake Up: Open Your Eyes
  • 2015 – 2015 BTS Live Trilogy Episode I: BTS Begins
  • 2015 – 2015 BTS Live Trilogy Episode II: The Red Bullet
  • 2015 – The Most Beautiful Moment in Life On Stage
  • 2016 – The Most Beautiful Moment in Life on Stage: Epilogue
  • 2017 – 2017 BTS Live Trilogy Episode III: The Wings Tour
  • 2018-2019 – BTS World Tour: Love Yourself

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Premi e riconoscimenti dei BTS.

I BTS hanno ricevuto numerosi riconoscimenti, inclusi 15 Melon Music Award, 15 Mnet Asian Music Award, 14 Golden Disc Award, 12 Seoul Music Award, 10 Gaon Chart Music Award e 4 Korean Music Award. Sono stati il primo gruppo coreano a vincere sia un Billboard Music Award[264] (aggiudicandosene 2 in totale) che un American Music Award.[265] In Corea del Sud hanno un album certificato multi-Million e uno certificato Million.[266] Primo gruppo coreano a ricevere una certificazione discografica dalla RIAA, negli Stati Uniti hanno un singolo di Platino, 3 singoli d'Oro e un album d'Oro.[267] In Giappone hanno 2 singoli multi-Platino, un album multi-Platino e 3 album d'Oro.[268]

I BTS hanno un'ampia influenza sui social e detengono diversi Guinness dei primati, incluso quello per il maggior numero di interazioni su Twitter.[106][269] Ad oggi hanno trascorso 121 settimane consecutive alla prima posizione della classifica Billboard Social 50.[270]

Nel 2018 hanno ricevuto il riconoscimento Conseguimento notevole nella musica ai The Asian Award,[271] mentre nel 2019 i Gaon Chart Music Award li hanno insigniti del premio alla carriera Contributo al K-pop.[272]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Ordine al Merito Culturale di quinta classe Hwa-gwan - nastrino per uniforme ordinaria Ordine al Merito Culturale di quinta classe Hwa-gwan
«Per aver contribuito a diffondere non solo la hallyu, ma anche lo hangeul.[22]»
— (24 ottobre 2018)[23]


SONO VITAAAAAAAAAAA

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h Ahn Sung-mi, Ultimate beginner’s guide to BTS, su The Korea Herald. URL consultato il 13 febbraio 2019.
  2. ^ シングル「血、汗、涙」を5月10日にリリース!, BTS Universal Music Japan Page, 23 marzo 2017 (archiviato dall'url originale il 24 marzo 2017).
  3. ^ (EN) Taylor Glasby, The 20 best K-Pop tracks of the year, Dazed, 13 dicembre 2016.
  4. ^ a b c (EN) Kpop group BTS gaining global recognition, Manila Bulletin Entertainment.
  5. ^ a b c (EN) How BTS is changing K-pop for the better, The Daily Dot, 12 maggio 2016.
  6. ^ (EN) 21 Records Broken By BTS As They Continue To Soar | Soompi, su www.soompi.com. URL consultato il 4 giugno 2018.
  7. ^ (KO) 방탄소년단이 데뷔 ‘6년’만에 세운 ‘넘사벽’ 기록 8가지, in 인사이트. URL consultato il 4 giugno 2018.
  8. ^ (KO) BTS, '빌보드 200' 1위…그들은 단지 K팝스타가 아니다, in 한국일보, 21 maggio 2018. URL consultato il 4 giugno 2018.
  9. ^ (EN) Condé Nast, Pitchfork Guide to New Albums, Spring 2019: Vampire Weekend, Mac DeMarco, Lizzo, More, su Pitchfork. URL consultato il 22 marzo 2019.
  10. ^ a b (EN) Taylor Glasby, How BTS became the world's biggest boyband, in The Guardian, 11 ottobre 2018. URL consultato il 30 gennaio 2019.
  11. ^ (EN) K-Pop: Korea's Secret Weapon?, su BBC News. URL consultato il 22 marzo 2019.
  12. ^ a b (EN) BTS Billboard Chart History, Billboard.
  13. ^ a b (EN) BTS' 'Most Beautiful Moment in Life, Pt. 2' Returns to No. 1 on World Albums, Billboard.
  14. ^ (EN) BTS Makes History As "Love Yourself: Tear" Enters Billboard 200 At No.1 | Soompi, su www.soompi.com. URL consultato il 28 maggio 2018.
  15. ^ a b (EN) BTS Makes History Yet Again With First K-Pop Album To Hit No. 1 In U.S., in HuffPost India, 28 maggio 2018. URL consultato il 28 maggio 2018.
  16. ^ a b BTS Scores Third No. 1 Album on Billboard 200 Chart With 'Map of the Soul: Persona', su Billboard. URL consultato il 22 aprile 2019.
  17. ^ (KO) OSEN, 방탄소년단, 누적 앨범판매량 1000만장 돌파…韓가수 최단[공식입장], su mosen.mt.co.kr, 8 dicembre 2018. URL consultato l'11 dicembre 2018.
  18. ^ a b 국내 대표 음악 차트 가온차트!, su gaonchart.co.kr. URL consultato il 12 luglio 2018.
  19. ^ (KO) 방탄소년단 앨범 219만장 돌파…최다 판매량 또 경신, su entertain.naver.com. URL consultato il 13 gennaio 2019.
  20. ^ a b c d (EN) Jeff Benjamin, How Korean Boy Band BTS Broke a U.S. K-pop Chart Record – Without Any Songs In English, Billboard, 21 ottobre 2016.
  21. ^ a b c What To Know About BTS' 'Love Yourself' Series, su Billboard. URL consultato il 20 gennaio 2019.
  22. ^ a b c (EN) BTS to get medal for spreading Korean culture: presidential office, 8 ottobre 2018.
  23. ^ a b (KO) '대중문화예술상' BTS, 문화훈장 화관 최연소 수훈...유재석부터 故 김주혁까지 '영광의 얼굴들' (종합), 24 ottobre 2018.
  24. ^ (EN) BTS Is Tackling Problems That Are Taboo, in Affinity Magazine, 29 maggio 2016. URL consultato il 4 aprile 2018.
  25. ^ (EN) A New Name for K-Pop Sensation BTS? Fans Aren’t So Sure, 5 luglio 2017.
  26. ^ (KO) 방탄소년단, 팬클럽 아미와 연결된 새 BI 공개 “문을 열고 나아가는 청춘". URL consultato il 4 aprile 2018.
  27. ^ BTS Brand eXperience Design Renewal, su www.behance.net. URL consultato il 4 aprile 2018.
  28. ^ 명견만리플러스, 방탄소년단은 뭐가 달라요?. URL consultato il 23 dicembre 2018.
  29. ^ (KO) 송명선, 힙합 하다: 한국, 힙합 그리고 삶, 안나 푸르나, 2016, ISBN 9791186559116. URL consultato il 23 dicembre 2018.
  30. ^ (KO) 임정희 "美서 '아메리칸 아이돌' 나가래요", su entertain.naver.com. URL consultato il 23 dicembre 2018.
  31. ^ Aja Romano, How BTS and their ARMY changed K-pop — and the world, su Vox, 13 giugno 2018. URL consultato il 30 gennaio 2019.
  32. ^ (KO) 영웅 박, 방시혁, 오디션 통해 힙합그룹 '방탄소년단' 제작, in Star News, 2 settembre 2010. URL consultato il 22 aprile 2017 (archiviato il 22 aprile 2017).
  33. ^ (KO) 솔미 백, '나는 래퍼다' 방시혁, 13년만에 랩 도전, in My Daily, 13 luglio 2011. URL consultato il 22 aprile 2017 (archiviato il 22 aprile 2017).
  34. ^ a b (EN) Chloe Yun, New boy group Bulletproof Boy Scouts to hold a debut showcase on June 12, BNT News, 12 giugno 2013. URL consultato il 9 maggio 2015.
  35. ^ (EN) Hong Grace Danbi, [Video] BTS Asks about Your Dreams in 'No More Dream' MV, Mwave, 12 giugno 2013.
  36. ^ (EN) BTS Festa gets even better as K-pop idols release hockey-themed family portrait, in Metro, 7 giugno 2018. URL consultato il 24 agosto 2018.
  37. ^ a b c d Kim Youngdae, BTS - The Review: A Comprehensive Look at the Music of BTS, RH Korea, 2019, ISBN 9788925565828.
  38. ^ 2013년 Album Chart, su gaonchart.co.kr, 8 giugno 2015. URL consultato il 13 dicembre 2017 (archiviato dall'url originale l'8 giugno 2015).
  39. ^ 국내 대표 음악 차트 가온차트! Digital Chart, su gaonchart.co.kr. URL consultato il 13 dicembre 2017.
  40. ^ 국내 대표 음악 차트 가온차트! 2013년 25주차 Download Chart, su gaonchart.co.kr. URL consultato il 13 dicembre 2017.
  41. ^ (KO) www.etnews.com, 아이돌 그룹 방탄소년단, 네이트 웹툰에 떴다, su 대한민국 IT포털의 중심! 이티뉴스, 26 agosto 2014. URL consultato il 19 gennaio 2019.
  42. ^ (EN) Shin Diana, BTS Releases 'Skool Luv Affair' Album Preview Video Online, KpopStarz, 7 febbraio 2014.
  43. ^ (EN) Hong Grace Danbi, [Video] BTS Wishes for 'Just One Day' with You in New MV, Mwave.
  44. ^ (EN) Shin Diana, Group BTS To Make Official Japan Debut On June 4, KpopStarz, 7 marzo 2014.
  45. ^ (EN) W Korea pre-releases photos from BTS photoshoot, DramaFever News. URL consultato l'8 ottobre 2015 (archiviato dall'url originale l'8 dicembre 2015).
  46. ^ (EN) All-out effort in the heart of Russia to promote Korea, Korean Culture and Information Service.
  47. ^ BTS Announces Free, Surprise L.A. Concert, su Billboard. URL consultato il 21 aprile 2019.
  48. ^ (EN) August Brown, K-Pop stars Girls' Generation, Bangtan Boys headline KCON 2014, LA Times, 22 maggio 2014.
  49. ^ KCON 2014 Day 2: Girls' Generation, CNBLUE, SPICA & More Close L.A. Festival With Loud Bang, su Billboard. URL consultato il 21 aprile 2019.
  50. ^ (EN) Hong Grace Danbi, [Video] BTS Rages in the 'War of Hormone' MV, Mwave.
  51. ^ iTunes Preview, iTunes. URL consultato il 22 aprile 2017.
  52. ^ a b (KO) Lee Jung-ah, 방탄소년단, 홍콩 콘서트로 11개월 간 월드투어 '성황리 마무리' 출처, SBS News, 31 agosto 2015. URL consultato il 22 aprile 2017.
  53. ^ (EN) Hip Hop Monster, su www.webtoons.com. URL consultato il 23 gennaio 2019.
  54. ^ (EN) BTS Wraps Up Concert Tour in Japan Gathering 25,000 Fans, Mwave.
  55. ^ (EN) Hong Grace Danbi, BTS to Hold Second Exclusive Concert in Seoul, Mwave, 9 febbraio 2015. URL consultato il 2 maggio 2017.
  56. ^ (KO) <ⓒ “텐아시아” 무단전재 재배포금지>, | 방탄소년단이 말하는 '화양연화' (인터뷰①)텐아시아, su 텐아시아, 28 aprile 2015. URL consultato il 22 aprile 2019.
  57. ^ (EN) The Most Beautiful Moment in Life, Pt. 1 by BTS, iTunes.
  58. ^ 27 Best Albums We've Heard in 2015 ... So Far #24, Fuse.tv, giugno 2015.
  59. ^ I Need U, su gaonchart.co.kr. URL consultato il 22 aprile 2019.
  60. ^ (EN) Buhain James, BTS Take Home 5th Music Show Trophy For 'I Need U', KpopStarz, 14 maggio 2015. URL consultato il 22 aprile 2017.
  61. ^ Dope, su gaonchart.co.kr. URL consultato il 22 aprile 2019.
  62. ^ (EN) BTS' 'Dope' music video hits over 100 million views, Yonhap News Agency, 25 ottobre 2015. URL consultato il 2 maggio 2017.
  63. ^ (EN) Shin Diana, BTS Release 1st Original Japanese Song ‘For You’ And Top Oricon’s Weekly Singles Chart, KpopStarz, 19 giugno 2015. URL consultato il 22 aprile 2017.
  64. ^ (KO) 방탄소년단, 콘서트서 신곡 첫 공개…11월 30일 본격 컴백, www.mydaily.co.kr. URL consultato il 29 ottobre 2015.
  65. ^ Gaon Chart; The Most Beautiful Moment in Life, Part 2 November 29 – December 5, 2015, su gaonchart.co.kr.
  66. ^ BTS Break Into Billboard 200 With 'The Most Beautiful Moment in Life, Pt. 2', su Billboard. URL consultato il 22 aprile 2019.
  67. ^ Kevin Fox, BTS Are Flower Boys In 'I Need U' Japanese Music Video Teaser, KpopStarz, 23 novembre 2015.
  68. ^ (JA) 防弾少年団、日本6thシングル「RUN-Japanese Ver.-」の発売が決定! - K-POP - 韓流・韓国芸能ニュースはKstyle, Kstyle, 15 febbraio 2016.
  69. ^ (EN) Ahn Sung-mi, BTS to return in May, Kpop Herald, 21 marzo 2016. URL consultato il 22 aprile 2017.
  70. ^ (EN) Son Ye-ji, BTS's successful growth as the "Daesang Boy Scouts, Korea Economic Daily, 27 dicembre 2016.
  71. ^ (EN) Jeff Benjamin, BTS Joins Kcon 2016 Los Angeles as Headliner, Fuse, 6 maggio 2016.
  72. ^ (JA) Oricon Album Ranking Dayly (2016年09月06日付) – see #01, Oricon Style (archiviato dall'url originale l'8 settembre 2016).
  73. ^ (EN) [V Report Plus] BTS releases teaser for lead track of 'Wings', Kpop Herald, 7 ottobre 2016.
  74. ^ (EN) Bangtan Boys second EP "Wings" tops 8 music charts, Yonhap, 11 ottobre 2016.
  75. ^ 국내 대표 음악 차트 가온차트! 2016년 42주차 Digital Chart, su gaonchart.co.kr. URL consultato il 13 dicembre 2017.
  76. ^ (EN) BTS makes history on the Official UK Album charts, SBS, 17 ottobre 2016.
  77. ^ (EN) BTS' 'Wings' Sets New U.S. Record for Highest-Charting, Best-Selling K-Pop Album, Billboard, 17 ottobre 2016.
  78. ^ a b (EN) BTS' 'Wings' Sets New U.S. Record for Highest-Charting, Best-Selling K-Pop Album, Billboard.
  79. ^ (EN) BTS Extend Chart Dominance: 'Wings' Spends 2nd Week on Billboard 200, 'Blood Sweat & Tears' Debuts on Canadian Hot 100, Billboard.
  80. ^ (EN) BTS achieve success on YouTube Global Top 100 Charts, SBS PopAsia, 21 ottobre 2016.
  81. ^ (EN) KPOP NEWS - BTS' 'Wings' Becomes Highest Selling Album on Gaon Chart | Mwave, mwave.interest.me.
  82. ^ (EN) Chung Joo-won, BTS, EXO, TWICE top 2016 Melon Music Awards, Yonhap News Agency, 19 novembre 2016.
  83. ^ (EN) Chung Joo-won, Bangtan Boys wins best artist award in MAMA 2016, Yonhap News Agency, 2 dicembre 2016. URL consultato il 22 aprile 2017.
  84. ^ (EN) The big 3 of Korean pop music and entertainment, The Dong-A Ilbo, 26 giugno 2011.
  85. ^ (KO) BTS Wings Extension: You Never Walk Alone Reaches 700K Pre-orders, Osen.
  86. ^ (EN) Kim Nicholas, BTS Breaks the Record for Most Albums Sold in a Month, Koogle TV, 9 marzo 2017. URL consultato il 2 maggio 2017.
  87. ^ (EN) R.G. Ferrer, BTS Breaks US Itunes Kpop Record With ‘Spring Day’, koreaportal.
  88. ^ (EN) Jeff Benjamin, BTS Crack the Bubbling Under Hot 100 With 'Spring Day,' Conquer Multiple Charts With 'You Never Walk Alone', Billboard.
  89. ^ (EN) Jason Lipshutz, BTS Thanks Fans For Top Social Artist Win at Billboard Music Award 2017: Watch, Billboard, 21 maggio 2017. URL consultato il 5 luglio 2017.
  90. ^ (EN) Marian Liu, Bigger than Bieber? K-pop group BTS beats US stars to win Billboard Music Awards, CNN, 23 maggio 2017.
  91. ^ (EN) K-Pop Legend Seo Taiji Holds 25th Anniversary Concert, Passes Torch to BTS, Billboard. URL consultato il 26 settembre 2017.
  92. ^ (EN) BTS Confirmed To Be Preparing For September Comeback, Soompi.
  93. ^ (EN) BTS Confirms Comeback Date with ′Love Yourself HER′, 24 agosto 2017.
  94. ^ (KO) 방탄소년단, 73개국 아이튠즈 1위 석권 ‘韓가수 최다기록’, 19 settembre 2017.
  95. ^ (EN) BTS Earns First Billboard Hot 100 Hit With 'DNA', Billboard.
  96. ^ (KO) 방탄소년단, 158만 단일 앨범 판매량 돌파 `사상 최다`. URL consultato il 13 febbraio 2018.
  97. ^ (EN) BTS's "DNA" Becomes Their 2nd Song To Be Gold Certified By RIAA | Soompi, su www.soompi.com. URL consultato il 13 febbraio 2018.
  98. ^ (EN) BTS Breaks K-Pop Records On Billboard 200 With "Love Yourself: Her" | Soompi, su www.soompi.com. URL consultato il 25 settembre 2017.
  99. ^ (EN) BTS Crushes Sales Records With "Love Yourself: Her" | Soompi, su www.soompi.com. URL consultato il 25 settembre 2017.
  100. ^ (EN) BTS album 'Love Yourself: Her' sells over 1.2 mln copies: data, Yonhap News Agency.
  101. ^ (EN) BTS’s RM Officially Announces Change To Stage Name, 13 novembre 2017.
  102. ^ (EN) Caitlin Kelley, K-Pop Superstars BTS to Perform for First Time on an American Award Show at 2017 AMAs, Billboard, 3 novembre 2017 (archiviato dall'url originale l'8 novembre 2017).
  103. ^ (EN) Tamar Herman, Rising K-Pop Superstars BTS Will Perform At The AMAs, Forbes, 3 novembre 2017 (archiviato dall'url originale il 10 novembre 2017).
  104. ^ Cheang Ming, How K-pop made a breakthrough in the US in 2017, in CNBC, 29 dicembre 2017. URL consultato il 4 aprile 2018.
  105. ^ (EN) The unlikely, meteoric rise of BTS, the biggest name in K-pop right now, in Quartzy. URL consultato il 4 aprile 2018.
  106. ^ a b (EN) Bibi Nurshuhada Ramli, K-Pop kings BTS earns a spot in Guinness World Records 2018 for most Twitter engagements, 21 novembre 2017.
  107. ^ (EN) Most Twitter engagements (average retweets) for a music group, Guinness World Records, 23 novembre 2017.
  108. ^ (EN) Tamar Herman, BTS Joins Forces with Steve Aoki & Desiigner For Upcoming Remix of 'Mic Drop', Billboard, 7 novembre 2017.
  109. ^ (EN) BTS Becomes First Korean Group To Receive RIAA Gold Certification With "MIC Drop" Remix | Soompi, su www.soompi.com. URL consultato il 4 febbraio 2018.
  110. ^ (EN) BTS Announces New Japanese Release "Crystal Snow", Billboard. URL consultato il 17 ottobre 2017.
  111. ^ (EN) BTS' Japanese single is slaying the charts, su SBS PopAsia. URL consultato il 13 dicembre 2017.
  112. ^ (JA) 月次認定作品 認定年月:2017年 12月, riaj.or.jp, 15 gennaio 2018.
  113. ^ (KO) Kim Young-rak, "해외 아티스트 유일"…방탄소년단 日싱글, '더블 플래티넘' 달성 (“BTS Japanese Single achieves Double Platinum; the only foreign artist”), Naver, 15 gennaio 2018.
  114. ^ (KO) 방탄소년단, 2018 골든디스크 대상…'4연속 본상', su entertain.naver.com. URL consultato il 22 aprile 2019.
  115. ^ (KO) 방탄소년단, 대상 4관왕 달성.."인생의 황금빛 분기점", su entertain.naver.com. URL consultato il 22 aprile 2019.
  116. ^ (KO) 방탄소년단X유튜브 레드, 리얼 성장 다큐 28일 첫 선. URL consultato il 4 aprile 2018.
  117. ^ BTS Documentary Series 'Burn The Stage' to Air on YouTube Red, in Billboard. URL consultato il 4 aprile 2018.
  118. ^ (JA) BTS (防弾少年団)、日本オリジナルアルバム『FACE YOURSELF』発売 新録曲や映像も収録, su Real Sound|リアルサウンド. URL consultato il 1º febbraio 2018.
  119. ^ BTS Tease Next Album In 'Love Yourself' Series With 'Euphoria' Theme Video, in Billboard. URL consultato il 6 aprile 2018.
  120. ^ (EN) BTS announce comeback date for album Love Yourself: Tear, in Metro, 16 aprile 2018. URL consultato il 16 aprile 2018.
  121. ^ (EN) BTS Achieves Highest Monthly Sales In Gaon Chart History | Soompi, su www.soompi.com. URL consultato l'8 giugno 2018.
  122. ^ (KO) 방탄소년단, 새 앨범 166만 장 판매… 조성모 이후 17년 만에 대기록. URL consultato l'8 giugno 2018.
  123. ^ BTS Wins Top Social Artist Award at the 2018 Billboard Music Awards, in Billboard. URL consultato il 21 maggio 2018.
  124. ^ (EN) 2018 Nominees | Billboard Music Awards, in Billboard Music Awards. URL consultato il 18 aprile 2018.
  125. ^ (KO) 방탄소년단, 또 다시 미국 行?…2018 빌보드 뮤직 어워드 노미네이트, su tvdaily.asiae.co.kr. URL consultato il 18 aprile 2018.
  126. ^ (EN) BTS to Perform New Single at BBMAs | Billboard Music Awards, in Billboard Music Awards, 24 aprile 2018. URL consultato il 24 aprile 2018.
  127. ^ (EN) Hugh McIntyre, BTS, Lil Baby And Ella Mai Reach The Top 10 For The First Time With New Hit Singles, in Forbes. URL consultato il 30 maggio 2018.
  128. ^ BTS' 'Fake Love' Becomes 17th Primarily Non-English-Language Top 10 on Hot 100, in Billboard. URL consultato il 30 maggio 2018.
  129. ^ Bryan Rolli, BTS Announce New Album 'Love Yourself: Answer' For August Release, in Forbes, 16 luglio 2018. URL consultato il 17 luglio 2018.
  130. ^ (EN) BTS have announced London dates for their world tour, in Metro, 26 aprile 2018. URL consultato il 27 aprile 2018.
  131. ^ (EN) 2018's best-selling live artists are Ed Sheeran, Bruce Springsteen and BTS, per Stubhub, su USA TODAY. URL consultato il 15 gennaio 2019.
  132. ^ BTS Scores Second No. 1 Album on Billboard 200 Chart With 'Love Yourself: Answer', in Billboard. URL consultato il 3 settembre 2018.
  133. ^ (KO) 방탄소년단, 8월 가온차트서 193만장 앨범차트 1위. URL consultato il 6 settembre 2018.
  134. ^ BTS Brings 'Idol' to 'America's Got Talent' for High-Energy Performance: Watch, in Billboard. URL consultato il 13 settembre 2018.
  135. ^ BTS Pull Single From Upcoming Japanese Album, su Billboard. URL consultato il 6 febbraio 2019.
  136. ^ (EN) Listen to BTS' first full song in English as Steve Aoki collaboration 'Waste It On Me' arrives, in NME, 25 ottobre 2018. URL consultato il 16 novembre 2018.
  137. ^ (EN) Amy Qin, K-Pop Band BTS Is Dropped From Japanese TV Show Over T-Shirt, in The New York Times, 9 novembre 2018. URL consultato l'11 dicembre 2018.
  138. ^ Popular Korean Band Whose Japan Performance Was Cancelled For T-Shirt Mocking A-Bomb Victims, Once Posed With Nazi SS Death Head Symbols, Flew Nazi-Like Flags At Concert | Simon Wiesenthal Center, su www.wiesenthal.com. URL consultato l'11 dicembre 2018.
  139. ^ (EN) BTS' agency apologizes for boy-band members' atomic-bomb shirts, swastika hat, su USA TODAY. URL consultato l'11 dicembre 2018.
  140. ^ Wiesenthal Center Welcomes K-Pop Group’s Apology For Incidents Offensive To Jewish And Japanese Victims Of WWII | Simon Wiesenthal Center, su www.wiesenthal.com. URL consultato l'11 dicembre 2018.
  141. ^ (KO) 방탄소년단 소속사, 티셔츠 논란에 원폭 피해자 찾아 공식 사과, su entertain.naver.com. URL consultato l'11 dicembre 2018.
  142. ^ BTS Recognized by RIAA for First Platinum Single & First Gold Album, su billboard.com.
  143. ^ (KO) 박수윤, 방탄소년단, '2018 MGA'서 9관왕…"더 좋은 음악 만들란 뜻", su 연합뉴스, 7 novembre 2018. URL consultato il 15 gennaio 2019.
  144. ^ (KO) 방탄소년단, 대상 2개 포함 총 7관왕 기염…"시련이 밑거름됐다" [2018 멜론뮤직어워드](종합), su entertain.naver.com. URL consultato il 15 gennaio 2019.
  145. ^ (EN) Complete list of winners from the 2018 Mnet Asian Music Awards (MAMA), su AXS. URL consultato il 15 gennaio 2019.
  146. ^ Drake named Global Recording Artist of 2018, su www.ifpi.org. URL consultato il 27 febbraio 2019.
  147. ^ Rockol com s.r.l, √ Drake, Ed Sheeran e BTS sono gli artisti più venduti a livello mondiale nel 2018, su Rockol. URL consultato il 27 febbraio 2019.
  148. ^ The Greatest Showman soundtrack named best-selling album of 2018, su www.ifpi.org. URL consultato il 14 marzo 2019.
  149. ^ (KO) 방탄소년단, 앨범 판매 1000만장 돌파…2013년 데뷔 이후 5년 6개월만에 달성, su entertain.naver.com. URL consultato il 19 marzo 2019.
  150. ^ (KO) "방탄소년단 작년 외국인 앨범 역직구 판매량 1위", su hankyung.com, 17 febbraio 2019. URL consultato il 21 febbraio 2019.
  151. ^ (EN) Here's Your Guide to Upcoming 2019 Award Shows, su Time. URL consultato il 5 febbraio 2019.
  152. ^ (EN) Variety Staff, Variety Staff, BTS to Appear at Grammy Awards (EXCLUSIVE), su Variety, 5 febbraio 2019. URL consultato il 5 febbraio 2019.
  153. ^ (EN) BTS Presents Best R&B Album to H.E.R. at 2019 GRAMMY Awards, su Entertainment Tonight. URL consultato l'11 febbraio 2019.
  154. ^ (EN) Bobby Olivier | NJ Advance Media for NJ.com, K-pop superstars BTS just announced a monster N.J. stadium show; how to get tickets, su nj.com. URL consultato il 19 febbraio 2019.
  155. ^ (EN) BTS to make comeback next month with Map Of The Soul: Persona, su Metro, 11 marzo 2019. URL consultato l'11 marzo 2019.
  156. ^ (KO) BTS_official, [공지] #BTS MAP OF THE SOUL : PERSONA 발매 안내 (+ENG/JPN/CHN), su @bts_bighit, 11 marzo 2019. URL consultato l'11 marzo 2019.
  157. ^ (EN) Hugh McIntyre, BTS Becomes The First Korean Act To Hit No. 1 On The U.K. Albums Chart, su Forbes. URL consultato il 20 aprile 2019.
  158. ^ (KO) 방탄소년단 '작은 것들을 위한 시' 공개즉시 음원순위'싹쓸이' Halsey도 관심 폭발, su 서울경제, 12 aprile 2019. URL consultato il 12 aprile 2019.
  159. ^ (EN) Condé Nast, People Have Jokes About Emma Stone and Whitewashing After BTS Was Announced for "SNL", su Teen Vogue. URL consultato il 14 aprile 2019.
  160. ^ (EN) Laura Bradley, BTS Is One of S.N.L.’s Biggest Musical Guests Ever—And S.N.L. Knows It, su HWD. URL consultato il 14 aprile 2019.
  161. ^ (EN) 장동우, BTS to promote Seoul tourism in video ad, su Yonhap News Agency, 14 settembre 2017. URL consultato il 24 gennaio 2019.
  162. ^ BTS' New BT21 Collab With Line Friends Blends Fashion, Emojis & K-Pop, su Billboard. URL consultato il 24 gennaio 2019.
  163. ^ (EN) BT21, su www.bt21.com. URL consultato il 24 gennaio 2019.
  164. ^ (JA) BTS 109 XMAS クリスマスキャンペーン|SHIBUYA109|渋谷 109, su SHIBUYA109. URL consultato il 24 gennaio 2019.
  165. ^ (JA) 109トピックス|SHIBUYA109|渋谷 109, su SHIBUYA109. URL consultato il 24 gennaio 2019.
  166. ^ (KO) “우리가 바로, 앰배서더”…BTS, ‘푸마’ 글로벌 모델 발탁, su entertain.naver.com. URL consultato il 24 gennaio 2019.
  167. ^ (EN) BTS Are Puma's New Ambassadors And We Will Buy All The Athletic Gear, su HuffPost Canada, 1º marzo 2018. URL consultato il 24 gennaio 2019.
  168. ^ (EN) Kpop Boy Band BTS Pitches Banking to Korean Millennials in Spot for KB Bank, su Branding in Asia Magazine, 20 marzo 2018. URL consultato il 24 gennaio 2019.
  169. ^ KB 스타뱅킹 X 방탄소년단 by KB국민은행(Full ver.). URL consultato il 24 gennaio 2019.
  170. ^ (EN) 강윤승, BTS becomes new models for LG Electronics' smartphones, su Yonhap News Agency, 3 aprile 2018. URL consultato il 24 gennaio 2019.
  171. ^ (EN) Hyundai Motor Appoints BTS as Global Brand Ambassadors of the All-New Flagship SUV 'Palisade', su MUSE, 26 novembre 2018. URL consultato il 24 gennaio 2019.
  172. ^ BTS No.1 Rhythm Game, ‘Superstar BTS’, Achieves 10 Million Global Downloads, su www.invenglobal.com. URL consultato il 5 febbraio 2019.
  173. ^ a b Mattel Announces Official BTS Collaboration, su Billboard. URL consultato il 15 gennaio 2019.
  174. ^ BTS World coming soon? BTS Simulation Mobile Game BTS World teaser website opens, su www.invenglobal.com. URL consultato il 30 gennaio 2019.
  175. ^ (EN) BTS donates 7 tons of rice for the people in need!, NowKpop, 22 dicembre 2015.
  176. ^ (KO) BTS 방탄소년단 #LETS SHARE THE HEART '사랑은 함께할 때 빛나는 것' 재생수 1,035,903 좋아요 22,610,376 4 months ago, Vlive. URL consultato il 22 aprile 2017.
  177. ^ (EN) Min Susan, BTS Donates to Families of Sewol Ferry Victims, Mwave, 21 gennaio 2017.
  178. ^ (KO) About LOVE MYSELF - LOVE MYSELF, in LOVE MYSELF. URL consultato il 29 settembre 2018.
  179. ^ (KO) BTS Supports #ENDviolence, su unicef.or.kr.
  180. ^ (EN) BTS Partners With UNICEF on 'Love Myself' Anti-Violence Campaign, su Entertainment Tonight. URL consultato il 24 gennaio 2019.
  181. ^ BTS' UNICEF 'Love Myself' Campaign Raises Over $1.4 Million, su Billboard. URL consultato il 24 gennaio 2019.
  182. ^ (EN) BTS at the UN: 'Our Fans' Stories Constantly Remind Us of Our Responsibility' -, in Rolling Stone India, 24 settembre 2018. URL consultato il 29 settembre 2018.
  183. ^ (EN) K-pop boy band, "BTS," to give some buzz to staid UN. URL consultato il 29 settembre 2018.
  184. ^ (EN) Watch BTS Address the United Nations With an Emotional Speech About Self-Acceptance, in Vogue. URL consultato il 29 settembre 2018.
  185. ^ (EN) South Korean Boy Band BTS Come to Comics, su Newsarama. URL consultato il 19 gennaio 2019.
  186. ^ BTS Announce New Book 'The Notes 1', su Billboard. URL consultato il 21 gennaio 2019.
  187. ^ 17 January 2019, I BTS pubblicano il fumetto "Save Me": ecco tutto quello che c'è da sapere, su News Mtv Italia, 17 gennaio 2019. URL consultato il 30 gennaio 2019.
  188. ^ (EN) Bethany Bloch, What marketers can learn from K-Pop band BTS, su Mumbrella Asia, 22 gennaio 2019. URL consultato il 30 gennaio 2019.
  189. ^ (EN) The power of BTS: films, books, comics and even a video game, su South China Morning Post, 30 gennaio 2019. URL consultato il 30 gennaio 2019.
  190. ^ (EN) Mariejo S. Ramos, Finding the ‘Answer’ with BTS, su lifestyle.inquirer.net. URL consultato il 30 gennaio 2019.
  191. ^ (EN) Condé Nast, The BTS ARMY Is Decoding New BTS Album Photos, and It's So Intense, su Teen Vogue. URL consultato il 30 gennaio 2019.
  192. ^ (EN) BTS Tweet Involving 'The Promised Neverland' Sparks New Theories, su Anime. URL consultato il 30 gennaio 2019.
  193. ^ Ashraf Khater 09/04/16 AT 2coscienzasociale3 PM, BTS ‘Wings’: 4 Creepy Fan Theories Explaining Bangtan Boys’ New Short Film, su International Business Times, 4 settembre 2016. URL consultato il 30 gennaio 2019.
  194. ^ (EN) The Bangtan Boys Ask Us To Say “N.O.”, su seoulbeats, 16 settembre 2013. URL consultato il 20 gennaio 2019.
  195. ^ (EN) BTS Starts a 'Skool Luv Affair' with New MV, MtvIggy, 11 febbraio 2014.
  196. ^ (KO) V앱 방탄소년단, 피 땀 눈물 "날아오를 준비 됐다"…지민, 솔로곡 '라이(LIE)' "거짓말과 유혹에서 빠져 나가기 위해서 노력하는 곡", su 글로벌이코노믹, 10 ottobre 2016. URL consultato il 20 gennaio 2019.
  197. ^ (EN) Jeff Benjamin, BTS: K-Pop's Social Conscience, Fuse, 4 dicembre 2015.
  198. ^ BTS pledges to “tell the story of our generation with our lyrics” - ize, su www.ize.co.kr. URL consultato il 21 aprile 2019.
  199. ^ (EN) BTS' RM and Suga talk mental health, depression, and connecting with fans, su EW.com. URL consultato il 21 aprile 2019.
  200. ^ BTS Aims to Survive In 'Not Today': Watch, su Billboard. URL consultato il 20 gennaio 2019.
  201. ^ (EN) BTS: Love Yourself Tear, su Pitchfork. URL consultato il 20 gennaio 2019.
  202. ^ BTS Reflect on Life & Love on Uplifting 'Love Yourself: Answer', su Billboard. URL consultato il 20 gennaio 2019.
  203. ^ South Korean President Moon Jae-in Congratulates BTS on First No. 1 Album, in Billboard. URL consultato il 31 maggio 2018.
  204. ^ BTS – The Astounding Success of the World's Favourite K-Pop Phenomenon, su The Wire. URL consultato il 20 gennaio 2019.
  205. ^ (EN) BTS Names Their Musical Inspiration and Their Most Unexpected Celebrity Fan, su Entertainment Tonight. URL consultato il 20 gennaio 2019.
  206. ^ (EN) BTS Talks About Using “Demian” In “WINGS” Concept And Names Variety Show They’d Like To Appear On, su Soompi, 1476723979. URL consultato il 22 marzo 2019.
  207. ^ ibighit, BTS (방탄소년단) '피 땀 눈물 (Blood Sweat & Tears)' Official MV, 9 ottobre 2016. URL consultato il 22 marzo 2019.
  208. ^ lets go north, BTS | The Ones Who Walk Away from Omelas : A Short Story, 13 marzo 2017. URL consultato il 22 marzo 2019.
  209. ^ (KO) Big Hit Shop, su Big Hit Shop. URL consultato il 22 marzo 2019.
  210. ^ (EN) Dazed, The book that inspired a BTS song is now a bestseller in Korea, su Dazed, 8 giugno 2018. URL consultato il 20 gennaio 2019.
  211. ^ (EN) Jamie LeeLo, BTS' 'Map Of The Soul' Album Title Has A Deeper Meaning That Could Tease More Albums, su Elite Daily. URL consultato il 22 marzo 2019.
  212. ^ BTS Beats EXO, Bigbang As Most 'Marketable' Boy Group, Tops March 2016 Brand Power Ranking! : ENTERTAINMENT : Design & Trend, su web.archive.org, 24 novembre 2016. URL consultato il 24 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 24 novembre 2016).
  213. ^ BTS, Kanye West, Rihanna & More Top Time's 25 Most Influential People on the Internet List, in Billboard. URL consultato il 29 giugno 2018.
  214. ^ (EN) Meet This Year's 25 Most Influential People on the Internet, su Time. URL consultato il 29 giugno 2018.
  215. ^ BTS Is the Most Tweeted-About Artist of 2017, Plus More Twitter Year-End Data, su Billboard. URL consultato il 15 gennaio 2019.
  216. ^ BTS Is 2018's Most Tweeted-About Celebrity, Plus More Year-End Twitter Data, su Billboard. URL consultato il 15 gennaio 2019.
  217. ^ BTS Make Time Magazine's 'Next Generation Leaders' List: 'We Are Spreading Korean Culture as Its Representatives', su Billboard. URL consultato il 15 gennaio 2019.
  218. ^ [2018 대한민국 셀러브리티(3)] 방시혁과 방탄소년단의 빅히트(BigHit), su 중앙시사매거진, 23 marzo 2018. URL consultato il 15 gennaio 2019.
  219. ^ The Bloomberg 50 - BTS, su www.bloomberg.com. URL consultato il 15 gennaio 2019.
  220. ^ Chuck Arnold, Ranking the top 10 boy bands of all time, su New York Post, 25 gennaio 2019. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  221. ^ (EN) BTS: The 100 Most Influential People of 2019, su TIME. URL consultato il 18 aprile 2019.
  222. ^ (EN) Caitlin Kelley, BTS Lead The Growth Of Hallyu To Nearly 90 Million Fans Worldwide In 2018, su Forbes. URL consultato il 15 gennaio 2019.
  223. ^ (EN) K-pop superstars BTS ‘worth US$3.6 billion a year’ to South Korea, su South China Morning Post, 18 dicembre 2018. URL consultato il 15 gennaio 2019.
  224. ^ (KO) K-pop Group BTS Induces Production Worth 4 Tril. Won per Year, su 비즈니스코리아 - BusinessKorea, 19 dicembre 2018. URL consultato il 4 febbraio 2019.
  225. ^ The Tonight Show Starring Jimmy Fallon, Jimmy Interviews the Biggest Boy Band on the Planet BTS. URL consultato il 30 gennaio 2019.
  226. ^ BTS tops Billboard 100 list: How K-pop helped Korea improve its economy, in The Economic Times, 7 agosto 2018. URL consultato il 25 gennaio 2019.
  227. ^ How BTS and other K-pop idols are adding zest to banks’ branding, su South China Morning Post. URL consultato il 25 gennaio 2019.
  228. ^ (ID) Gara-gara Jungkook BTS, 'Downy' Kehabisan Stock 2 Bulan Dalam Sehari, K-Media Sebut 'BTS Effect', su TribunStyle.com, 23 gennaio 2019. URL consultato il 25 gennaio 2019.
  229. ^ (KO) 국립국악원, 국악기 디지털 음원 서비스 확대…“방탄소년단 히트곡 영향”, su news.naver.com. URL consultato il 15 gennaio 2019.
  230. ^ (KO) 방탄소년단에서 촉발된 K팝의 ‘나’ 찾기, su entertain.naver.com. URL consultato il 7 marzo 2019.
  231. ^ (G)I-DLE Discuss New Single 'Hann (Alone)' & Debut-Year Goals During First U.S. Visit: Exclusive, su Billboard. URL consultato il 18 gennaio 2019.
  232. ^ (EN) The Korea Herald, [Video] D-Crunch hopes to spread own stories around the world, su www.koreaherald.com, 28 dicembre 2018. URL consultato il 18 gennaio 2019.
  233. ^ (KO) ‘아이돌 라디오’ 더보이즈 영훈, “방탄소년단 뷔에 푹 빠졌다!” 음성편지로 ‘팬심’ 전해, su entertain.naver.com. URL consultato il 18 gennaio 2019.
  234. ^ (EN) [V LIVE] 쭤🦁, su www.vlive.tv. URL consultato il 18 gennaio 2019.
  235. ^ (KO) [SS쇼캠] '칸' 유나킴 "롤 모델은 방탄소년단, 존경스럽다" ('칸' 데뷔 쇼케이스), su entertain.naver.com. URL consultato il 18 gennaio 2019.
  236. ^ (KO) 골든차일드 재현 "방탄소년단 뷔, 스타일 롤 모델이다"[화보], su entertain.naver.com. URL consultato il 18 gennaio 2019.
  237. ^ (KO) 워너원 "엑소·방탄은 우리 교과서…선주문량 50만장 영광", su inews24. URL consultato il 18 gennaio 2019.
  238. ^ (KO) [★FULL인터뷰]'데뷔' 인투잇 "워너원과 한 무대 서고파..롤모델은 방탄", su entertain.naver.com. URL consultato il 18 gennaio 2019.
  239. ^ (KO) 방탄소년단 뷔 "롤모델로 꼽아준 워너원 박지훈, 정말 감사", su entertain.naver.com. URL consultato il 18 gennaio 2019.
  240. ^ (KO) 김동한 "롤모델 엑소·방탄소년단…반의반이라도 닮고 싶어"(화보), su entertain.naver.com. URL consultato il 18 gennaio 2019.
  241. ^ (KO) 세븐어클락 정규 “방탄소년단 아미분들, 응원 댓글에 감동”, su entertain.naver.com. URL consultato il 18 gennaio 2019.
  242. ^ (KO) 안형섭 x 이의웅, "샤이니 태민·BTS 정국 닮고 싶어", su entertain.naver.com. URL consultato il 18 gennaio 2019.
  243. ^ (EN) The Korea Herald, Noir debuts with black-tinged ‘Twenty’s Noir’, su www.koreaherald.com, 9 aprile 2018. URL consultato il 18 gennaio 2019.
  244. ^ VICTON’s Sejun Finally meets his ‘Role Models’ BTS and Reveals How He Felt, su koreaportal, 26 ottobre 2017. URL consultato il 18 gennaio 2019.
  245. ^ (KO) "BTS 꿈꿔요"...차세대 한류 아이돌, su news.naver.com. URL consultato il 18 gennaio 2019.
  246. ^ Get To Know BTS: Jin, su Billboard. URL consultato il 27 febbraio 2019.
  247. ^ Get To Know BTS: Suga, su Billboard. URL consultato il 27 febbraio 2019.
  248. ^ Get To Know BTS: J-Hope, su Billboard. URL consultato il 27 febbraio 2019.
  249. ^ Get To Know BTS: Rap Monster, su Billboard. URL consultato il 27 febbraio 2019.
  250. ^ Get to Know BTS: Jimin, su Billboard. URL consultato il 27 febbraio 2019.
  251. ^ Get to Know BTS: V, su Billboard. URL consultato il 27 febbraio 2019.
  252. ^ Get to Know BTS: Jungkook, su Billboard. URL consultato il 27 febbraio 2019.
  253. ^ (EN) Lars Brandle, BTS Announce Big Screen Debut With 'Burn the Stage: the Movie', 18 ottobre 2018.
  254. ^ (EN) Fathom Events, 'BTS WORLD TOUR LOVE YOURSELF IN SEOUL' Brings Full Concert From Global Supergroup BTS to Cinemas Nationwide, su www.prnewswire.com. URL consultato il 29 dicembre 2018.
  255. ^ (EN) BTS gets the most views within a day for ‘Blood, Sweat & Tears’ MV, su ASZ News, 11 ottobre 2016. URL consultato il 29 dicembre 2018.
  256. ^ Ali Montag, How BTS members rose to success in K-Pop, su www.cnbc.com, 25 maggio 2018. URL consultato il 29 dicembre 2018.
  257. ^ (EN) [Go!] Episode 7 - Go! BTS, su www.mnetamerica.com. URL consultato il 29 dicembre 2018.
  258. ^ BTS Makes ARMYs Laugh in Variety Web Series 'Run BTS!', su Billboard. URL consultato il 29 dicembre 2018.
  259. ^ a b K-Pop Group BTS Boys Look Pretty In Innovative Fashion, su koreaportal, 21 giugno 2017. URL consultato il 29 dicembre 2018.
  260. ^ (EN) [V LIVE] BTS BON VOYAGE, su www.vlive.tv. URL consultato il 29 dicembre 2018.
  261. ^ (EN) [V LIVE] BTS BON VOYAGE Season2, su www.vlive.tv. URL consultato il 29 dicembre 2018.
  262. ^ (EN) [V LIVE] BTS BON VOYAGE Season 3, su www.vlive.tv. URL consultato il 29 dicembre 2018.
  263. ^ (KO) 방탄소년단X유튜브 레드, 리얼 성장 다큐 28일 첫 선, su entertain.naver.com. URL consultato il 29 dicembre 2018.
  264. ^ Marian Liu, CNN, K-pop band BTS beats US stars to win Billboard Music Award, in CNN. URL consultato l'8 gennaio 2019.
  265. ^ (EN) 심선아, BTS wins Favorite Social Artist at American Music Awards, su Yonhap News Agency, 10 ottobre 2018. URL consultato l'8 gennaio 2019.
  266. ^ Gaon Chart - Certifications, su gaonchart.co.kr. URL consultato il 25 febbraio 2019.
  267. ^ (EN) BTS - Gold & Platinum, su RIAA. URL consultato il 25 febbraio 2019.
  268. ^ 一般社団法人 日本レコード協会 (inserire BTS nel campo アーティスト e cliccare il tasto 検索), su www.riaj.or.jp. URL consultato il 25 febbraio 2019.
  269. ^ (EN) Kimberly Yam, K-Pop Group BTS Broke A World Record Because Of Course They Did, in Huffington Post, 22 novembre 2017. URL consultato il 23 novembre 2017.
  270. ^ Social 50, su Billboard. URL consultato il 25 febbraio 2019.
  271. ^ (EN) Asian Awards 2018: Recognition with Lots of Glitz and Glamour, su DESIblitz, 29 aprile 2018. URL consultato l'8 gennaio 2019.
  272. ^ (KO) '2019 가온차트' 방탄소년단, K-POP 공헌상 "마음을 움직이는 진심", su 한국일보, 23 gennaio 2019. URL consultato il 27 gennaio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENno2017138930
Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica