BMW Touring

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
BMW Serie Touring
MHV BMW 1800 touring 03.jpg
Descrizione generale
Costruttore Germania  BMW
Tipo principale Berlina
Produzione dal 1971 al 1974
Sostituisce la BMW 1600 GT
Sostituita da BMW Serie 3 Compact
Esemplari prodotti 31.195[senza fonte]
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4110 mm
Larghezza 1590 mm
Altezza 1380 mm
Passo 2500 mm
Massa da 900 a 1000 kg
Altro
Altre eredi BMW 1502
Stessa famiglia BMW Neue Klasse
BMW Serie 02
Auto simili Lancia Beta
Renault 16
Alfa Romeo Alfasud
BMW 1800 Touring white hr.jpg

La Serie Touring è una famiglia di autovetture compatta di fascia medio-alta prodotte dalla casa automobilistica tedesca BMW tra il 1971 ed il 1974.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le origini della Serie Touring sono da ricercare nell'acquisizione della Glas da parte della BMW, avvenuta nel 1966: in quel periodo fu lanciata una vettura prodotta dalla Glas stessa, ma con motore BMW, e che fu venduta sempre con marchio BMW con il nome di BMW 1600 GT. Era una vettura che proponeva carrozzeria coupé. Ma non incontrò molto successo e dopo poco tempo fu pensionata. Alla BMW, però, venne un'idea decisamente fuori dalle righe e riprese a lavorare ad una vettura che in un certo modo ne prendesse il posto, proponendo nello stesso tempo qualcosa di particolare.

BMW Touring 2000 del 1974

La Serie Touring (sigla di progetto E6) viene così lanciata nel 1971, nelle versioni 1600, 1800, 2000 e 2000 Tii. Si tratta di una versione "corta" della Serie 02 da cui deriva, con carrozzeria a due volumi, due porte e portellone posteriore. Riprendeva cioè il tipo di carrozzeria proposto dalla 1600 GT, ma rivista in modo da avere la parte posteriore più spaziosa, una sorta di incrocio tra una station wagon ed una coupé: la vettura che più le si avvicinava era la Renault 16, già in listino fin dal 1965, ma dotata di cinque porte. Alla fine dei conti, però, la vettura era considerabile come una berlina a tre porte, una delle prime, se non la prima in assoluto. Era in pratica una compact (soluzione che BMW riproporrà, con deludenti risultati, negli anni novanta sulla BMW Serie 3 Compact). Durante la sua produzione la serie Touring non fu mai sottoposta a restyling di alcun tipo.

Esteticamente riprendeva tutti i caratteri della Serie 02, compresi i tondi fari posteriori.

BMW Touring 1600 del 1972

Anche le motorizzazioni erano le stesse dei corrispondenti modelli a tre volumi. Sulle 1600, 1800, 2000 e 2000 tii vengono quindi riproposti i motori a 4 cilindri in linea da 1573, 1766 e 1990 cm³, ed in grado di erogare rispettivamente 85, 90, 100 e 130 CV di potenza massima. Sulla 2000 tii l'alimentazione era ad iniezione meccanica Kugelfischer, mentre nelle altre versioni era a carburatore.

Vi era anche un'altra versione nella gamma iniziale della Serie Touring, e cioè la 2000 Touring Automatic, dotata di cambio automatico. Le altre Touring montavano invece un cambio manuale a 4 marce.

La Touring non ottenne però il successo sperato e nel 1974 fu tolta di produzione per essere rimpiazzata dalla 1500, con la quale si ritornava alla classica carrozzeria tre volumi e due porte, ma il motore era una versione depotenziata del 1.6 utilizzato sulle 1600.

Versioni speciali[modifica | modifica wikitesto]

Della Touring furono approntate alcune versioni speciali, prodotte in numero limitato. Sono le BMW Touring Alpina, che montano la meccanica sovralimentata della 2002 Turbo in grado di erogare fino a 170 CV. Anche esteticamente riprendono la più potente versione di punta della Serie 02. Ne sono state prodotte solo 4.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili