Azai Hisamasa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Azai Hisamasa

Azai Hisamasa[1] (浅井 久政?; 152623 settembre 1573) è stato un daimyō giapponese del periodo Sengoku appartenente al clan Azai.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Hisamasa era figlio ed erede di Azai Sukemasa e succedette al padre come signore del castello di Odani. Secondo l'Azai Sandai-ki, Hisamasa era un leader meno capace o quantomeno inferiore al padre.

Perse numerose terre con il clan Rokkaku e fece pace con loro nel 1558, una mossa che si rivelò tanto impopolare per i servitori del clan Azai e anche di breve durata. Condivise il comando dell'esercito Azai nella battaglia di Norada (1560) con suo figlio, Nagamasa. La brillante vittoria di Nagamasa sui Rokkaku convinse i servitori degli Azai che lui era l'uomo migliore per guidare il clan e così Hisamasa fu costretto a farsi da parte. Hisamasa continuò a vivere nel castello di Odani e commise seppuku quando gli Azai vennero sconfitti dal clan Oda nel 1573.

Nonostante una reputazione poco brillante, Hisamasa sembra essere stato un amministratore competente. Inoltre diede una figlia in sposa a Saitō Yoshitatsu di Mino e questa ragazza divenne madre di Saitō Tatsuoki, il signore di quella provincia dal 1561 al 1567.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Per i biografati giapponesi nati prima del periodo Meiji si usano le convenzioni classiche dell'onomastica giapponese, secondo cui il cognome precede il nome. "Azai" è il cognome.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Edmond Papinot, Historical and geographical dictionary of Japan, F. Ungar Pub. Co., 1964.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]