Aviación Naval

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Comando de Aviación Naval
Aviazione navale
Argentine Naval Aviation
Argentine Naval Aviation patch.svg
Descrizione generale
Attiva1919 - oggi
NazioneArgentina Argentina
Serviziomarina militare
Battaglie/guerreguerra delle Falkland
Parte di
Comandanti
Contraalmirante VGMDn. Carlos Rodolfo Machetanz
Simboli
CoccardaRoundel of Argentina Navy.svg

[senza fonte]

Voci su unità militari presenti su Wikipedia

L'Aviación Naval, o per esteso Comando de Aviación Naval (COAN) ed internazionalmente nota con la designazione in lingua inglese Argentine Naval Aviation, è la componente aerea dell'Armada de la República Argentina, la marina militare argentina, assieme alla Flota de Mar e Fuerza de Submarinos, la componente navale, e l'Infantería de Marina, e parte integrante delle forze armate argentine.

Nell'unico impegno bellico della sua storia, durante la guerra delle Falkland, i piloti della Aviación Naval diedero prova di notevole preparazione e grande coraggio e inflissero, nonostante la cerenza di mezzi e le dure perdite subite, sensibili danni alla squadra navale britannica impegnata nella riconquista delle isole.

Aeromobili in uso[modifica | modifica wikitesto]

Aeromobile Origine Tipo Versione
(denominazione locale)
In servizio (2017)[1] Note Immagine
Aerei da combattimento
Dassault Super Étendard Francia Francia cacciabombardiere imbarcato Super Etendard IVM 10[1][2] Dei 14 esemplari acquistati nel 1981, ne restano in organico 10 a tutto il 2017, in quanto tre esemplari sono andati distrutti.[2] Molti degli aerei superstiti sono a terra per mancanza di parti di ricambio, che il governo argentino cerca di acquistare dal 2014.[2] Il 5 ottobre 2017 è stato siglato per quattordici milioni di euro l’acquisto di 5 Super-Etendard Modernisé nel loro ultimo aggiornamento (seriali 1, 31, 41, 44 e 51), all’interno di un pacchetto che comprende anche dieci motori Snecma Atar 8K50, ricambi, documentazione e simulatori di volo per l’addestramento dei piloti che vi verranno destinati.[3] Quest'ultima variante era dotata dei visori notturni (NVG), omologata per impiego di bombe laser-guidate Paveway ed è stata sottoposta ad aggiornamenti dei sistemi di navigazione e d’attacco.[3] I cinque SEM saranno destinati alla 2ª Escuadrilla Aeronaval de Caza y Ataquecon con suoi vecchi SEM.[3][4]
Super Etendard ARA 204.jpg
Aerei da pattugliamento marittimo
Beechcraft Super King Air Stati Uniti Stati Uniti aereo da pattugliamento marittimo B-200 M
B-200 F
4[1]
B200Cormoran.jpg
Lockheed P-3 Orion Stati Uniti Stati Uniti aereo ASW P-3B Orion 4[1]
P3B6P55COAN.jpg
Grumman S-2T Turbo Tracker Stati Uniti Stati Uniti aereo ASW S-2T 2[1]
S2T2AS21COAN.jpg
Aerei da trasporto
Beechcraft Super King Air Stati Uniti Stati Uniti aereo da pattugliamento marittimo B-200 1[1]
F285t21COAN.jpg
Fairchild PC-6 Turboporter Svizzera Svizzera aereo leggero da collegamento PL-6A Turboporter 1[1]
Aerei da addestramento
Beechcraft T-34 Mentor Stati Uniti Stati Uniti aereo da addestramento T-34C-1 10[1]
Elicotteri
Eurocopter AS-555-SN Fennec Unione europea Unione europea elicottero leggero AS555-SN 3[1]
Fennec3H131COAN.jpg
Sikorsky SH-3 Sea King Stati Uniti Stati Uniti elicottero ASW UH-3H Sea King 5[1]
2-H-231 RESTAURADO.JPG

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j (EN) World Air Force 2017 (PDF), su Flightglobal.com, p. 6. URL consultato il 26 novembre 2017.
  2. ^ a b c "ARGENTINA ESTUDIA LA COMPRA DE SEIS SUPER ETENDARD A FRANCIA", su infodefensa.com, 17 maggio 2017, URL consultato il 19 maggio 2017.
  3. ^ a b c "GLI 'STENDARDI' FRANCESI VOLANO IN ARGENTINA: BUENOS AIRES ACQUISTA I SUPER ETENDARD DELL'AÉRONAVALE", su difesaonline.it, 7 ottobre 2017, URL consultato il 8 ottobre 2017.
  4. ^ "ARGENTINA TO BUY SUPER ETENDARD MODERNISÉ AIRCRAFT", su janes.com, 3 ottobre 2017, URL consultato il 8 ottobre 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]