Avanti! (2012)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avanti!
Logo
Stato Italia Italia
Lingua italiano
Periodicità quotidiano
Genere quotidiano politico
Formato sito web, blog
Fondazione 5 novembre 2011
Sede Roma, Piazza S. Lorenzo in Lucina, 26

Roma, Via Santa Caterina da Siena, 57

Editore Società Nuova Editrice Mondoperaio s.r.l.
Direttore Mauro Del Bue
Redattore capo Carlo Correr
Sito web avantionline.it/
 

Avanti! è un quotidiano online italiano, edito dal 2012, organo ufficiale del ricostituito Partito Socialista Italiano - PSI guidato da Riccardo Nencini.[1]

Riprende la storica testata del quotidiano socialista fondato nel 1896 da Leonida Bissolati e chiuso nel 1993.

Fondazione[modifica | modifica wikitesto]

Mauro Del Bue, attuale direttore

Nominato commissario liquidatore dal XLVII Congresso del Partito Socialista Italiano (Roma, 12 novembre 1994) in cui venne decisa la messa in liquidazione del partito, Michele Zoppo cedette i simboli e i marchi originali del PSI storico prima alla formazione "Socialisti Italiani" (poi divenuta SDI nel 1998) ed infine PS/PSI nel 2007/2009.

Il 5 novembre 2011 il nuovo commissario liquidatore Francesco Spitoni firmò, tramite scrittura privata, la cessione definitiva del marchio originale "Avanti!" al Partito Socialista Italiano - PSI con segretario Riccardo Nencini, nella persona del tesoriere Oreste Pastorelli.

L'«Avanti!» è presente sul web dal 5 gennaio 2012.

Attualmente l'Avanti! è l'organo ufficiale del Partito Socialista Italiano, ricostituito nel 2007 dall'unione tra lo SDI e altri movimenti politici d'ispirazione laica e liberalsocialista.

La testata non riceve finanziamenti pubblici.

Direttori[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]