Autotreno TN ATR 115

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
TN ATR 115
Autotreno
Autotreno ATR 115 in sosta a Rovato Borgo
Autotreno ATR 115 in sosta a Rovato Borgo
Anni di costruzione 2011
Anni di esercizio 2011-...
Quantità prodotta 8
Costruttore Stadler
Lunghezza 39.500 mm
Larghezza 3.000 mm
Altezza 4.035 mm
Capacità 104 posti a sedere
7 strapuntini
Quota del piano di calpestio 585 mm
(996 mm sopra i carrelli d'estremità)
Scartamento 1.435 mm
Passo dei carrelli 2.100 mm
Massa in servizio 67 t
Rodiggio 2'Bo'2'
Diametro ruote motrici 860 mm (motrici)
750 mm (portanti)
Potenza oraria 2 x 290 kW
Sforzo all'avviamento 2 x 40 kN
Velocità massima omologata 140 km/h
Tipo di motore diesel
Dati tratti da:
Caratteristiche tecniche (PDF)

L'autotreno ATR 115 di Trenord è un autotreno per il servizio regionale costruito dalla Stadler Rail e appartenente alla famiglia GTW 2/6.

Si tratta di una serie di autotreni a 2 casse, costruiti per l'esercizio sulla linea Brescia-Iseo-Edolo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

All'inizio del 2008 la società ferroviaria LeNord bandì una gara per otto complessi automotori destinati alla ferrovia Brescia-Iseo-Edolo[1]. Vennero scelti gli autotreni tipo GTW 2/6, prodotti dalla Stadler di Bussnang, ordinati nell'anno successivo[2].

Le consegne degli autotreni iniziarono nei primi mesi del 2011[3], quando LeNord si era fusa nella nuova società Trenord.

Inizialmente marcati ATR 110, vennero riclassificati come ATR 115 all'atto dell'ingresso in servizio[4].

Dal 30 gennaio 2012 due autotreni (unitá 005-006) vennero trasferiti sulla linea Monza-Molteno, per rinforzo degli ATR 125 ivi impiegati[5], successivamente a maggio 2016, ritornano sulla linea originaria, ripellicolati nella livrea Trenord insieme agli altri sei.[senza fonte]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nuovi treni per LeNord, in "I Treni" n. 302 (marzo 2008), p. 5
  2. ^ GTW da Monza a Edolo, in "I Treni" n. 318 (settembre 2009), p. 6
  3. ^ Stadler camuno, in "I Treni" n. 336 (aprile 2011), p. 5
  4. ^ Notizie flash, in "I Treni" n. 339 (luglio 2011), p. 6
  5. ^ Notizie flash, in "I Treni" n. 346 (marzo 2012), p. 8

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti