Autostrada Catania-Siracusa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Autostrada NSA 339)
Jump to navigation Jump to search
Autostrada Catania-Siracusa
Italian traffic signs - Autostrada CT-SR.svg
Denominazioni precedentiNuova strada ANAS 339 Catania-Siracusa
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniSicilia Sicilia
Italia - mappa autostrada Catania-Siracusa.svg
Dati
ClassificazioneAutostrada
InizioCatania
FineAugusta
Lunghezza25,2[1] km
Data apertura2009[2]
GestoreANAS
Percorso
Strade europeeItalian traffic signs - strada europea 45.svg

L'autostrada Catania-Siracusa, già nuova strada ANAS 339 Catania-Siracusa, è un'autostrada italiana che ha origine a Catania, dalla tangenziale cittadina, e dopo un percorso di poco più di 25 km termina ad Augusta, innestandosi sulla strada extraurbana principale strada statale 114 per Siracusa.

L'autostrada fa parte dell'itinerario europeo E45 ed ha ricevuto recentemente il numero identificativo definitivo di A01 (fino al 2011 è stata indicata provvisoriamente come nuova strada ANAS 339 Catania-Siracusa)[3][4][5]: curiosamente non è stata denominata A18, nonostante colleghi il tratto storico, Messina-Catania, con il tratto moderno autostradale Siracusa-Rosolini, chiamati entrambi A18 proprio per il progetto di un collegamento Messina-Gela.

L'autostrada è a due corsie di marcia (di 3,75 m) più corsia di emergenza (di 3 m) per tutto il percorso. È gestita dall'ANAS ed è priva di pedaggio.[6]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'infrastruttura era tra quelle previste dal progetto risalente agli anni settanta per la costruzione di autostrade tra le principali città siciliane. Tuttavia la realizzazione dell'opera è stata rinviata e successivamente sospesa a causa della legge che bloccava la costruzione di autostrade per volumi di traffico abbastanza contenuti come quelli circolanti tra Catania e Siracusa. Solo dopo l'approvazione della cosiddetta legge obiettivo (2001) l'autostrada ha ottenuto i finanziamenti (anche europei) per la progettazione e la realizzazione.

I lavori, condotti dall'Impresa Pizzarotti & C. S.p.A. di Parma, sono iniziati nel marzo del 2005 e si sono conclusi il 9 dicembre del 2009. I costi di costruzione preventivati sono stati pari a circa 800 milioni di euro[7]. Alcuni rallentamenti in fase costruttiva hanno fatto slittare la sua apertura. Nel corso dei lavori a causa del crollo di una gru, il 24 giugno del 2006, è morto un operaio messinese, Antonio Veneziano, determinando un blocco temporaneo del cantiere.[8][9] Un secondo operaio, il gelese Gaspare Maganuco, è deceduto sul lavoro il 19 febbraio 2008, mentre effettuava operazioni nel cantiere della galleria Campana. In onore dei due caduti durante i lavori, l'ANAS ha deciso di intitolare a loro le due opere dove si sono verificati gli incidenti mortali; pertanto il viadotto che doveva chiamarsi Porcaria è diventato viadotto Veneziano e la galleria che doveva chiamarsi Campana è diventata galleria Maganuco.

L'autostrada è stata aperta in due fasi:

  • il 28 luglio 2009 è stata aperta la tratta Catania-Lentini[2][10];
  • il 10 dicembre 2009 è stata aperta la tratta Lentini-Augusta[11][12].

Il 6 giugno 2010 in seguito alle lamentele di diversi consiglieri provinciali della provincia di Ragusa l'ANAS ha provveduto ad aggiungere alla segnaletica l'indicazione per Ragusa allo svincolo Lentini-Carlentini che immette sulla SS 194 Ragusana[13].

Nel 2010 l'Eurotap (consorzio degli Automobile Club europei) ha assegnato la votazione ottimo alla galleria San Demetrio; è la prima galleria italiana esaminata dal consorzio a ricevere la votazione massima[14].

Strada europea[modifica | modifica wikitesto]

L'autostrada fa parte della strada europea E45 che collega Alta, in Norvegia, alla città siciliana di Gela.

Opere d'arte principali[modifica | modifica wikitesto]

  • 12 viadotti (per complessivi 4,163 km), con campate variabili da un minimo di 40 metri a un massimo di 120 metri;
  • 5 gallerie naturali a doppio fornice (per complessivi 5,888 km);
  • 3 gallerie artificiali a doppia canna (per complessivi 2,763 km)

Numerazione e nome[modifica | modifica wikitesto]

Italian traffic signs - numerazione cavalcavia autostradale.svg

L'autostrada Catania-Siracusa non ha una numerazione definitiva ed è pertanto priva di una sigla alfanumerica del tipo Ax o Axx. La sigla NSA 339[15] ha identificato l'autostrada nei documenti ANAS fino al 2011[4][5]. Sui pannelli di identificazione dei cavalcavia dell'autostrada è invece riportata la dicitura "aut. CT-SR" in luogo dell'usuale simbolo ottagonale verde con la sigla alfanumerica dell'autostrada stessa.

Benché chiamata autostrada Catania-Siracusa, l'infrastruttura non termina a Siracusa, ma nei pressi di Augusta, distante circa 25 chilometri dal capoluogo.

Tabella percorso[modifica | modifica wikitesto]

Lo svincolo per Ragusa e Lentini-Carlentini sulla SS 194.
Italian traffic signs - Autostrada CT-SR.svg
Autostrada Catania-Siracusa
Tipo Indicazione ↓km↓ ↑km↑ Provincia Strada europea
Italian traffic signs - autostrada.svg Italian traffic signs - strada europea 45.svg Italian traffic signs - raccordo autostradale 15.svg Tangenziale di Catania 0,0 25,2 CT Italian traffic signs - strada europea 45.svg
Italian traffic signs - simbolo area servizio.svg Area di servizio "San Demetrio" 9,8 - SR
AB-AS-grün.svg Lentini-Carlentini-Ragusa
Strada Statale 114dir Italia.svg della Costa Saracena
11,0 13,7
Italian traffic signs - strada extraurbana principale.svg Italian traffic signs - strada europea 45.svg Strada Statale 114 Italia.svg Orientale Sicula 25,2 0,0

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]