Automotrice FCE RALn 64

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
FCE RALn 64
Automotrice
RALn 6402 in sosta a Nesima.JPG
RALn 64.02 in sosta a Nesima
Anni di progettazione 1948/1980 (trasformazione)
Anni di costruzione 1981-1984
Anni di esercizio 1981- oggi
Quantità prodotta 6 (da trasformazione)
Costruttore Fiat Ferroviaria/Officine FCE
Automotrice
Dimensioni 19.220 mm x 2.590 mm x 3.330 mm
Interperno 12.500 mm
Passo dei carrelli 2.000 mm
Massa in servizio 35.2 t
Massa vuoto 28,7 t
Diametro ruote motrici 720 mm
Potenza oraria 185 kW per motore
Velocità massima omologata 90 km/h
Alimentazione gasolio
Autonomia 600 km

Le automotrici FCE RALn 64 sono un gruppo di sei rotabili automotori a scartamento ridotto della Ferrovia Circumetnea ottenute mediante trasformazione e ammodernamento di sei unità ex-FS del gruppo RALn 60[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La chiusura, nel 1971, delle linee FS Dittaino–Piazza Armerina e Porto Empedocle–Ribera aveva prodotto un esubero di automotrici che vennero accantonate inattive nel piazzale della stazione di Dittaino in mezzo a montagne di ferraglia, carri e vecchie locomotive, esposte alle intemperie. Sei di esse, a metà degli anni settanta, vennero acquistate dalla Ferrovia Circumetnea: si trattava di 5 RALn 60 bimotori, le RALn 60.02, 04, 05, 07, 14 del deposito locomotive di Piazza Armerina, e una monomotore, la RALn 60.18 del deposito locomotive di Castelvetrano[1]. All'inizio vennero utilizzate così com'erano; nel 1977 in seguito ad un incidente che danneggiò seriamente la RALn 60.02 venne deciso di eseguirne la ricostruzione completa modificandone la cassa per renderla più confortevole e la motorizzazione per aumentarne l'efficienza[2]. Il progetto venne poi esteso a tutta la serie di automotrici ex-FS[1].

Il 15 maggio 1981 si svolse la corsa prova della prima unità, trasformata da RALn 60.02 in RALn 64.01 FCE, che in corsa prova e a pieno carico raggiunse agevolmente la velocità di 90 km/orari (superando le normali velocità ammesse di linea)[2].

La Circumetnea ha immatricolato le ex RALn 60 come RALn 64.01–06; a fine 2017 tre di esse continuano a svolgere il loro servizio. La RALn 64.01 è da tempo accantonata su un binario morto nella stazione di Catania Borgo a causa di un grave incidente.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

RALn 64.01 accantonata nella stazione di Catania Borgo

Anziché commissionare il lavoro a ditte esterne vennero utilizzate le proprie officine di Catania-Borgo e le maestranze specializzate; il progetto, molto impegnativo, prevedeva il taglio delle vecchie e anguste cabine di guida e il montaggio delle più spaziose cabine di guida unificate a due vetrate curve con porta di accesso alle cabine di guida creata ex novo, l'installazione di porte pneumatiche a due battenti per l'accesso dei viaggiatori al posto di quelle tradizionali a cerniera, l'impianto di illuminazione fluorescente al posto di quello vecchio ad incandescenza e la sostituzione di tutto l'arredamento interno con quello unificato FCE con i posti a panchetta biposto. Sul nuovo frontale vennero montati 4 fanali di nuovo tipo e il faro centrale in alto oltre ai nuovi accoppiatori elettrici per il comando multiplo[2].

Per ricavare lo spazio per le nuove cabine venne allungato il castelletto di trazione portando avanti gancio di trazione e respingente centrale; tutto ciò portò all'allungamento totale del rotabile. Dal punto di vista meccanico si può dire che rimasero, con qualche modifica, solo i carrelli; venne sostituito l'originale motore Fiat 700 con quello più moderno Fiat 8217.12.04 aspirato delle ALn 668 FS insieme al gruppo cambio meccanico a 5 marce-giunto idraulico-frizione bidisco a secco[2]. La modifica della cassa ha permesso di ricavare ulteriori 4 posti a sedere, eliminando il comparto postale. L'automotrice è dotata di freno continuo Westinghouse e freno a mano su ogni carrello sottostante.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Molino, p.20.
  2. ^ a b c d Sergi, p.26.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giuseppe Sergi, Novità sulla Circumetnea: è pronta la "nuova" RALn 64.01, in "I Treni Oggi" n. 11 (luglio-agosto 1981), pp. 25-26.
  • Domenico Molino, Miniautomotrici per la Sicilia, in I treni, 6 (2007), n.294, pp. 15-20, Salò, ETR, 2007.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti