Autolib'

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Autolib' SAS
Logo
StatoFrancia Francia
Fondazione9 luglio 2009 a Parigi
Fondata daBolloré
Sede principaleVaucresson
GruppoBolloré
Filiali
  • BlueCub
  • BlueIndy
  • Bluely
  • BlueTorino
SettoreTrasporti
ProdottiCar sharing
Sito webwww.autolib.eu
Stazione sul Boulevard Diderot

Autolib', contrazione delle parole francesi automobile e liberté (libertà), è un servizio di auto elettriche a noleggio automatico ad alta rotazione esistente a Parigi. La società è presente anche a Lione, con il nome Bluely, ad Arcachon e Bordeaux con il nome BlueCub, a Torino con il nome BlueTorino e ad Indianapolis con il nome BlueIndy.

Parigi[modifica | modifica wikitesto]

Gestito dalla società Bolloré, è stato messo in servizio a dicembre 2011, contava inizialmente con 250 auto su 250 stazioni di cui 180 nel comune di Parigi. Contestualmente è stata prevista la progressiva estensione nel corso del 2012 fino a 3000 veicoli su 1200 stazioni, ripartite tra Parigi e altri 46 comuni dell'Île-de-France[1].

La presenza nel mondo[modifica | modifica wikitesto]

Arcachon e Bordeaux[modifica | modifica wikitesto]

A Bordeaux il servizio venne attivato il 9 gennaio 2014 co il nome di BlueCub e conta 200 vetture e 80 stazioni distribuite sia nel capoluogo che in sei comuni limitrofi. Nel giugno 2015 il servizio venne esteso anche ad Arcachon con k'installazione di 4 stazioni.

Indianapolis[modifica | modifica wikitesto]

La prima filiale al di fuori della Francia venne aperta a Indianapolis, negli Stati Uniti. Il servizio di car sharing elettrico venne attivato nel settembre 2015 e dispone di 200 stazioni e circa 500 veicoli.[2]

Lione[modifica | modifica wikitesto]

Il servizio, venne fondato nel 2013 con il nome di Bluely. Conta circa 250 veicoli su 100 stazioni, distribuite in tutta l'area metropolitana di Lione.[3][4]

Torino[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 ottobre 2016 venne attivato a Torino, in Italia, il servizio BlueTorino, che conta 130 veicoli e 54 stazioni.[5][6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Avec Autolib', Bolloré fait de Paris sa vitrine de l'autopartage, su mobilicites.com. URL consultato il 14 marzo 2012.
  2. ^ [1]
  3. ^ À Lyon, même nom, autre modèle, su liberation.fr. URL consultato il 14 marzo 2012.
  4. ^ Lyon veut rester pionnière avec Autolib, su liberation.fr. URL consultato il 14 marzo 2012.
  5. ^ [2]
  6. ^ Bluetorino, il car sharing elettrico di Bolloré arriva sotto la Mole, 7 ottobre 2016. URL consultato il 6 febbraio 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]