Autocrate (storico)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Autocrate (in greco antico: Αὐτοκράτης, Autokrátēs; Acaia, III secolo a.C. – ...) è stato uno storico greco antico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Secondo gli studi, Autocrate sarebbe databile al III secolo a.C. e sarebbe di nascita achea[1].

Opera[modifica | modifica wikitesto]

È noto solo da due citazioni di Ateneo[2], che lo indica come autore di un'opera intitolata Ἀχαϊκά (Achaikà) in almeno 2 libri.

Nel primo frammento[3], Autocrate riferiva del culto di Demetra ποτηριοφόρος (portatrice di coppe) in Acaia; nel secondo frammento pervenutoci, l'autore viene citato a proposito del fatto che Zeus si sarebbe trasformato in piccione per corteggiare la giovane Ftia di Egio, sempre una città achea[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ceccarelli, Paola, “Autokrates (297)”, in: Brill's New Jacoby, Editor in Chief: Ian Worthington (University of Missouri). Consulted online on 18 June 2016 <https://dx.doi.org/10.1163/1873-5363_bnj_a297>
  2. ^ FGrHist 297; F 1: XI 2, 460d; F 2: IX 51, 395a.
  3. ^ τιμᾶται δὲ καὶ ἐν Ἀχαίαι Δημήτηρ ποτηριοφόρος κατὰ τὴν Ἀνθέων χώραν, ὡς Αὐτοκράτης ἱστορεῖ ἐν βʹ Ἀχαικῶν.
  4. ^ Αὐτοκράτης ἐν τοῖς Ἀχαικοῖς καὶ τὸν Δία ἱστορεῖ μεταβαλεῖν τὴν μορφὴν εἰς περιστερὰν ἐρασθέντα παρθένου Φθίας ὄνομα ἐν Αἰγίῳ.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]