Austin Aztex Football Club

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Austin Aztex FC
Calcio Football pictogram.svg
Aztex, The Raw
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali blu e oro
Dati societari
Città Austin, Texas
Nazione USA
Confederazione CONCACAF
Federazione Flag of the United States.svg USFA
Campionato USL-1
USSF D2
USL PDL
USL Professional Division
Fondazione 2008
Scioglimento2010
Rifondazione2011
Presidente Stati Uniti Rene van de Zande
Stati Uniti David Markley
Allenatore Scozia Paul Dalglish
Stadio House Park
(6.500 posti)
Sito web www.austinaztex.com
Palmarès
Titoli nazionali 1 USL PDL
Trofei nazionali
Si invita a seguire il modello di voce

L'Austin Aztex Football Club è una società calcistica statunitense con sede ad Austin (Texas). Fondata nel 2008, questa squadra ha militato nella USL First Division (USL-1) e nella USSF D2 Pro League, e rifondata nel 2013, partecipa attualmente alla United Soccer Leagues Professional Division. Il team è affiliato con i Columbus Crew della MLS.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Austin Aztex (2008-2010)[modifica | modifica wikitesto]

Proprietario degli Aztex era l'uomo d'affari inglese Phil Rawlins, che fa parte anche del consiglio di amministrazione del club calcistico britannico dello Stoke City. Austin Aztex e Stoke City avevano formalmente siglato una collaborazione che includeva la condivisione dei metodi di allenamento e dei calciatori stessi (in questo senso, era Austin a rappresentare una fonte potenziale di calciatori per lo Stoke e non viceversa). I colori ufficiali della squadra erano il bianco e il rosso dello Stoke City. Nel 2008 Rawlins acquistò la squadra degli Austin Stampede, che militava nella USL Premier Development League, e la rinominò Austin Aztex Under 23. Wolfgang Suhnholz venne nominato allenatore di questa squadra, che cominciò a giocare già nel 2008. Successivamente a guidare la squadra sarà invece l'inglese Adrian Heat, che negli anni Ottanta aveva militato nell'Everton. L'8 agosto 2008, gli Austin Aztex stipularono un contratto con Miguel Gallardo, portiere degli Austin Aztex U23, che divenne così il primo acquisto per la stagione 2009 nella USL-1. Gli Aztex inaugurarono la loro prima stagione come team professionistico giocando quattro amichevoli con altrettante squadre della Major League Soccer. Il 19 maggio 2010, il club di Austin realizzò il proprio record di spettatori (6.051) nella gara interna contro i Tampa Bay Rowdies. Gareggiò nella USL First Division (USL-1) nel 2009 e nella USSF D2 Pro League nel 2010.

Il 22 ottobre 2010, la stampa locale ha fatto trapelare la notizia dell'intenzione della proprietà di spostare la squadra in Florida, per la stagione 2011. Questa indiscrezione è stata poi confermata ufficialmente il 25 ottobre, quando è stata annunciata la nascita del club denominato Orlando City Soccer Club.

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta

Rosa 2010[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Messico P Miguel Gallardo
2 Stati Uniti D Mechack Jerome
3 Giamaica D Wes Allen
4 Galles C Ian Fuller
5 Giamaica D Kieron Bernard
6 Stati Uniti D Lance Watson
7 Brasile C Sullivan Silva
10 Cuba C Yordany Alvarez
11 Stati Uniti A Maxwell Griffin
12 Filippine D Leonard Griffin
13 Stati Uniti C Lawrence Olum
N. Ruolo Giocatore
15 Stati Uniti D Kevin Sakuda
16 Stati Uniti C Michael Callahan
18 Stati Uniti D Joey Worthen
20 Stati Uniti A Randi Patterson
21 Inghilterra P Sean Kelley
23 Stati Uniti A Kendal McFayden
24 Stati Uniti C Tyler Hemming
25 Trinidad e Tobago D Sam Brill
33 Stati Uniti D Jay Needham
61 Stati Uniti C Stephan Campbell
77 Haiti A Jamie Watson

Staff[modifica | modifica wikitesto]

  • Inghilterra Adrian Heath - Allenatore
  • Stati Uniti Bobby Murphy - Allenatore in seconda
  • Stati Uniti David Winner - Allenatore dei portieri

Rinascita degli Austin Aztex (2011-oggi)[modifica | modifica wikitesto]

L'attuale società degli Austin Aztex è stata fondata da David Markley, proprietario di minoranza della precedente Austin Aztex. Nel settembre 2011 Markley annunciò l'intenzione di creare un nuovo team Austin Aztex per competere nella Premier Development League nella stagione 2012. Nel campionato del 2013, sotto la guida di Paul Dalglish, ottennero il miglior record di regular season (15-1-2) riuscendo a vincere la Championship USL PDL battendo in finale il Thunder Bay Chill per 3 a 1 giocando proprio all'House Park di Austin. Dalglish fu nominato allenatore dell'anno della lega.

Nel 2014 annunciarono il loro passaggio nella terza lega nord americana con l'affiliazione ai Columbus Crew della MLS. Nel mese di agosto del 2014, è stato annunciato il ritorno di Paul Dalglish agli Austin Aztex come allenatore, dopo le stagioni del 2012 e 2013.

Colori e stemma[modifica | modifica wikitesto]

I colori dei nuovi Aztex sono blu scuro ed oro usati per la prima maglia, il bianco e l'oro per la seconda divisa.

Lo stemma è caratterizzato da colori blu e oro con una stella, un pallone da calcio, e la scritta "Aztex" con le lettere A, T, e X in maiuscolo. "ATX" è l'abbreviazione di Austin, TeXas.

Stadi[modifica | modifica wikitesto]

  • 2009: Nelson Field (Austin, Texas)
  • 2010: House Park (Austin, Texas)

Risultati anno per anno[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Divisione Lega Regular Season Playoff Open Cup Media spettatori
2009 2 USL First Division 10° non qualificato 3º turno 2.974
2010 2 USSF D-2 Pro League quarti di finale 3º turno 3.733
2012 4 USL PDL finali di conference non qualificata -
2013 4 USL PDL Campione secondo turno -
2014 4 USL PDL finali di conference secondo turno -
2015 3 USL Professional Division - - - -

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]