Aurelio Sorrentino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Aurelio Sorrentino
arcivescovo della Chiesa cattolica
MonsAurelioSorrentino.jpg
ArchbishopPallium PioM.svg
 
Nato19 ottobre 1914 a Zungri
Ordinato presbitero16 giugno 1940
Nominato vescovo12 maggio 1962 da papa Giovanni XXIII
Consacrato vescovo29 luglio 1962 dal vescovo Vincenzo De Chiara
Elevato arcivescovo11 febbraio 1973 da papa Paolo VI
Deceduto28 settembre 1998 a Reggio Calabria
 

Aurelio Sorrentino (Zungri, 19 ottobre 1914Reggio Calabria, 28 settembre 1998) è stato un arcivescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Aurelio Sorrentino nasce a Zungri, oggi in provincia di Vibo Valentia, il 19 ottobre 1914. Viene ordinato sacerdote il 16 giugno 1940. Il 12 maggio 1962 è nominato vescovo di Bova; viene consacrato il 29 luglio dello stesso anno.

Il 30 novembre 1966 diviene vescovo di Potenza e Marsico Nuovo; assume il titolo di arcivescovo della stessa diocesi l'11 febbraio 1973 e dal 5 marzo dello stesso anno è anche vescovo di Muro Lucano. Il 4 giugno 1977 viene nominato arcivescovo di Reggio Calabria e vescovo di Bova, in sostituzione dell'ormai anziano arcivescovo Giovanni Ferro.

Il 30 settembre 1986 l'arcidiocesi di Reggio Calabria e la diocesi di Bova vengono unite e viene nominato primo arcivescovo di Reggio Calabria-Bova. Il 28 luglio 1990, in accoglimento alla sua rinuncia per raggiunti limiti d'età, assume ipso iure il titolo di arcivescovo emerito di Reggio Calabria-Bova.

Conclude la sua esistenza terrena il 28 settembre 1998.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN69774913 · ISNI (EN0000 0001 1493 2245 · LCCN (ENnb2001054290