Aurelio (quartiere di Roma)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Q. XIII Aurelio
Bandiera ufficiale
Roma Gianicolo Porta San Pancrazio.jpg
La facciata esterna di porta san Pancrazio
Stato Italia Italia
Regione Lazio Lazio
Provincia Roma Roma
Città Roma-Stemma.png Roma Capitale
Circoscrizione Municipio Roma XIII e Municipio Roma XIV
Data istituzione 20 agosto 1921[1]
Codice 213
Superficie 4,7151 km²
Abitanti 42 056 ab.[2] (2015)
Densità 8 919,43 ab./km²
Mappa dei quartieri di

Coordinate: 41°53′48.12″N 12°26′27.96″E / 41.8967°N 12.4411°E41.8967; 12.4411

Aurelio è il tredicesimo quartiere di Roma, indicato con Q. XIII.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Si trova nell'area ovest della città, a ridosso delle Mura leonine e delle Mura aureliane.

Il quartiere confina:

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'Aurelio è fra i primi 15 quartieri nati nel 1911, ufficialmente istituiti nel 1921 e prende il nome dalla via Aurelia.

Stemma[modifica | modifica wikitesto]

Di porpora all'aquila abbassata d'oro, armata di rosso, coronata d'oro, stringente negli artigli a destra la spada, a sinistra il volumen.[3]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Ex monastero annesso della parrocchia di San Pio V, situato nel contesto dell'odierna sede didattica del Pontificio istituto di musica sacra.
  • Cappella dell'Ospizio Santa Margherita di Savoia, su via del Casale di San Pio V.
Chiesa annessa all'istituto per ciechi, e luogo sussidiario di culto della parrocchia di San Pio V.
Chiesa rettoria della parrocchia di San Giuseppe Cottolengo.
Chiesa ortodossa russa.

Siti archeologici[modifica | modifica wikitesto]

Aree naturali[modifica | modifica wikitesto]

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Urbanistica[modifica | modifica wikitesto]

Nel territorio del quartiere Aurelio si estendono le zone urbanistiche 18A Aurelio Sud, 18D Aurelio Nord e l'area sud della 19A Medaglie d'Oro.

Suddivisioni storiche[modifica | modifica wikitesto]

Odonimia[modifica | modifica wikitesto]

  • Via Aurelia
  • Via Aurelia Antica
  • Viale Vaticano
  • Via Angelo Emo
  • Via Cipro
  • Via Baldo degli Ubaldi
  • Via di Boccea
  • Viale di Valle Aurelia
  • Via Anastasio II
  • Via Gregorio VII
  • Via Leone XIII

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Metropolitana di Roma A.svg È raggiungibile dalle stazioni Valle Aurelia, Cornelia e Baldo degli Ubaldi.
Ferrovia regionale laziale FL3.svg
 È raggiungibile dalle stazioni di: Roma San Pietro e Valle Aurelia.
Ferrovia regionale laziale FL5.svg
 È raggiungibile dalla stazione di: Roma San Pietro.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Delibera di Giunta n. 20 del 20 agosto 1921.
  2. ^ Roma Capitale - Roma Statistica. Popolazione iscritta in anagrafe al 31 dicembre 2015 per suddivisione toponomastica.
  3. ^ Carlo Pietrangeli, p. 192.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giorgio Carpaneto e altri, I quartieri di Roma, Roma, Newton Compton Editori, 1997, ISBN 978-88-8183-639-0.
  • Giorgio Carpaneto, QUARTIERE XIII. AURELIO, in I Rioni e i Quartieri di Roma, vol. 7, Roma, Newton Compton Editori, 1991.
  • Carlo Pietrangeli, Insegne e stemmi dei rioni di Roma, in Capitolium. Rassegna di attività municipali, anno XXVIII, nº 6, Roma, Tumminelli - Istituto Romano di Arti Grafiche, 1953.
  • Claudio Rendina e Donatella Paradisi, Le strade di Roma, vol. 1, Roma, Newton Compton Editori, 2004, ISBN 88-541-0208-3.
  • Claudio Rendina, I quartieri di Roma, vol. 1, Roma, Newton Compton Editori, 2006, ISBN 978-88-541-0594-2.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Roma Portale Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Roma