Aurélie Filippetti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Aurélie Filippetti
Aurélie Filippetti Cannes 2013.jpg

Ministro della Cultura e della Comunicazione
Durata mandato 16 maggio 2012 –
26 agosto 2014
Presidente François Hollande
Capo del governo Jean-Marc Ayrault
Manuel Valls
Predecessore Frédéric Mitterrand
Successore Fleur Pellerin

Dati generali
Partito politico Partito Socialista
Università École normale supérieure de Fontenay-Saint-Cloud

Aurélie Filippetti (Villerupt, 17 giugno 1973) è una politica e scrittrice francese, nipote di un immigrato italiano che partito da Gualdo Tadino[1] si trasferì in Lorena, a Villerupt.

Ha passato gran parte della sua giovinezza a Audun-le-Tiche, dove il padre, Angelo Filippetti, è stato sindaco negli anni ottanta. Dal 2007 al 2017 è stata deputata socialista all'Assemblea nazionale[2] (eletta in Mosella nel 2007 e nel 2012).

Nel 2009 è stata candidata anche all'elezione del Parlamento europeo. Nel 2014 è stata eletta nel consiglio comunale di Metz[3], città nella quale ha svolto una parte dei suoi studi.

Dopo essere stata ministro della Cultura e delle Comunicazioni del Governo Ayrault I e del Governo Ayrault II, Aurélie Filipetti, è stata confermata alla guida dello stesso ministero nel successivo Governo Valls I. Nell'agosto 2014, dopo la caduta del governo, ha dovuto lasciare la carica a Fleur Pellerin nel nuovo Governo Valls II. Nel 2017 si ricandida nel suo collegio per un terzo mandato ma viene clamorosamente battuta al primo turno con appena l'11,8% ed è eliminata dal secondo turno, perdendo il seggio parlamentare.

Nel luglio 2018 si dimette dal seggio di consigliere comunale a Metz[4]

Dal 2017 Aurélie Filippetti si dedica prevalentemente all'insegnamento presso Sciences-Po a Parigi.


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La nuova gualdese, madeingualdo.it, dicembre 2012.
  2. ^ Mme Aurélie Filippetti : Assemblée Nationale, Assemblée Nationale. URL consultato il 17-04-2012.
  3. ^ Metz, membres du conseil municipal, consultato nel luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 2 maggio 2014).
  4. ^ (FR) Aurélie Filippetti démissionne du conseil municipal de Metz, l'ancienne ministre n'a plus de mandats, su actu.fr. URL consultato il 24 gennaio 2020.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

  • 2003 - Les Derniers Jours de la Classe ouvrière, Stock. Réédité en Livre de Poche (ISBN 2-253-10859-6).
  • 2006 - Un homme dans la poche, Stock.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN44529559 · ISNI (EN0000 0000 4918 5748 · LCCN (ENno2004092847 · GND (DE1059590646 · BNF (FRcb14493910s (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2004092847
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie