Aurélie Filippetti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aurélie Filippetti

Aurélie Filippetti (Villerupt, 17 giugno 1973) è una politica e scrittrice francese, nipote di un immigrato italiano che partito da Gualdo Tadino[1] si trasferì in Lorena, a Villerupt.

Gran parte della sua giovinezza si svolse a Audun-le-Tiche. Dal 2007 è deputata socialista all'Assemblea nazionale[2] (eletta in Mosella nel 2007 e nel 2012). Nel 2009 è stata candidata anche all'elezione del Parlamento europeo.

Aurélie Filipetti è ministro del Ministero della Cultura e delle Comunicazioni del Governo Valls.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ La nuova gualdese, madeingualdo.it, dicembre 2012.
  2. ^ Mme Aurélie Filippetti : Assemblée Nationale, Assemblée Nationale. URL consultato il 17-04-2012.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Romanzi[modifica | modifica sorgente]

  • 2003 - Les Derniers Jours de la Classe ouvrière, Stock. Réédité en Livre de Poche (ISBN 2253108596).
  • 2006 - Un homme dans la poche, Stock.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 44529559 LCCN: no2004092847