Augusto Ruspoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Augusto Ruspoli

Deputato del Regno d'Italia
Durata mandato 26 maggio 1880 –
2 luglio 1882
Legislature XIV
Gruppo
parlamentare
Destra storica

Dati generali
Professione Possidente
Augusto Ruspoli
Principe Ruspoli
Stemma
Trattamento Sua Grazia
Nascita Roma, 6 giugno 1817
Morte Roma, 2 luglio 1882
Dinastia Ruspoli
Padre Alessandro Ruspoli, IV principe di Cerveteri
Madre Marianna Esterházy de Galántha
Religione cattolicesimo

Augusto Ruspoli (Roma, 6 giugno 1817Roma, 2 luglio 1882) è stato un principe e politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Augusto Ruspoli nacque a Roma nel giugno del 1817, figlio ultimogenito di Alessandro Ruspoli, IV principe di Cerveteri e di sua moglie, Marianna Esterházy de Galántha, figlia del conte Giovanni Nepomuceno. Era quindi fratello di Giovanni Nepomuceno Ruspoli, V principe di Cerveteri.

A differenza degli altri membri della sua famiglia, profondamente radicati nei legami con lo Stato Pontificio, Augusto sin da giovane manifestò un'indole di rivolta verso i vecchi costumi, guardando ad ideali decisamente più liberali. Costretto all'esilio, si portò a vivere in Piemonte ove intrattenne stretti rapporti di amicizia con Cavour il quale gli affidò diverse missioni segrete come ad esempio il tentativo di sollevazione dei magnati ungheresi (tramite l'influenza di sua madre e di sua moglie) contro il governo austriaco nel 1866 nel tentativo di spalleggiare il governo del neonato stato italiano.

Rientrò a Roma subito dopo la breccia di Porta Pia e si pose da subito al servizio del nuovo governo della città, sostituendo dapprima il cugino Emanuele Ruspoli nel 4° collegio di Roma presso la Camera dei Deputati e poi divenendo egli stesso deputato nel corso della XIV legislatura, schierandosi con la destra storica.[1] Fu inoltre consigliere della provincia di Roma.

Morì a Roma il 2 luglio 1882.

Matrimonio e figli[modifica | modifica wikitesto]

Augusto sposò a Pressburg, il 6 giugno 1846 la cugina di primo grado la contessa Agnes Esterházy de Galántha. Da questa unione nacquero i seguenti figli:

  • Galeazzo (1847-1927)
  • Alfonso (1849-1885)
  • Mario (1855-1888), sposò Costanza Boncompagni Ludovisi Ottoboni

Albero genealogico[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Alessandro Ruspoli, II principe di Cerveteri Francesco Maria Marescotti Ruspoli, I principe di Cerveteri  
 
Isabella Cesi  
Francesco Ruspoli, III principe di Cerveteri  
Prudenzia Marescotti Capizzucchi Mario Marescotti Capizzucchi  
 
Cassandra Sacchetti  
Alessandro Ruspoli, IV principe di Cerveteri  
Johann Siegmund Friedrich von Khevenhüller-Metsch, II principe di Khevenhüller-Metsch Johann Joseph von Khevenhüller-Metsch, I principe di Khevenhüller-Metsch  
 
Karolina Maria Augusta von Metsch  
Maria Leopoldina von Khevenhüller-Metsch  
Maria Amalia Susanna del Liechtenstein Emanuele del Liechtenstein  
 
Maria Anna Antonia di Dietrichstein-Weichselstädt  
Augusto Ruspoli  
Dániel IV Esterházy de Galántha János Esterházy de Galántha  
 
Borbála Berényi de Karancsberény  
János Nepomuk Esterházy de Galántha  
Borbála Gyulaffy de Ratoth László Gyulaffy de Ratoth  
 
Éva Haller de Hallerkeő  
Marianna Esterházy de Galántha  
Dénes Bánffy György Bánffy  
 
Ágnes Thoroczkay  
Agnès Bánffy de Losoncz  
Ágnes Barcsay  
 
 
 

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Galeazzo Ruspoli, I Ruspoli, Gremese Editori, 2001

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie