Augusto Alfani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Augusto Alfani (Firenze, 17 novembre 1844Firenze, 25 novembre 1923) è stato un filologo ed educatore italiano.

Professore di filosofia nei licei di Pistoia e Firenze, è ricordato soprattutto per l'interesse verso i problemi educativi, in particolare scolastici. Scrisse e pubblicò una miriade di libri e letture rivolte al popolo e ai giovani. Curò e fondò diverse riviste, tra cui nel 1872 «La scuola. Rivista italiana dell'istruzione pubblica», che però ebbe vita breve. Da segnalare tra le sue opere originali Il carattere degl'Italiani (Firenze, G. Barbera, 1878) ed Evelina. Racconto (Firenze, Le Monnier, 1885). Dal 1885 fu membro dell'Accademia della Crusca.

Era il padre del sismologo Guido Alfani.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • In memoria del comm. prof. Augusto Alfani accademico della Crusca, Firenze, tipografia Barbera, 1924 (con ritr.)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN19812563 · LCCN: (ENno2009146218 · SBN: IT\ICCU\CUBV\172367 · ISNI: (EN0000 0000 9779 3924 · BNF: (FRcb13011210w (data) · BAV: ADV10035015
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie