August Kubizek

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
August Kubizek

August ("Gustl") Kubizek (Linz, 3 agosto 1888Eferding, 23 ottobre 1956) è stato un direttore d'orchestra e scrittore austriaco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È noto soprattutto per essere stato amico fraterno di Adolf Hitler nel periodo adolescenziale.

August naque a Linz il 3 agosto 1888, era il primo di quattro figli che però morirono in tenera età. Suo padre lavorava come tapezziere mentre sua madre prima di sposarsi nel 1887, lavorava come cameriera sempre a Linz. All'età di nove anni si appassionò alla musica classica grazie a sua madre che due/tre volte all'anno lo portava all'opera di Linz.

Nel giorno di Ognissanti del 1904 incontrò Adolf Hitler e diventò subito suo amico. Adolf teneva molto a questa amicizia e dato che aveva lasciato la scuola passava molto tempo con August (da lui chiamato Gustl). Questo fece sì che i due si appassionassero sempre più alla musica classica. In questo modo però August si allontanò dall'attività di tappezziere che suo padre voleva tramandargli.

Durante il primo viaggio di Adolf a Vienna, August inviava regolarmente cartoline al suo amico per aggiornarlo sulla ragazza che piaceva ad Adolf. Nel 1906 Adolf dovette tornare a Linz a causa delle gravi condizioni in cui versava sua madre. Durante tutto il 1907 August stette accanto ad Adolf mentre lui si occupava di sua madre e di sua sorella. Dopo la morte di sua madre (21 dicembre 1907) Adolf con una pensione da orfano di 25 corone (cifra abbastanza bassa dato che poi a Vienna spendeva 10 corone al mese solo per affittare una stanza) convinse August ad andare a Vienna con lui per frequentare il conservatorio di Vienna. Dopo aver passato quasi un anno a Vienna il loro rapporto di amicizia era migliorato, ma August dovette tornare a Linz a causa del servizio di leva obbligatorio. Quando poi nel 1908 August tornò a Vienna non incontrò più Adolf e cominciò a cercarlo (lo incontrò soltanto nel 1938) ma Adolf sembrava scomparso. Questa scomparsa di Adolf fu causata dal fatto che lui senza soldi dovette lasciare la stanza in affitto per trasferirsi in un ostello per senzatetto, di questo periodo della sua vita non disse mai quasi niente.

Fatto sta che August proseguì gli studi al conservatorio per finirli nel 1912 ed ottenne l'incarico di Direttore d'orchestra a Marburg, nell'odierna città slovena di Maribor. Ricevette successivamente un'altra offerta, ma la sua carriera fu per il momento bloccata dallo scoppio della prima guerra mondiale, cui egli anche se riservista dovette partecipare.

Entrò quindi nel corpo di fanteria austro-ungarico e, dopo una ferita ricevuta in combattimento presso i Carpazi venne trasferito prima a Budapest, dove venne curato, e successivamente concluse la guerra in un reparto motorizzato a Vienna. Alla fine del conflitto nessuno cercava direttori d'orchestra e quindi dovette accettare un incarico all'interno del Consiglio municipale della città austriaca di Eferding, accantonando la professione di direttore d'orchestra.

In questi anni si occupò anche di una piccola orchestra da lui creata. Durante gli anni 20 riconobbe Adolf su un giornale e iniziò a seguire la sua attività politica, entrando però nel N.S.D.A.P. soltanto nel 1943 (ad August non interessava la politica). Nel 1933 inviò una lettera per congratularsi con il suo vecchio amico della sua ascesa come Cancelliere tedesco. Il Führer gli rispose con entusiasmo e in ricordo dei tempi passati invitandolo poi ad andare a trovarlo a Berlino.

Quando poi durante l'Anschluss Adolf andò a Linz, August si recò nell'albergo di Adolf dove anche se senza appuntamento venne accolto dal Führer che entusiasta di vederlo parlò con lui più di un'ora. Qui Adolf offrì la possibilità ad August di assumere la conduzione di un'Orchestra tedesca. Lui però rifiutò, ma accettò nei due anni seguenti di partecipare come ospite del Führer al festival musicale di Bayreuth dove incontrò Adolf. In quegli anni gli venne commissionato uno scritto che doveva ricostruire i suoi rapporti d'amicizia con Adolf Hitler, quindi cominciò il suo libro.

L'ultimo incontro tra August e Adolf avvenne nel 1940 sempre a Bayreuth. Qui anche se in periodo di guerra August poté passare del tempo con Adolf che gli disse che a guerra finita avrebbe chiesto il suo aiuto per ricostruire l'Europa.

Alla fine della guerra Kubizek fu arrestato dal Commando di investigazione dell'esercito americano e tenuto in prigione per più di un anno.

Nel 1953 pubblicò il libro di memorie Il giovane Hitler che ho conosciuto, in cui rivela particolari inediti sulla sua amicizia con il Führer, senza peraltro denigrarlo.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • August Kubizek, The young Hitler I knew, Londra, Greenhill Books, 2006.
  • Paul Matussek, Peter Matussek, Jan Marbach, Il volto segreto di Hitler, Newton Compton Editori, 2003.
  • Federico Zucchelli, Alessio Tabacchi, Il sesso di Hitler, Viterbo, Scipioni editore, 2005.
Controllo di autoritàVIAF (EN10330226 · ISNI (EN0000 0000 8089 9730 · LCCN (ENn89646123 · GND (DE118567373 · BNF (FRcb110193266 (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie