August Harambašić

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
August Harambašić intorno al 1891

August Harambašić (Donji Miholjac, 14 luglio 1861Zagabria, 16 luglio 1911) è stato un poeta, scrittore e politico croato.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Targa commemorativa nella casa natale di August Harambašić a Donji Miholjac.

Nacque in un periodo storico tempestoso, caratterizzato dalle rivendicazioni di autonomia e di libertà avanzate da molti popoli europei, e sia il suo stile di vita sia la sua personalità sembrarono una ripercussione di tutto ciò:[1] dopo una lunga serie di peripezie il suo stato di salute psichico si aggravò sempre più, costringendolo a ripetute degenze nei manicomi, dove alla fine morì nel 1911.[1]

Studiò dapprima al liceo di Požega e poi legge all'Università di Vienna e di Zagabria (1884) abilitandosi all'avvocatura nel 1900,[2] e durante quegli anni maturò idee politiche di destra in linea con il Partito di destra croato guidato da Ante Starčević.[2]

La sua carriera letteraria risultò vasta e variegata, dato che Harambašić si interessò di innumerevoli discipline culturali, che studiò e approfondì tramite indagini esposte in scritti e saggi.

A causa di alcuni suoi lavori, a tematica politica, nel 1888 fu arrestato, condannato e recluso per sei mesi.[3]

Scrisse satire, feuilleton, critica letteraria e teatrale, racconti per bambini. Ma la sua notorietà è dovuta alle sue poesie e alle sue collaborazioni con riviste, tra le quali si possono citare la Hrvatska vila ("La villa croata"), il Balkan ("Balcano"), Preporod ("Rinascita"), che lui stesso guidò.[2]

La sua ampia erudizione gli consentì di conoscere sia gli autori connazionali del passato sia letterati stranieri, dei quali effettuò lui stesso numerose traduzioni, traendo da tutti questi autori spunti e influenze.

Tradusse, tra gli altri, Gogol', Tolstoi, Wilde, Shakespeare, Grigorovič, oltre a opere bulgare, spagnole, polacche, francesi, italiane e tedesche.[3][2]

Se il suo stile si caratterizzò per una forma armoniosa, i contenuti delle sue liriche derivarono soprattutto dall'ambito popolare, rendendo così i suoi versi apprezzati e diffusissimi tra i suoi connazionali.[1]

Una delle maggiori qualità di Harambašić fu quella di descrivere un quadro completo e profondo della realtà del suo tempo, a livello storico, sociale e psicologico.

Se i suoi primi lavori, come Slobodarke ("Canti della libertà", 1883), furono incentrati su tematiche politiche e storiche, attraverso le quali il poeta rievocava con nostalgia le grandezze passate del suo popolo, per rilanciarle in inviti a rovesciare gli oppressori contemporanei e in immagini speranzose riguardanti il futuro, le opere successive evidenziarono l'aggiunta di motivi intimistici e tratti dalle sue vicende personali.[1]

In alcune raccolte, quali Ružmarinke ("Canti del rosmarino", 1883) e Tugomilke ("Canti degli affanni", 1887), non mancarono immagini con tematiche erotiche, invece Pjesničke pripoviesti ("Racconti poetici", 1887) furono intrise da passioni romantiche, oppure nostalgici ricordi della prima infanzia resero toccanti i versi di Mali raj ("Piccolo paradiso", 1891).[4]

Harambašić si dimostrò un letterato versatile, capace di suscitare forti emozioni tra i suoi lettori croati.[1]

Utilizzò durante la sua carriera letteraria svariati pseudonimi, quali Tugomil, Grga Kaloper Steklis Steklišević, Ljuba Dragićeva, Sergei Jurjevic Hetmanov, Dragoje Dragojevic, Rob, Hrvoje Hrvatic, Tarantula, Augusto Latrocaput.[3]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Ružmarinke, Zagabria 1882, 1883, 1887.
  • Slobodarke, Zagabria 1883.
  • Sitne pjesme, Osijek 1884.
  • Zlatka, Zagabria 1885.
  • Tugomilke, Zagabria 1887.
  • Hrvatski pučki pismovnik, Zagabria 1888.
  • Rob, Zagabria 1888.
  • Kraljev hir, Zagabria 1889.
  • Pjesničke pripoviesti, Zagabria 1889.
  • Smilje i kovilje, Zagabria 1890.
  • Zlatna knjiga za djecu, Zagabria 1890.
  • Mali raj, Zagabria 1891.
  • Nevenke, Zagabria 1892.
  • Izabrane pjesme, Zagabria 1895.
  • Armida, Zagabria 1896.
  • Pučke pripoviesti, Zagabria 1899.

Postumi[modifica | modifica wikitesto]

  • Antologija, Zagabria 1926.
  • Ukupna djela Augusta Harambašića, 1–4, 7–10, Zagabria 1942, 1943.
  • Pjesme i proza, Pet stoljeća hrvatske književnosti, 54. Zagabria 1966, 29–126.
  • Hrvatska Hrvatom, Zagabria 1995.
  • Izabrane pjesme, Zagabria 1998.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e le muse, V, Novara, De Agostini, 1964, p. 472.
  2. ^ a b c d (HR) HRVATSKOJ – AUGUST HARAMBAŠIĆ, su otporas.com. URL consultato il 16 agosto 2018.
  3. ^ a b c August Harambašić nella Hrvatski Biografski Leksikon, su hbl.lzmk.hr. URL consultato il 7 dicembre 2015.
  4. ^ Harambašić, August, su sapere.it. URL consultato il 16 agosto 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • V. Deželić, Dr. August Harambašić, Zagabria, 1911.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN63998961 · ISNI (EN0000 0001 0908 451X · LCCN (ENnr87000029 · GND (DE130580708 · BNF (FRcb11286576c (data) · WorldCat Identities (ENnr87-000029