Audioprotesista

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'audioprotesista è il professionista sanitario che svolge la propria attività nella prevenzione, correzione e riabilitazione delle deficienze della funzione uditiva.

Titolo di studio[modifica | modifica wikitesto]

Per poter essere abilitato a svolgere la professione a tutti gli effetti di legge si deve essere in possesso della Laurea in Tecniche Audioprotesiche.

Attività[modifica | modifica wikitesto]

Il Ministro della sanità: Adotta il seguente regolamento: Art. 1 1. È individuata la figura professionale del tecnico audioprotesista con il seguente profilo: il tecnico audioprotesista è l'operatore sanitario che, in possesso del diploma universitario abilitante, svolge la propria attività nella fornitura, adattamento e controllo dei presidi protesici per la prevenzione e correzione dei deficit uditivi. 2. Il tecnico audioprotesista opera su prescrizione del medico mediante atti professionali che implicano la piena responsabilità e la conseguente autonomia. 3. L'attività del tecnico audioprotesista è volta all'applicazione dei presidi protesici mediante il rilievo dell'impronta del condotto uditivo esterno, la costruzione e applicazione delle chiocciole o di altri sistemi di accoppiamento acustico e la somministrazione di prove di valutazione protesica. 4. Collabora con altre figure professionali ai programmi di prevenzione e di riabilitazione delle sordità mediante la fornitura di presidi protesici e l'addestramento al loro uso. 5. Il tecnico audioprotesista svolge la sua attività professionale in strutture sanitarie, pubbliche o private, in regime di dipendenza o libero-professionale. Art. 2 1. Il diploma universitario di tecnico audioprotesista, conseguito ai sensi dell'art.6, comma 3, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n.502 e successive modificazioni, abilita all'esercizio della professione. Art. 3 1. Con decreto del Ministro della sanità di concerto con il Ministro dell'università e della ricerca scientifica e tecnologica sono individuati i diplomi e gli attestati, conseguiti in base al precedente ordinamento, che sono equipollenti al diploma universitario di cui all'art.2 ai fini dell'esercizio della relativa attività professionale e dell'accesso ai pubblici uffici. Corregge tali deficienze tramite l'applicazione dei dispositivi protesici uditivi e svolge la propria attività mediante una serie di indagini preliminari miranti la scelta e l'adattamento del dispositivo protesico uditivo.

Somministra al paziente ipoacusico test di valutazione protesica. Osserva e rileva l'impronta del condotto uditivo. Somministra ed accerta l'efficacia e l'adeguatezza del dispositivo medico uditivo. Espleta l'educazione protesica del paziente ipoacusico. Accerta il beneficio dell'applicazione protesica uditiva.

Svolge la propria attività professionale in strutture sanitarie pubbliche (SSN) o private, in regime di dipendenza e libero professionale. Espleta l'esercizio della professione con atti professionali di propria competenza, atti di piena autonomia e propria responsabilità.

Riferimenti legislativi italiani[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]