Au clair de la lune

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
"Au Clair de la Lune" da un libro per bambini, c. 1910-1919. Play[?·info]

"Au clair de la lune" è una canzone popolare francese del XVIII secolo. L'autore è sconosciuto, ma a volte viene attribuita a Jean-Baptiste Lully.

Testo[modifica | modifica wikitesto]

"Ly au clair de la lune accords melodie paroles"
(FR)

«Au clair de la lune
Mon ami Pierrot
Prête-moi ta plume
Pour écrire un mot
Ma chandelle est morte
Je n'ai plus de feu
Ouvre-moi ta porte
Pour l'amour de Dieu

Au clair de la lune,
Pierrot répondit :
Je n'ai pas de plume,
Je suis dans mon lit.
Va chez la voisine,
Je crois qu'elle y est,
Car dans sa cuisine
On bat le briquet.


Au clair de la lune,
L'aimable Lubin;
Frappe chez la brune,
Elle répond soudain :
Qui frappe de la sorte?
Il dit à son tour :
Ouvrez votre porte,
Pour le Dieu d'Amour'

Au clair de la lune,
On n'y voit qu'un peu.
On chercha la plume,
On chercha le feu.
En cherchant d'la sorte,
Je n'sais c'qu'on trouva;
Mais je sais qu'la porte
Sur eux se ferma»

(IT)

«Al chiaro di luna
amico mio Pierrot
Prestami la penna
per scrivere un messaggio
La mia candela è morta
Non ho più fuoco
Aprimi la porta
Per l'amor di Dio.

Al chiaro di luna
Pierrot rispose:
Non ho penne,
Sono a letto.
Vai dalla vicina,
Credo che ci sia,
Perché nella sua cucina
si batte l'acciarino.

Al chiaro di luna,
L'amabile Lubin;
Bussa in casa della bruna,
Lei risponde a un tratto
Chi è che bussa così?
rispose lui a sua volta:
Aprite la vostra porta,
Per il Dio d'amore
.

Al chiaro di luna,
non si vede bene
si cercava una penna,
si cercava del fuoco.
Così cercando,
Non so cosa si trovò;
Ma so che la porta
dietro di loro si serrò.»

Registrazione sonora del 1860[modifica | modifica wikitesto]

Au Clair de la Lune (info file)
Fonoautogramma del 1860 di Édouard-Léon Scott de Martinville considerato la prima registrazione di voce umana a noi nota.

Il 9 aprile 1860 l'editore e libraio francese Édouard-Léon Scott de Martinville registrò la canzone con il suo Fonautografo, che tuttora viene considerata la prima registrazione di voce umana a noi nota[1][2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jody Rosen, Researchers Play Tune Recorded Before Edison, New York Times, 27 marzo 2008.
  2. ^ FirstSounds.org, First Sounds archive of recovered sounds, MP3 archive, First Sounds, marzo 2008.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàBNF (FRcb169720474 (data)