Au cœur du stade

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Au cœur du stade
ArtistaCéline Dion
Tipo albumLive
Pubblicazione27 agosto 1999
Durata64:34
Dischi1
Tracce11
GenerePop
EtichettaColumbia, Epic
ProduttoreClaude Lemay
Certificazioni
Dischi d'oroCanada Canada[1]
(Vendite: 50.000+)
Dischi di platinoBelgio Belgio[2]
(Vendite: 50.000+)
Francia Francia (2)[3]
(Vendite: 600.000+)
Svizzera Svizzera[4]
(Vendite: 40.000+)
Céline Dion - cronologia
Album precedente
(1998)

Au cœur du stade è il quarto album dal vivo della cantante canadese Céline Dion, pubblicato l'8 luglio 1999. È il ventitreesimo album in lingua francese ed il trentaduesimo in totale.

Antefatti, contenuti e promozione[modifica | modifica wikitesto]

«... la più bella lingua per dire parole d'amore è sempre il francese!»

(dal concerto di Céline Dion allo Stade de France di Parigi il 19 giugno 1999)

Au coeur du stade è stato registrato dal vivo durante due concerti sold-out allo Stade de France di Parigi il 19 e il 20 giugno 1999. Céline fece la storia della musica con questi due concerti, diventando il primo artista a esibirsi per oltre 180.000 spettatori paganti a notte.

I concerti rischiarono di essere annullati a causa della diagnosi di cancro ricevuta da René. Céline combattuta tra i suoi obblighi professionali e il suo desiderio di rimanere accanto a suo marito, decise di continuare il tour, rimanendo in contatto con il marito grazie alla tecnologia; a René fu permesso di guardare gli show trasmessi in diretta via internet. Il pubblico assistette anche ai gesti d'amore che Céline mandava al marito per incoraggiarlo e mostrargli l'affetto suo e del pubblico.

La performance incluse brani tratti principalmente dall'album S'il suffisait d'aimer. Jean-Jacques Goldman condivise il palco con Céline per una versione vivace di J'irai où tu iras. Au cœur du stade contiene anche alcune delle prime canzoni francesi della cantante, quali: Ce n'était qu'un rêve, D'amour ou d'amitié, Mon ami m'a quittée e poche tracce in inglese, tra cui Let's Talk About Love e My Heart Will Go On, canzone finale del concerto. Medley acoustique (traccia nove) è composto da cinque canzoni diverse, ognuna delle quali potrebbe essere rimasta come traccia unica, in particolare Un garçon pas comme les autres (Ziggy) che dura oltre tre minuti.

Il CD non contiene lo spettacolo completo. Tutte le canzoni sonostate registrate sul DVD Au cœur du stade, anch'esso uscito nel 1999. L'album è stato promosso con il singolo e il video live di Dans un autre monde.

Recensioni di critica e successo commerciale[modifica | modifica wikitesto]

AllMusic definì l'album "uno sforzo soddisfacente e un must per i fan e i collezionisti della musica di questa cantante".[5]

Nei paesi francofoni Au cœur du stade ottenne diverse certificazioni per le alte vendite, in particolare in Francia l'album fu certificato doppio disco di platino,[6] in Svizzera[7] e in Belgio ottenne il disco di platino[8] e in Canada il disco d'oro.[9]

Au cœur du stade salì in prima posizione nella classifica svizzera (quattro settimane consecutive),[10] in quella francese (due settimane consecutive)[11] e in quella belga (una settimana).[12] Nelle Fiandre l'album raggiunse la terza posizione mentre in Canada la numero quindici. L'album fu anche presente nelle top-40 dei paesi non francofoni, tra cui la posizione numero 18 in Austria, la numero 23 nei Paesi Bassi e la numero 37 in Germania e Ungheria. Nella European Top 100 Albums, Au cœur du stade raggiunse la nona posizione.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Au cœur du stade[modifica | modifica wikitesto]

  1. Let's Talk About Love – 7:40 (Bryan Adams, Jean-Jacques Goldman, Elliott Kennedy)
  2. Dans un autre monde – 4:25 (Goldman)
  3. Je sais pas – 5:47 (Goldman, J. Kapler)
  4. Je crois toi – 4:36 (Goldman)
  5. Terre – 4:26 (Erick Benzi)
  6. J'irai où tu iras (feat. Jean-Jacques Goldman) – 4:06 (Goldman)
  7. S'il suffisait d'aimer – 5:10 (Goldman)
  8. On ne change pas – 6:03 (Goldman)
  9. Medley Acoustique – 11:33
  10. Pour que tu m'aimes encore – 5:20 (Goldman)
  11. My Heart Will Go On – 5:22 (James Horner, Will Jennings)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Copia archiviata, su cria.ca. URL consultato il 13 gennaio 2009 (archiviato dall'url originale il 22 luglio 2012).
  2. ^ http://www.ultratop.be/fr/certifications.asp?year=2003
  3. ^ Copia archiviata, su disqueenfrance.com. URL consultato il 18 dicembre 2003 (archiviato dall'url originale il 3 marzo 2012).
  4. ^ http://www.hitparade.ch/awards.asp?year=1999
  5. ^ Au Cœur Du Stade - Céline Dion | Songs, Reviews, Credits | AllMusic, su AllMusic. URL consultato il 29 marzo 2018.
  6. ^ Disque en France, su disqueenfrance.com, 3 marzo 2012. URL consultato il 29 marzo 2018 (archiviato dall'url originale il 3 marzo 2012).
  7. ^ Die Offizielle Schweizer Hitparade und Music Community, su hitparade.ch, 26 ottobre 2014. URL consultato il 29 marzo 2018 (archiviato dall'url originale il 26 ottobre 2014).
  8. ^ ultratop.be - ULTRATOP BELGIAN CHARTS, su ultratop.be. URL consultato il 29 marzo 2018.
  9. ^ (EN) Gold/Platinum - Music Canada, in Music Canada. URL consultato il 29 marzo 2018.
  10. ^ Steffen Hung, The Official Swiss Charts and Music Community, su www.swisscharts.com. URL consultato il 29 marzo 2018.
  11. ^ Steffen Hung, lescharts.com - Les charts français, su www.lescharts.com. URL consultato il 29 marzo 2018.
  12. ^ ultratop.be - ULTRATOP BELGIAN CHARTS, su ultratop.be. URL consultato il 29 marzo 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica