Attivismo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Attivismo politico)
Jump to navigation Jump to search
La più lunga veglia di pace nella storia degli Stati Uniti, iniziata dall'attivista Thomas nel 1981

L'attivismo è un'attività finalizzata a produrre un cambiamento sociale o politico ed è spesso intesa anche come sinonimo di protesta o dissenso. I termini "attivismo" e "attivista" vengono rispettivamente dal francese activisme e activiste e furono coniati dalla stampa belga nel 1916 con riferimento al movimento Flamingant.

Il tema interessa anche il campo pedagogico, ponendo al centro degli interessi il bambino, in tutte le sue particolarità, rispettandone i tempi di apprendimento e tutti i suoi bisogni. La metodologia adottata rispetta il bambino e lo aiuta nella scoperta del mondo.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'attivismo è proprio di diversi orientamenti politici ed è praticato in forme profondamente differenti, sia non violente (lettere ai giornali politici, propaganda politica, scioperi, marce) sia violente, come guerriglia, militanza armata, sino al terrorismo. L'attivismo però non ha sempre a che fare con proteste e scontri. Per esempio gli attivisti religiosi cambiano il proprio stile di vita piuttosto che puntare a un cambiamento delle leggi; il movimento cooperativo s'impegna, invece, nella promozione di nuove istituzioni conformi ai suoi principi senza esercitare pressioni politiche né effettuare proteste pubbliche.

L'attivismo economico più specificatamente si esprime con boicottaggi e l'acquisizione del controllo di particolari settori o industrie. Notevole importanza assume anche l'attivismo ambientale.

Attività correlate[modifica | modifica wikitesto]

Attivista politico partecipante alla manifestazione Occupy Wall Street nel 2011

Sono riconducibili all'attivismo alcuni tipi di attività e iniziative, come ad esempio: attivismo politico, attivismo sociale, movimento studentesco, azione diretta, boicottaggio, culture jamming, disobbedienza civile, hacktivism, mediattivismo, nonviolenza, contestazione, propaganda, ribellione, riformismo, rivolta, rivoluzione, sabotaggio, semplicità volontaria, sommossa e terrorismo.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]