Attilio Piccirilli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Figura allegorica del Firemen's Memorial, 1913

Attilio Piccirilli (Provincia di Massa-Carrara, 16 maggio 1866New York, 8 ottobre 1945) è stato uno scultore italiano naturalizzato statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Studiò all'Accademia di San Luca a Roma con lo scultore Aristodemo Costoli. Nel 1888 si trasferì Stati Uniti dove lavorò per suo padre ed i suoi fratelli nello studio del Bronx, NY, al 467 East della 142nd Street. Realizzò il Maine Memorial in Columbus Circle, all'ingresso di Central Park a New York. Uno dei gruppi che egli creò per questo monumento venne utilizzato per la tomba di sua madre nel Woodlawn Cemetery del Bronx. Realizzò il frontone ed altre sculture per la Frick Mansion sulla 5th Avenue ed il Firemen's Memorial, un gruppo di figure sito in Riverside Park.

La sua scultura di vetro Pyrex del 1935, Laborata, sita al Palazzo d'Italia del Rockefeller Center venne rimossa durante la seconda guerra mondiale in quanto considerata troppo fascista nello stile, scomparve dalla memoria qualche anno dopo.

Lo scultore Attilio Piccirilli è l'autore della gigantesca statua di Abraham Lincoln seduto in atteggiamento pensoso, che si trova a Washington D.C.[1] Il committente di alcune opere di Attilio Piccirilli, fu Daniel Chester French.

Piccirilli è rappresentato nella collezione di sculture ai Brookgreen Gardens. Le sue opere sono esposte il molti musei in tutti gli Stati Uniti. Il marmo bianco "Frapelina" è esposto nella American Wing del Metropolitan Museum of Art di New York.

Morì a New York City nel 1945. il suo mezzo busto di Edmond Thomas Quinn è esposto nella National Academy of Design.[2]

Opere pubbliche selezionate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ "I Segreti di New York", Corrado Augias
  2. ^ Esso è illustrato in David Bernard Dearinger, Paintings and Sculpture in the Collection of the National Academy of Design 2004:455.2004:455
  3. ^ Immagine della scultura.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Alan Balfour, Rockefeller Center – Architecture As Theater, McGraw-Hill Book Company, NY, NY, 1978 Washington D.C. 1974
  • James M. Goode, The Outdoor Sculpture of Washington D.C., Smithsonian Institution Press,
  • Kvaran and Lockley, Architectural Sculpture in America, unpublished manuscript
  • Josef Vincent Lombardo, Josef Vincent, Atilio Piccirilli: Life of an American Sculptor, Pitman Publishing Corporation, New York 1944
  • National Sculpture Society, Contemporary American Sculpture 1929, National Sculpture Society, New York, NY 1929
  • Opitz, Glenn B , Editor, Mantle Fielding’s Dictionary of American Painters, Sculptors & Engravers, Apollo Book, Poughkeepsie NY, 1986
  • Beatrice Gilman Proske, Brookgreen Gardens Sculpture, Brookgreen Gardens, South Carolina, 1968
  • Donald Martin Reynols, Masters of American Sculpture, Abbeville Press Publishers
  • Wayne Crayen, Sculpture in America From the Colonial Period to the Present

Controllo di autorità VIAF: 7288918