Attilio Mauro Caproni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Attilio Mauro Caproni (Genova, 1941) è un docente e bibliografo italiano, professore ordinario di Bibliografia all'Università degli Studi di Udine e docente presso l'Università di Firenze. Medaglia d'oro per i benemeriti della scuola e della cultura e dell'arte 2004.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2002 ha fondato la rivista "Bibliotheca" che ha diretto con Alfredo Serrai. Fa inoltre parte del Comitato di direzione di "Culture del testo e del documento". Per le Edizioni Sylvestre Bonnard cura la collana Studi Bibliografici. Nel 2004 ha curato, insieme ad Ugo Rozzo, per la casa editrice Forum il libro dedicato alla memoria di Enzo Bottasso, «La filosofia del bibliotecario» e altri scritti e la raccolta di contributi di Leopoldo Cassese, Teorica e metodologia. Scritti editi e inediti di paleografia, diplomatica, archivistica e biblioteconomia (Pietro Laveglia editore, Salerno, 1980).

Autore di numerosi studi tra cui L'inquietudine del sapere (Sylvestre Bonnard, 2007) e I pensieri dentro le parole (Vecchiarelli, 2008).

Figlio del poeta Giorgio Caproni, ha interpretato se stesso nel docufiction Statale 45 - Io, Giorgio Caproni, il film di Fabrizio Lo Presti sulla vita del poeta.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN81446119 · ISNI (EN0000 0001 1856 3694 · LCCN (ENn80028324 · GND (DE137225466 · BNF (FRcb125089341 (data) · BNE (ESXX927530 (data) · BAV (EN495/280370 · WorldCat Identities (ENlccn-n80028324