Atti di Taddeo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Gli Atti di Taddeo sono un apocrifo del Nuovo Testamento relativo all'apostolo Giuda Taddeo, probabilmente scritto in siriaco nel III secolo a Edessa ma pervenutoci in una versione greca del VI-VII secolo. Rappresenta un rifacimento della precedente Dottrina di Addai.

Il testo descrive predicazione e miracoli dell'apostolo a Edessa (Siria) e nei territori limitrofi fino a Berytus (Beirut), dove si sarebbe addormentato morendo di morte naturale.

Dato l'avanzato periodo di composizione e lo stile eccessivamente favolistico l'apocrifo non può essere considerato un fedele resoconto storico, sebbene non si possa escludere una ripresa di precedenti tradizioni orali.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Apocrifi Portale Apocrifi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di apocrifi