Attenti al cucciolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Attenti al cucciolo
Titolo originaleSlicked-up Pup
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneUSA
Anno1951
Durata6 min
Rapporto1.37:1
Genereanimazione, commedia
RegiaWilliam Hanna, Joseph Barbera
SceneggiaturaWilliam Hanna, Joseph Barbera
ProduttoreFred Quimby
Casa di produzioneMetro-Goldwyn-Mayer
Distribuzione (Italia)Metro-Goldwyn-Mayer
MusicheScott Bradley
AnimatoriRay Patterson, Irven Spence, Kenneth Muse, Ed Barge
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Attenti al cucciolo (Slicked-up Pup) è il sessantesimo cartone animato di Tom & Jerry del 1951 e diretto da William Hanna e Joseph Barbera. Esso risulta il secondo episodio in cui compare Tyke (dopo Non disturbare il can che dorme) ed il primo in cui Spike viene doppiato da Jerry Mann, già doppiatore dei personaggi de I Flintstones agli inizi degli anni 50. Il cortometraggio sembra essersi ispirato a Collaboratore domestico, film del 1948 sempre di Tom & Jerry, ma a differenza di questo Spike sostituisce le minacce della cameriera di colore Mammy Due Scarpe sempre rivolte verso Tom.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Spike cerca di far rimanere pulito il figlio Tyke dopo averlo lavato e messo ad asciugare, ma anche questa volta il litigio tra Tom e Jerry rovina le speranze del bulldog in quanto Tom mentre corre finisce per far cadere Tyke in una pozza di fango. Spike obbliga subito a Tom di ripulirlo e subito dopo lo avverte che se lo ritroverà sporco di nuovo al suo ritorno da una passeggiata lo spellerà vivo. Tom decide così di lasciar stare i tentativi di catturare Jerry per evitare che Tyke si unga, ma il piccolo topo non ha pietà di lui ed utilizza varie tecniche come per esempio scrive un tabellone da Tris sul cagnolino, lancia un pomodoro verso di lui o cerca di sporcarlo con dell'inchiostro indelebile. Tom si dimostra però più attivo nel ripulire Tyke, ma quando butta l'inchiostro sul tetto esso ricade in terra, si apre e sporca Tyke. Il povero gatto decide di dipingerlo per evitare che Spike se ne accorga, ma Jerry glielo fa pitturare con modi diversi e, quando Tom prende una pompa per ripulirlo con l'acqua, Jerry la inserisce in un contenitore di catrame. Tom, sporcato di continuo Tyke, gli attacca delle penne, gli mette una molletta sulla bocca ed un guanto in testa facendo capire a Spike quando ritorna che sta giocando con un pupazzo ritraente una gallina. Subito dopo il piano di Tom fallisce non appena Tyke lo fa urlare mordendogli la coda. Così Spike capito tutto l'accaduto butta Tom in una lavatrice che a sua volta aziona ferendo il gatto nemico.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]