Atletica leggera ai Giochi della XX Olimpiade - 100 metri piani femminili

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
100 metri piani femminili
Monaco di Baviera 1972
Informazioni generali
Luogo Stadio olimpico di Monaco
Periodo 1-2 settembre 1972
Partecipanti 48
Podio
Medaglia d'oro Renate Stecher Germania Est Germania Est
Medaglia d'argento Raelene Boyle Australia Australia
Medaglia di bronzo Silvia Chibás Cuba Cuba
Edizione precedente e successiva
Città del Messico 1968 Montréal 1976
Atletica leggera ai
Giochi di Monaco 1972
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 metri   uomini   donne
200 metri uomini donne
400 metri uomini donne
800 metri uomini donne
1500 metri uomini donne
5000 metri uomini
10000 metri uomini
3000 m siepi uomini
Corse ad ostacoli
110/100 m ostacoli uomini donne
400 m ostacoli uomini
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne
Prove su strada
Maratona uomini
Marcia 20 km uomini
Marcia 50 km uomini
Concorsi
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini
Lancio del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Pentathlon donne

I 100 metri piani hanno fatto parte del programma femminile di atletica leggera ai Giochi della XX Olimpiade. La competizione si è svolta nei giorni 1-2 settembre 1972 allo Stadio olimpico di Monaco.

L'eccellenza mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Campionessa olimpica 1968
e primatista mondiale
11"08 Stati Uniti Wyomia Tyus Ritirata 1968
Campionessa Europea 1971 11"4 Germania Est Renate Stecher Presente
Vincitrice dei Trials USA 11"3 Barbara Ferrell Presente

La gara[modifica | modifica wikitesto]

Nei primi due turni impressiona la cubana Silvia Chibas. Ha solo 17 anni, è alla prima esperienza internazionale e ferma i cronometri su 11”18 (batteria) e 11”22 (Quarti).
Renate Stecher vince la prima semifinale eguagliando l'11”18 della Chibas; l'australiana Raelene Boyle prevale nella seconda proprio sulla cubana (11”32 a 11”33). La finale è apertissima. La partenza migliore è della Stecher, che poi s'invola verso il traguardo senza essere raggiunta. Per un centesimo strappa anche il record del mondo all'ex olimpionica Tyus.
La Boyle e la Chivas arrivano ancora una volta appaiate, con l'australiana che sopravanza la cubana di un solo centesimo. Giunge settima in 11"45 la vincitrice dei Trials Barbara Ferrell.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Turni eliminatori[modifica | modifica wikitesto]

6 Batterie 1º settembre 48 iscritte Si qualificano le prime 5
+ i 2 migliori tempi.
4 Quarti di finale 1º settembre 8 + 8 + 8 + 8 Si qualificano le prime 4.
2 Semifinali 2 settembre 8 + 8 Si qualificano le prime 4.
Finale 2 settembre 8 concorrenti

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Stadio Olimpico, sabato 2 settembre.

Pos Paese Atleta Tempo
Gold medal.svg Germania Est Germania Est Renate Stecher 11”07 Record mondiale
Silver medal.svg Australia Australia Raelene Boyle 11”23
Bronze medal.svg Cuba Cuba Silvia Chibás 11”24