Atletica leggera ai Giochi della XXVI Olimpiade - Salto in lungo femminile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
Salto in lungo femminile
Atlanta 1996
Informazioni generali
Luogo Centennial Olympic Stadium di Atlanta
Periodo 1-2 agosto 1996
Partecipanti 50
Podio
Medaglia d'oro Chioma Ajunwa Nigeria Nigeria
Medaglia d'argento Fiona May Italia Italia
Medaglia di bronzo Jackie Joyner Stati Uniti Stati Uniti
Edizione precedente e successiva
Barcellona 1992 Sydney 2000
Atletica leggera ai
Giochi olimpici di
Atlanta 1996
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 m piani   uomini   donne
200 m piani uomini donne
400 m piani uomini donne
800 m piani uomini donne
1500 m piani uomini donne
5000 m piani uomini donne
10000 m piani uomini donne
Corse ad ostacoli
110 / 100 m hs uomini donne
400 m hs uomini donne
3000 m siepi uomini
Prove su strada
Maratona uomini donne
Marcia 10 km donne
Marcia 20 km uomini
Marcia 50 km uomini
Salti
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini donne
Lanci
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini
Lancio del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Eptathlon donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne

Il salto in lungo ha fatto parte del programma femminile di atletica leggera ai Giochi della XXVI Olimpiade. La competizione si è svolta nei giorni 1-2 agosto 1996 allo Stadio Olimpico del Centenario di Atlanta.

L'eccellenza mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Campionessa olimpica 1992 7,14 Germania Heike Drechsler Infortunata
Campionessa europea 1994 7,14 Germania Heike Drechsler Infortunata
Campionessa mondiale 1995 6,98w Italia Fiona May Presente
Primatista stagionale 7,20[E 1] Stati Uniti Jackie Joyner Presente
  1. ^ Stabilito il 18 maggio.

La gara[modifica | modifica wikitesto]

Nessuna delle favorite tranne Fiona May è al 100%: Heike Drechsler è assente per infortunio, Jackie Joyner è ancora dolorante per i postumi di un infortunio (infatti si è ritirata nell'eptathlon), mentre Inessa Kravets (7,05 quest'anno) sbaglia tutti e tre i salti di qualificazione.
In finale teoricamente la May si deve guardare solo da Niki Xanthou. Invece al primo turno la nigeriana Chioma Ajunwa atterra a 7,12 scompaginando tutte le previsioni. La May al secondo turno risponde con 7,02, nuovo record italiano; la Xanthou salta 6,97. Poi non succede più niente. Dopo quattro turni la Ajunwa si ferma e aspetta cosa fanno le altre, che però non riescono a migliorarsi: Jackie Joyner trova le energie per piazzare un salto a 7,00 m (fino all'ultimo salto aveva una miglior misura di 6,86, che la relegava al sesto posto), che le vale la medaglia di bronzo.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Turno eliminatorio[modifica | modifica wikitesto]

Qualificazione
6,70 m

Sette atlete raggiungono la misura richiesta. Ad esse vanno aggiunti i 5 migliori salti.

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos Paese e Atleta 1° salto 2° salto 3° salto 4° salto 5° salto 6° salto Miglior
Misura
Note
Oro Nigeria Chioma Ajunwa 7,12 6,99 6,85 6,84 - X 7,12 Record africano
Argento Italia Fiona May 6,68 7,02 6,78 6,73 6,76 6,88 7,02 Record nazionale
Bronzo Stati Uniti Jackie Joyner-Kersee 6,55 6,75 6,86 X 6,52 7,00 7,00
4 Grecia Niki Xanthou X 6,97 X 6,67 6,95 6,85 6,97
5 Ucraina Olena Shekhovtsova 6,84 6,88 X 6,97 X X 6,97
6 Polonia Agata Karczmarek 6,90 X X X X 6,65 6,90
7 Australia Nicole Boegman 6,73 X X X 6,55 6,23 6,73
8 Ungheria Tünde Vaszi 6,60 X X 6,60
9 Nuova Zelanda Chantal Brunner 6,45 6,49 6,45 6,49
10 Grecia Voula Patoulidou X 6,26 6,37 6,37
N.C. Paesi Bassi Sharon Jaklofsky X X X N.M.
Squal. Bulgaria Iva Prandzheva (6,82)

Per la Nigeria è il primo oro olimpico.
Jackie Joyner conquista la sua sesta medaglia olimpica.