Atletica leggera ai Giochi della XXVIII Olimpiade - Lancio del giavellotto femminile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
Lancio del giavellotto femminile
Atene 2004
Informazioni generali
Luogo Stadio Olimpico di Atene
Periodo 25 agosto 2004
27 agosto 2004
Partecipanti
Podio
Medaglia d'oro Osleidys Menéndez Cuba Cuba
Medaglia d'argento Steffi Nerius Germania Germania
Medaglia di bronzo Miréla Manjani Grecia Grecia
Edizione precedente e successiva
Sydney 2000 Pechino 2008
Atletica leggera ai
Giochi di Atene 2004
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 metri   uomini   donne
200 metri uomini donne
400 metri uomini donne
800 metri uomini donne
1500 metri uomini donne
5000 metri uomini donne
10000 metri uomini donne
3000 m siepi uomini
Corse ad ostacoli
110/100 m ostacoli uomini donne
400 m ostacoli uomini donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne
Prove su strada
Maratona uomini donne
Marcia 20 km uomini donne
Marcia 50 km uomini
Concorsi
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini donne
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini donne
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini donne
Lancio del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Eptathlon donne

La competizione del lancio del giavellotto è stata una delle 23 gare previste nel programma di atletica leggera dei Giochi della XXVIII Olimpiade svoltisi ad Atene nel 2004.

Alla gara, che si è tenuta il 25 e il 27 di agosto, hanno preso parte 55 atlete.

L'eccellenza mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Campionessa olimpica 2000 68,91 Norvegia Trine Hattestad Ritir. 2001
Campionessa europea 2002 67,47 Grecia Miréla Manjani Presente
Campionessa mondiale 2003 66,52 Grecia Miréla Manjani Presente
Primatista stagionale[E 1] 68,23 Cuba Osleidys Menéndez Presente
  1. ^ L'Avana, 5 marzo.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Turno eliminatorio[modifica | modifica wikitesto]

La misura di qualificazione è fissata a 61,00 m; undici atlete ottengono la misura richiesta. Viene ripescato il miglior lancio.

La migliore prestazione è di Osleidys Menéndez, con 64,91.

Finale[modifica | modifica wikitesto]

World record icon.svg 71,54 Cuba Osleidys Menéndez 1º luglio 2001 Rethymno (Gre)
Olympic record icon.svg 68,91 Norvegia Trine Hattestad 30 settembre 2000 Sydney (Aus)

Stadio olimpico, venerdì 27 agosto, ore 20:55.

Al primo turno Osleidys Menéndez, che lancia per decima, spegne le speranze delle altre concorrenti per il podio più alto: con 71,53 m, si porta a solo 1 cm dal record del mondo. Ma dopo questo brillante inizio i fuochi d'artificio finiscono subito e la gara si riduce ai livelli di un meeting.

La stessa cubana, stupita della sua prestazione, nel resto della gara non riesce più ad avvicinare neanche i 69 metri. Le avversarie rimangono su livelli ancora più bassi: Steffi Nerius batte il suo record personale e si aggiudica l'argento con 65,82. Miréla Manjani coglie il bronzo all'ultimo lancio (64,29), scalzando Nikola Brejchová (64,23).

Pos Paese Atleta Misura
Gold medal.svg Cuba Cuba Osleidys Menéndez 71,53 m Record olimpico
Silver medal.svg Germania Germania Steffi Nerius 65,82 m
Bronze medal.svg Grecia Grecia Miréla Manjani 64,29 m
4 Rep. Ceca Rep. Ceca Nikola Brejchová 64,23 m
5 Cuba Cuba Sonia Bisset 63,54 m
6 Bahamas Bahamas Laverne Eve 62,77 m
7 Cuba Cuba Noraida Bicet 62,51 m
8 Ucraina Ucraina Tetiana Liakhonovych 61,75 m

Il margine tra la prima e la seconda classificata, 5,71 metri, è il più ampio nella storia olimpica della specialità.

Note[modifica | modifica wikitesto]