Atletica leggera ai Giochi della XXVIII Olimpiade - 1500 metri piani femminili

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
1500 metri piani femminili
Atene 2004
Informazioni generali
Luogo Stadio Olimpico di Atene
Periodo dal 24 agosto
al 28 agosto 2004
Partecipanti 48
Podio
Medaglia d'oro Kelly Holmes Regno Unito Regno Unito
Medaglia d'argento Tat'jana Tomašova Russia Russia
Medaglia di bronzo Maria Cioncan Romania Romania
Edizione precedente e successiva
Sydney 2000 Pechino 2008
Atletica leggera ai
Giochi di Atene 2004
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 metri   uomini   donne
200 metri uomini donne
400 metri uomini donne
800 metri uomini donne
1500 metri uomini donne
5000 metri uomini donne
10000 metri uomini donne
3000 m siepi uomini
Corse ad ostacoli
110/100 m ostacoli uomini donne
400 m ostacoli uomini donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne
Prove su strada
Maratona uomini donne
Marcia 20 km uomini donne
Marcia 50 km uomini
Concorsi
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini donne
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini donne
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini donne
Lancio del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Eptathlon donne

La competizione dei 1500 metri femminili è stato uno dei 23 eventi previsti nel programma di atletica leggera dei Giochi della XXVIII Olimpiade svoltisi ad Atene nel 2004.

L'eccellenza mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Camp.ssa olimpica 2000 4'05"10 Algeria N. Mérah-Benida Presente
Camp.ssa europea 2002 3'58"79 Turchia Süreyya Ayhan Squalif.[E 1]
Camp.ssa mondiale 2003 3'58"52 Russia Tat'jana Tomašova Presente
Primatista stagionale 3'58"28 Turchia Elvan Abeylegesse Presente
  1. ^ Squalifica di 4 anni per doping.

La gara[modifica | modifica wikitesto]

La campionessa uscente, Nouriah Mérah-Benida, non si presenta ai blocchi della sua batteria.
Kelly Holmes, fresca vincitrice degli 800, corre con grande sicurezza batteria e semifinale. Olga Egorova, imbattuta durante la stagione, si qualifica coi ripescaggi.
In finale, Natalia Evdokimova si pone in testa al gruppo, decisa a fare il ritmo. Alla campanella la russa precede Lidia Chojecka e Tat'jana Tomašova. Kelly Holmes è nella retroguardia. La britannica risale lungo il rettilineo opposto a quello d'arrivo, fino alla quinta posizione. Guadagnando posizioni su posizioni, arriva alle spalle della Evdokimova alla fine dell'ultima curva. Sul rettilineo finale non le lascia scampo e va a vincere. La Evdokimova è attaccata anche dalla Tomašova e da Maria Cioncan, che la superano negli ultimi metri prima del traguardo, scalzandola così dal podio.

Tutte le prime cinque classificate hanno stabilito il proprio record personale.
Kelly Holmes è la terza donna a centrare la doppietta 800/1500 alle Olimpiadi, dopo Tatiana Kazankina (Montréal 1976) e Svetlana Masterkova (Atlanta 1996). Ed è anche l'atleta più matura ad aver vinto entrambe le specialità.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Turni eliminatori[modifica | modifica wikitesto]

3 Batterie 24 agosto 48 partenti Si qualificano le prime 5
+ i 9 migliori tempi.
2 Semifinali 26 agosto 12 + 12 Si qualificano le prime 5
+ i 2 migliori tempi.
Finale 28 agosto 12 concorrenti

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Stadio olimpico, sabato 28 agosto, ore 20:30.

Pos Paese Atleta Tempo
Gold medal.svg Regno Unito Regno Unito Kelly Holmes 3'57"90 Record nazionale
Silver medal.svg Russia Russia Tat'jana Tomašova 3'58"12
Bronze medal.svg Romania Romania Maria Cioncan 3'58"39
4 Russia Russia Natalia Evdokimova 3'59"05
5 Bulgaria Bulgaria Daniela Jordanova 3'59"10
6 Polonia Polonia Lidia Chojecka 3'59"27
7 Polonia Polonia Anna Jakubczak 4'00"15
8 Turchia Turchia Elvan Abeylegesse 4'00"67

Note[modifica | modifica wikitesto]