Atletica leggera ai Giochi della XI Olimpiade - Salto in alto femminile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
Salto in alto femminile
Berlino 1936
Bundesarchiv Bild 183-G00985, Berlin, Olympiade, Hochsprung der Damen.jpg
Il podio: da sinistra Csák, Kaun e Odam.
Informazioni generali
Luogo Stadio Olimpico di Berlino
Periodo 9 agosto 1936
Partecipanti 12 da 15 nazioni
Podio
Medaglia d'oro Ibolya Csák Ungheria Ungheria
Medaglia d'argento Dorothy Odam-Tyler Gran Bretagna Gran Bretagna
Medaglia di bronzo Elfriede Kaun Germania Germania
Edizione precedente e successiva
Los Angeles 1932 Londra 1948
Atletica leggera ai
Giochi di Berlino 1936
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 metri   uomini   donne
200 metri uomini
400 metri uomini
800 metri uomini
1500 metri uomini
5000 metri uomini
10000 metri uomini
3000 m siepi uomini
Corse ad ostacoli
110/80 m ostacoli uomini donne
400 m ostacoli uomini
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini
Prove su strada
Maratona uomini
Marcia 50 km uomini
Concorsi
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini
Salto in lungo uomini
Salto triplo uomini
Getto del peso uomini
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini
Lancio del giavellotto uomini donne
Prova multipla
Decathlon uomini

La competizione del salto in alto femminile di Atletica leggera ai Giochi della XI Olimpiade si è disputata il giorno 9 agosto 1936 allo Stadio Olimpico di Berlino.

L'eccellenza mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Record mondiale: 1932 1,65 Stati Uniti Jean Shiley Rititata
Co-primatista mond.le: 1932 1,65 Stati Uniti Mildred Didrikson Professionista[t 1]
Co-primatista mond.le: 1933 1,65 Gran Bretagna Dora Greenwood Assente
Co-primatista: 1/06/1936 1,65 Gran Bretagna Dorothy Odam Presente
  1. ^ Mildred Didrikson passò al golf, di cui divenne campionessa, e poi alla pallacanestro.

Gara[modifica | modifica wikitesto]

Le 17 atlete iscritte sono ammesse direttamente alla finale. Nella gara tre sono le atlete a superare l'asticella a 1,60: Dorothy Odam, Ibolya Csák ed Elfriede Kaun. Il limite viene posto a 1,62, ove tutte falliscono. In base al regolamento in vigore è necessario procedere ad un salto di spareggio a 1,60 per determinare l'ordine di arrivo.
Alla prima prova solo l'ungherese Csák valica l'asticella, aggiudicandosi la medaglia d'oro. La battaglia per l'argento si svolge al secondo salto, superato dalla Odam; la Kaun si accontenterà del bronzo.
La Csàk è la prima donna ungherese a vincere un oro olimpico in atletica (vincerà nel 1938 anche gli Europei)
Nella classifica, al sesto poso, si è posta la diciottenne olandese Francina Elsje Koen con 1,55. Sarà la dominatrice dei Giochi di Londra 1948, vincendo quattro ori nelle gare di corsa.

Dopo i Giochi di Londra 1948 verrà approvato il nuovo regolamento. Nel caso in cui nessun concorrente superi la misura, non si procede più allo spareggio ma viene dichiarato vincitore chi ha valicato la misura precedente al primo salto. In caso di parità si contano gli errori; in caso di ulteriore parità si conta il numero di salti totali. Solo se la parità persiste viene dato un ex aequo. Seguendo questo regolamento l'oro sarebbe stato di Dorothy Odam che a Berlino valicò 1,60 alla prima prova.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Turno eliminatorio[modifica | modifica wikitesto]

Non previsto.

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Domenica 9 agosto 1936, ore 15:00.

Pos Atleta Età Nazione Salti Misura S
1,30 1,40 1,50 1,55 1,58 1,60 1,62 1,62 1,60
Oro Ibolya Csák 21 Ungheria Ungheria O O O O O XO XXX 1,60 O
Argento Dorothy Odam 16 Gran Bretagna Gran Bretagna - O O O O O XXX 1,60 X O
Bronzo Elfriede Kaun 21 Germania Germania - O O O XXO XXO XXX 1,60 X X
4 Dora Ratjen [1] 17 Germania Germania - O O XO O XXX 1,58
Marguerite Nicolas 20 Francia Francia - O O XXO XXO XXX 1,58
6 Fanny Blankers-Koen 18 Paesi Bassi Paesi Bassi O O O O XXX 1,55
Annette Rogers 22 Stati Uniti Stati Uniti d'America O O O O XXX 1,55
Doris Carter 24 Australia Australia O - XO XXO XXX 1,55
9 Alice Arden 22 Stati Uniti Stati Uniti d'America O O O XXX 1,50
Kathlyn Kelley 16 Stati Uniti Stati Uniti d'America O O O XXX 1,50
Margaret Bell 19 Canada Canada O O XO XXX 1,50
Wanda Nowak 23 Austria Austria O O XO XXX 1,50
Nellie Carrington 19 Gran Bretagna Gran Bretagna - O XXO XXX 1,50
14 Catherine Stevens 18 Belgio Belgio O O XXX 1,40
Tini Koopmans 24 Paesi Bassi Paesi Bassi O XO XXX 1,40
Junko Nishida 20 Giappone Giappone O XXO XXX 1,40
17 Irja Lipasti 30 Finlandia Finlandia O XXX 1,30

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dora Ratjen nel 1938 fu squalificata dopo essere stata riconosciuta di sesso maschile.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Organisationskomitee für die XI. Olympiade Berlin 1936 e. V., Athletics (PDF), in The XIth Olympic Games Berlin, 1936 Official Report Volume 2, Berlino, 1937, pp. 601-704. URL consultato il 7 marzo 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]