Atari Panther

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Atari Panther
console
Atari Panther chassis.png
ProduttoreAtari
GenerazioneQuarta
In venditaCancellato
PredecessoreAtari 7800
SuccessoreAtari Jaguar
Caratteristiche tecniche
Supporto di
memoria
Cartuccia
Dispositivi
di controllo
Joypad
CPUMotorola 68000

L'Atari Panther è stato un progetto di console 32 Bit Sviluppato da Atari Corporation, come successore dell'Atari 7800 e dell'Atari XEGS. È stato sviluppato dallo stesso ex team di Sinclair, Flare Technology, che in precedenza era responsabile per Flare One e Konix Multisystem. È stato progettato per essere una combinazione tra l'hardware video dell'Atari ST e Atari Transputer Workstation.

Lo sviluppo della console è iniziato nel 1988 insieme al progetto Jaguar a 64 bit (che avrebbe dovuto apparire due anni dopo il Panther). Il Panther doveva uscire nel 1991, competendo direttamente con il Super Nintendo Entertainment System. Tuttavia, Atari abbandonò il progetto, poiché i lavori sul progetto Jaguar stavano progredendo rapidamente e presentavano una tecnologia molto più impressionante. La cancellazione significava che Atari non aveva una presenza hardware nel mercato delle console domestiche tra la cessazione dell'Atari 7800 il 1 ° gennaio 1992 e il lancio dell'Atari Jaguar nel novembre 1993, che si ritiene abbia indebolito il marchio e probabilmente abbia contribuito al fallimento di quest'ultimo.

Hardware[modifica | modifica wikitesto]

Il sistema dispone di tre chip, costituiti da un Motorola 68000 in esecuzione a 16 MHz, un "object processor" chiamato Panther e un processore audio Ensoniq chiamato Otis, con 32 canali audio (presumibilmente un ES5505). Il Panther non fu mai prodotto poiché il design fu eclissato da quello della Jaguar.[1]

Giochi[modifica | modifica wikitesto]

Sono stati pianificati tre giochi per l'uscita della Panther:

  • Cybermorph
  • Trevor McFur in the Crescent Galaxy
  • Raiden

Tutti i suddetti giochi furono in seguito riscritti per l'Atari Jaguar alla morte del Panther.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ zhell.co.uk, http://www.zhell.co.uk/panther.html.
Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi