Atari Mirai

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Fino a poco tempo fa, si pensava che Atari Mirai fosse una console per videogiochi a 16 bit concettualizzata da Atari e SNK tra il 1989 ed il 1990 e parte della linea Neo Geo.

Un'altra opinione diffusa era che Atari Mirai fosse il nome di un progetto per una versione consolizzata dell'home computer AtariST.

Nuovi documenti pubblicati recentemente hanno invece fatto luce su di uno dei più oscuri progetti di Atari Corp. Sviluppato tra la fine del 1987 e il 1988 l'Atari Mirai,(che in giapponese significa futuro), era il successore della console AtariXE; il progetto prendeva infatti il nome di SuperXE, ovvero una console che riprendeva le tinte pastello della serie XE, ne manteneva la compatibilità software e hardware, ma avendo come cpu il 65c816 a 8mhz(versione a 16 bit del 6502 che era utilizzato nella serie XE),migliorava e incrementava le prestazioni del prodotto essendo infatti una delle prime console a 16bit. Ricordiamo che questa infatti è la stessa cpu montata sullo SNES, uscito a fine 1990.

Il progetto era seguito da Shiraz M.Shivji, il papà dell'AtariST, in collaborazione con la Ricoh.

Per motivi mai chiariti, i lavori su questa console si si fermarono e poco dopo, l'Atari in collaborazione con Flare Technology, iniziò a lavorare su due differenti progetti per delle console di nuova generazione: il Panther a 16 bit (che sebbene ultimato a metà del 1991,non venne mai prodotto)ed il Jaguar a 64 bit che usci sul mercato nel tardo 1993.