Astaxantina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Astaxantina
Astaxanthin.svg
Nomi alternativi
3,3'-diidrossi-β-carotene-4,4'-dione
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C40H52O4
Massa molecolare (u) 596,84
Aspetto solido viola
Numero CAS 472-61-7
PubChem 5281224
SMILES O=C2/C(=C(/C=C/C(=C/C=C/C(=C/C=C/C=C(/C=C/C=C(/C=C/C1=C(/C(=O)C(O)CC1(C)C)C)C)C)C)C)C(C)(C)CC2O)C
Proprietà chimico-fisiche
Solubilità in acqua insolubile
Indicazioni di sicurezza
Frasi H ---
Consigli P --- [1]

L'astaxantina è un carotenoide di colore rosso-violaceo.

È presente, insieme ad altre molecole antiossidanti, nell'olio di krill (Euphausia superba).

È responsabile del colore rosso di vari pesci quali tonno, salmone, pesce spada, krill, gamberi, che ne contengono in quantità. Un colorante simile, derivato dal petrolio, è utilizzato come additivo alimentare.

Come luteina e zeaxantina, è uno dei pochissimi carotenoidi in grado di superare la barriera ematoencefalica dei mammiferi, uomo incluso, e depositarsi nella retina degli occhi. Rispetto alle altre forme di vitamina A, l'astaxantina è un forte antiossidante, in grado di arrivare "dentro l'occhio" dove può svolgere direttamente la sua azione.

La fonte vegetale più importante dell'astaxantina è un'alga unicellulare (microalga) d'acqua dolce: Haematococcus pluvialis, che produce in forma autonoma i lipidi contenenti astaxantina naturale quando le condizioni ambientali inducono uno stress ossidativo. Ciò avviene in presenza di acqua salata o di elevata radiazione luminosa.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 22.03.2013
chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia