Assyriska Fotbollsföreningen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Assyriska FF
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Bianco e Rosso (Bordato).png Bianco e rosso
Dati societari
Città Södertälje
Nazione Svezia Svezia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Sweden.svg SvFF
Campionato Superettan
Fondazione 1974
Stadio Södertälje Fotbollsarena
(6.700 posti)
Sito web www.assyriska.se
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

L'Assyriska Fotbollsföreningen, meglio noto come Assyriska o Assyriska FF, è una società calcistica svedese con sede nella città di Södertälje. Milita nella Superettan, la seconda serie del calcio svedese. La squadra è espressione del popolo assiro, così come l'altro club di Södertälje, i rivali del Syrianska, lo è per la comunità siriaca.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'Assyriska fu fondato nel 1971 come polisportiva da rifugiati assiri provenienti dalla Turchia, mentre nel 1974 venne creata anche la sezione calcistica. Assiri è anche la nomenclatura ufficiale con cui le autorità svedesi definivano al tempo gli immigrati giunti dal Medio Oriente. Una parte di essi, i siriaci, ripudiarono questa denominazione a causa di differenze storico-culturali.[2] Fondarono un nuovo club, e nacque così la rivalità cittadina tra Assyriska e Syrianska.[3]

Nel 1992 l'Assyriska raggiunse la Superettan (la seconda serie) e all'inizio degli anni 2000 divenne tra i club più popolari di Svezia, raggiungendo la finale della Svenska Cupen 2003, uscendo sconfitto contro il più quotato Elfsborg. Nel 2005 l'Assyriska ha disputato la sua unica stagione in Allsvenskan grazie a un ripescaggio ai danni dell'Örebro SK, escluso dal campionato per problemi economici: l'ultimo posto in classifica ha però comportato una retrocessione immediata in Superettan.

A partire dalla metà degli anni '90 il consiglio di amministrazione societario decretò l'apertura del club nei confronti di giocatori non assiri.[1]

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

aggiornata al 31 dicembre 2015

N. Ruolo Giocatore
1 Svezia P Robin Malmkvist
2 Svezia D Filip Korkes
3 Svezia D Christoffer Eriksson
4 Svezia A Andreas Haddad
5 Svezia D David Durmaz
6 Svezia D Linus Malmborg
8 Svezia C Jens Jacobsson
10 Svezia C Christopher Brandeborn
12 Svezia C Fredrik Holster
14 Svezia C Rani Besara
15 Svezia C George Makdessi
N. Ruolo Giocatore
17 Svezia C Yousef Yousef
19 Argentina A Gustavo Blanco Leschuk
20 Svezia C Rani Haddad
21 Svezia P Adrian Engdahl
22 Svezia D Nemrut Awrohum
24 Gambia C Aziz Corr Nyang
87 Svezia C Christer Youssef
91 Svezia A Mattias Genc
Svezia C Adai Khoury
Inghilterra C Kenny Pavey

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) The strangest football derby in the world, thenational.ae.
  2. ^ (SV) Assyrien i Historien, hammorabi.se (via archive.org).
  3. ^ (EN) Assyrians or Syriacs? Middle Eastern Identity Formation through Football in Sweden, mei.edu.
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio