Assoro (città antica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Assoro
Nome originale in greco antico: Ἄσσωρος, Ássōros
Territorio e popolazione
Lingua siculo
Localizzazione
Stato attuale Italia Italia
Località Assoro
Coordinate 37°38′N 14°25′E / 37.633333°N 14.416667°E37.633333; 14.416667Coordinate: 37°38′N 14°25′E / 37.633333°N 14.416667°E37.633333; 14.416667
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Assoro
Assoro
Mappa di localizzazione: Sicilia isola
Assoro
Assoro

Assoro (di cui sono attestate tre forme: Ἄσσωρος e Ασσώριον; Stefano bizantino Ἄσσηρος) è stata un'antica città della Sicilia, di origine sicula, situato presso l'attuale città di Assoro, come risulta dai rinvenimenti ritrovati.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Durante la sua storia, la città sicula di Assoro non subì alcuna ingerenza da parte greca.[2]

Nel 396/5 a.C., Assoro fu l'unica città sicula che si oppose al tentativo di ribellione dei Cartaginesi a danno di Dionisio I di Siracusa.[3]

Gli abitanti, in larga parte agricoltori, erano soliti venerare il dio Crisa, il fiume che scorre presso la città, tanto da erigere un tempio sulla via per Enna (Cicerone, Verrine, IV, 44). Tanto era preziosa la statua in marmo posta nel tempio, che Verre non si fece scrupoli a inviare degli uomini nel vano tentativo di rubarla.[2]

Monetazione[modifica | modifica wikitesto]

Sono presenti due serie di monete attribuili all'età della dominazione romana. Due sono le raffigurazioni principali:

  • Il fiume Chrysas in forma di giovane nudo, con anfora nella mano destra e cornucopia nella sinistra.
  • Un paio di buoi aggiogati.[3]

Risalente al 210 a.C. è presente anche una moneta che ritrae il simulacrum del tempio di Crisa.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]