Associazione Sportiva Dilettantistica Igea Virtus Barcellona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
A.S.D. Igea Virtus Barcellona
Calcio Football pictogram.svg
Giallorossi, L'Igea
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Giallo e Rosso (Strisce).png Giallo - Rosso
Dati societari
Città Barcellona Pozzo di Gotto
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Serie D
Fondazione 1946
Scioglimento 1963
Rifondazione 1964
Scioglimento 2010
Rifondazione 2011
Presidente Italia Antonino Grasso
Allenatore Italia Giuseppe Raffaele[1]
Stadio Carlo Stagno d'Alcontres-Barone
(7 000 posti)
Sito web www.igeavirtusbarcellona.it
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

L'Associazione Sportiva Dilettantistica Igea Virtus Barcellona conosciuta semplicemente come Igea Virtus, è una società calcistica italiana con sede nella città di Barcellona Pozzo di Gotto, in Provincia di Messina.

Per la stagione 2016-2017 partecipa al campionato nazionale di Serie D.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Carlo Stagno d'Alcontres, fondò nel 1946 l'Igea Virtus.

Il calcio fa la sua comparsa a Barcellona Pozzo di Gotto intorno al 1925 con la nascita dell'U.S. Barcellonese, formazione che prenderà parte a campionati minori della provincia.

Nel 1946 il Marchese Carlo Stagno Villadicani d'Alcontres fonda l'Igea Virtus. Questa società prende parte in quattro occasioni alla Serie C: arriva 3º nel 1947-48 (alle spalle di Catania e Reggina), 7° nel girone D nel 1948-49, 14° nel 1949-50 e 17° nel 1950-51.

Nel 1963 dopo la morte del Marchese si assiste al fallimento e alla scomparsa del sodalizio barcellonese.

La società fu rifondata nel 1964 con il nome di Associazione Sportiva Nuova Igea SPA, ottenendo nel 1978 una nuova promozione nei campionati professionistici.

La squadra opera nel 1993 una fusione col Barcellona, squadra minore della città, adottando in questa occasione l'attuale denominazione. L'Igea Virtus viene promossa in Serie C2 nel 2000 (1° nel girone I), dando il via a una decennale esperienza fra i professionisti. Il miglior piazzamento è arrivato nella stagione 2001-02: l'Igea concluse al 2° nel girone C, alle spalle del Martina, piazzamento che valse la partecipazione ai play-off, persi contro il Foggia.

Gli anni a seguire non furono all'altezza di quelli migliori. Dopo 2 stagioni con i play-off sempre sfiorati, dal 2005 al 2009 l'Igea Virtus ha dovuto lottare per salvarsi, riuscendo comunque a centrare anticipatamente l'obiettivo senza ricorrere ai play-out.

La formazione dell'Igea Virtus schierata prima del match contro il Cosenza, nel campionato di Lega Pro Seconda Divisione 2008-2009.

Nell'anno 2009-2010 si susseguono varie proprietà e presidenti dopo la decennale gestione Bonina: Criniti (per meno di una settimana in estate), Camminiti (fino al periodo di febbraio-marzo 2010) e Massimiliano Rendina (che ha accompagnato la squadra fino a qualche settimana prima della fine del campionato). Una serie di vicissitudini economiche hanno pesato sulla società che ha rischiato di non terminare il campionato: dopo tre sconfitte a tavolino per rinuncia, all'ultima giornata il comune di Barcellona Pozzo di Gotto ha pagato la trasferta alla squadra per evitare la radiazione del club e permettergli di ricominciare la successiva stagione dalla Serie D. La presidenza della squadra viene quindi affidata alla Contestabile Corporation, società "anonima" di Perugia, che comunica di non voler iscrivere la squadra al prossimo torneo di Serie D 2010-2011.[2]

La squadra fallisce e viene rifondata con il nome di A.S.D. Igea Virtus Barcellona e ricomincia dal Campionato di Prima Categoria della Sicilia (girone D) nella stagione 2011-12. Nella stessa stagione, sotto la presidenza di Nino Grasso, l'Igea Virtus si classifica prima e vince anche la Coppa Sicilia, approdando nel Campionato di Promozione[3].

Nella stagione 2012-13 l'Igea virtus si classifica prima anche nel campionato di Promozione, battendo in casa all'ultima giornata il Rocca di Caprileone, antagonista nella lotta alla promozione, per 1-0, con un gol al 97º minuto[4].

Nell'estate del 2013 la società si unisce all'altra compagine cittadina militante anch'essa nel campionato di Eccellenza, la Nuova Igea, sotto il nome di Igea Virtus Barcellona[5].

Il sodalizio giallorosso vince il campionato di Eccellenza Sicilia 2015-2016 e viene così promosso in Serie D.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria dell'Associazione Sportiva Dilettantistica Igea Virtus Barcellona

  • 1956-1957 - 5° in Promozione.
  • 1957-1958 - 9° nel Campionato Dilettanti.
  • 1958-1959 - 2° nel Campionato Dilettanti. Green Arrow Up.svg Ammesso in Serie D grazie alla solidità finanziaria della società.
  • 1959-1960 - 8° nel girone F in Serie D.
  • 1960-1961 - 11° nel girone F in Serie D.
  • 1961-1962 - 9° nel girone F in Serie D.
  • 1962-1963 - 16° nel girone F in Serie D. Red Arrow Down.svg Retrocesso in Prima Categoria.
  • 1963-1964 - Il club si ritira durante la disputa del campionato e si dichiara fallito.
  • 1964 - A seguito del fallimento societario, il club viene rifondato e cambia denominazione in Associazione Sportiva Nuova Igea.
  • 1964-1965 - 1° in Terza Categoria. Green Arrow Up.svg Promosso in Seconda Categoria.
  • 1965-1966 - 1° in Seconda Categoria. Green Arrow Up.svg Promosso in Prima Categoria.
Vince la Coppa Trinacria (1º titolo).


Fase eliminatoria a gironi in Coppa Italia Semiprofessionisti.
Fase eliminatoria a gironi in Coppa Italia Semiprofessionisti.
? in Coppa Italia Semiprofessionisti.
  • 1981-1982 - 8° nel girone M del Campionato Interregionale.
  • 1982-1983 - 8° nel girone M del Campionato Interregionale.
  • 1983-1984 - 4° nel girone M del Campionato Interregionale.
  • 1984-1985 - 10° nel girone M del Campionato Interregionale.
  • 1985-1986 - 3° nel girone M del Campionato Interregionale.

  • 1992-1993 - 8° nel girone I del Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1993 - A seguito del fallimento societario, l'Associazione Sportiva Nuova Igea si fonde con il Barcellona, dando vita alla nuova società chiamata Football Club Igea Virtus Barcellona S.r.l.
  • 1993-1994 - 11° nel girone I del Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1994-1995 - 12° nel girone I del Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1995-1996 - 6° nel girone I del Campionato Nazionale Dilettanti.

  • 1996-1997 - 13° nel girone I del Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1997-1998 - 4° nel girone I del Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1998-1999 - 2° nel girone I del Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1999-2000 - 1° nel girone I in Serie D. Green Arrow Up.svg Promosso in Serie C2.
Sedicesimi di finale in Coppa Italia Serie D.
Fase a gironi in Coppa Italia Serie C.
Fase a gironi in Coppa Italia Serie C.
Fase a gironi in Coppa Italia Serie C.
Fase a gironi in Coppa Italia Serie C.
Fase a gironi in Coppa Italia Serie C.
Fase a gironi in Coppa Italia Serie C.

Fase a gironi in Coppa Italia Serie C.
Fase a gironi in Coppa Italia Serie C.
Fase a gironi in Coppa Italia Serie C.
  • 2009-2010 - Nel girone C in Lega Pro Seconda Divisione. In seguito alla terza rinuncia a disputare una partita, il F.C. Igea Virtus S.r.l. viene escluso dal campionato. In seguito la società dichiara fallimento.
Fase a gironi in Coppa Italia Serie C.
  • 2010 - In estate viene fondata l'A.S. Calcio Giovanile Igea, con l'intento di rilevare un titolo sportivo per partecipare alla stagione sportiva 2010-2011. Tuttavia, il titolo non verrà concesso e la squadra rimarrà ferma per un anno.
  • 2010-2011 - Inattiva.
  • 2011 - A seguito della fusione tra A.S. Calcio Giovanile Igea e A.S.D. Trappitello di Taormina, iscritto in Prima Categoria, nasce l'Associazione Sportiva Dilettantistica Igea Virtus Barcellona.[6]
  • 2011-2012 - 1° nel girone D in Prima Categoria. Green Arrow Up.svg Promosso in Promozione.
Vince la Coppa Sicilia (1º titolo).[7]
Primo turno in Coppa Italia Promozione.
Ottavi di finale in Coppa Italia Dilettanti Sicilia.
Sedicesimi di finale in Coppa Italia Dilettanti Sicilia.
Quarti di finale in Coppa Italia Dilettanti Sicilia.

  • 2016-2017 - 4° nel girone I di Serie D. Perde i play off con la Cavese.
Turno preliminare in Coppa Italia Serie D.
Una formazione storica della Nuova Igea

Colori e simboli[modifica | modifica wikitesto]

Strutture[modifica | modifica wikitesto]

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Stadio Carlo D'Alcontres.

Le partite casalinghe e gli allenamenti della squadra giallorossa si svolgono all'interno dello stadio Carlo D'Alcontres, struttura inaugurata nel 1970 è dedicata a Carlo Stagno D'Alcontres, marchese e dirigente sportivo, fondatore dell'Igea Virtus nel 1946. La capienza dello stadio possiede circa 7.000 posti[8], intorno al campo da gioco vi sono 6 corsie di atletica leggera e la struttura possiede 3 palestre riservate all'utilizzo esclusivo della squadra[9].

Società[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito viene riportato l'organigramma societario reso noto dal sito ufficiale[10]

Staff dell'area amministrativa
  • Italia Antonino Grasso - Presidente
  • Italia Andrea Ravidà - Vice presidente
  • Italia Andrea Torre - Vice presidente
  • Italia Antonino Recupero - segretario
  • Italia Mariano Giunta - Tesoriere
  • Italia Salvatore Grasso - Responsabile area tecnica/mercato
  • Italia Marco De Pasquale - Responsabile logistica/accompagnatore settore giovanile
  • Italia Antonello Patanè - Responsabile area marketing
  • Italia Enzo Parisi - Responsabile area marketing
  • Italia Benedetto Orti Tullo - Direttore generale
  • Italia Domenico La Cava - Ufficio stampa
  • Italia Raffaele Morelli - Magazziniere
  • Italia Antonio Bucolo - Magazziniere
  • Italia Puccio Rotella - Fotografo

Allenatori e presidenti[modifica | modifica wikitesto]

Allenatori
non conosciuta Vanzini[11]
Italia Alfonso Ammirata (6ª-34ª)
  • 2006-2007 Italia Alfonso Ammirata (1ª-6ª)[17]
Italia Salvatore Bianchetti (7ª-21ª)
Italia Alfonso Ammirata (22ª-34ª)
  • 2007-2009 Italia Ezio Castellucci
Italia Mauro Zampollini (6ª-23ª)[19]
Italia Sergio Campolo (24ª-34ª)[20]
  • 2010-2011 carica vacante
  • 2011-2013 Italia Pasquale Ferrara[21]
  • 2013-2014 Italia Pasquale Ferrara (1ª-19ª)[22]
Italia Giuseppe Perdicucci (20ª-30ª)[23]
  • 2014-2015 Italia Carmelo La Spada (1ª-16ª)[24]
Italia Giuseppe Raffaele (17ª-30ª)[25]
  • 2015-2016 Italia Carmelo La Spada (1ª-15ª)
Italia Giuseppe Raffaele (16ª-30ª)[26]
  • 2016-2017 Italia Giuseppe Raffaele (1ª-)
Presidenti
  • 1981-? non conosciuta ...
  •  ?-2001 Italia Pietro Arnò
  • 2001-2009 Italia Immacolato Bonina[27]
  • 2009 Italia Giuseppe Criniti (lug-giu)[28]
  • 2009-2010 Italia Pietro Caminiti (giu-gen)[29]
  • 2010 Italia Max Rendina (gen-feb)
  • 2010-2011 carica vacante
  • 2011-oggi Italia Antonino Grasso

Calciatori[modifica | modifica wikitesto]

Capitani[modifica | modifica wikitesto]

  • non conosciuta ... (1946-2013)
  • Italia Marco Ravidà (2013-2016)

Contributo alle Nazionali[modifica | modifica wikitesto]

L'unico calciatore ad aver giocato con la propria Nazionale durante il periodo di militanza nell'Igea Virtus fu il maltese Andrei Agius, che dal 2007 al 2009 prese parte a 2 amichevoli e 4 partite valevoli per le qualificazioni ai Mondiali 2010[30].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni interregionali[modifica | modifica wikitesto]

1999-2000 (girone I)

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

2015-2016 (girone B)
1951-1952 (girone O), 1971-1972 (girone B), 1989-1990 (girone B), 2012-2013 (girone B)
2011-2012 (girone D)
1965-1966
1964-1965
  • Coppa Sicilia: 1
2011-2012
  • Coppa Trinacria: 1
1965-1966

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

secondo posto: 2001-2002 (girone C)
terzo posto: 1947-1948 (girone T)
secondo posto: 1974-1975 (girone I), 1977-1978 (girone I)
secondo posto: 1986-1987 (girone M)
terzo posto: 1985-1986 (girone M)
secondo posto: 1958-1959
terzo posto: 2014-2015 (girone B)
secondo posto: 1970-1971 (girone B)
secondo posto: 1969-1970 (girone A)

Statistiche e record[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazioni ai campionati nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Serie C 4 1947-1948 1950-1951 4
Promozione 1 1951-1952 27
IV Serie 1 1952-1953
Serie D 12 1959-1960 2016-2017
Serie C2 11 1978-1979 2007-2008
Lega Pro Seconda Divisione 2 2008-2009 2009-2010
Campionato Interregionale 10 1981-1982 1991-1992 18
Campionato Nazionale Dilettanti 7 1992-1993 1998-1999
Serie D 1 1999-2000

L'Igea Virtus ha disputato 48 stagioni nelle leghe interregionali della FIGC. Nelle stagioni 1963-1964 e 2010-2011 la società è rimasta inattiva per fallimento. Nelle altre stagioni ha disputato i campionati dilettantistici del Comitato Regionale Sicilia.

Tifoseria[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo portante della tifoseria barcellonese è rappresentato dall'Armata 98, gruppo che, dalla sua fondazione, non ha mai rinunciato a seguire l'Igea Virtus, anche durante i periodi bui della scandalosa gestione Criniti-Caminiti-Rendina.

Altri gruppi storici della curva giallorossa sono gli "Ultras Igea" e "Nucleo Martello". Il primo gruppo "movimento ultras" nato nella città del longano furono i bad boys 1991, successivamente una parte di essi crearono i Boys 91 gruppo storico, oggi entrambi i membri storici della tifoseria seguono la loro squadra sotto un'unica denominazione "gruppo igeani".

Di recente alla tifoseria si è aggiunto il nuovo gruppo ultras, gli "M.C.N.".

Gemellaggi e Rivalità[modifica | modifica wikitesto]

L'unico gemellaggio della tifoseria Igeana è quello storico con quella del Vittoria.

La principale rivalità si registra con gli Ultras del Gela.

Altre rivalità vigono con i tifosi di Acireale, Milazzo, Paternò, Ragusa.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Igea Virtus: Confermato mister Giuseppe Raffaele. URL consultato il 5 luglio 2016.
  2. ^ Comunicato Ufficiale N° 12 del 5/8/2010, Figc, 5 agosto 2010. URL consultato il 18 luglio 2016.
  3. ^ Lino Miano, L'Igea Virtus vince anche la Coppa Sicilia (2-0), in 24live.it, 9 maggio 2012. URL consultato il 7 luglio 2013.
  4. ^ Carmelo Amato, L'Igea Virtus supera in extremis il Rocca di Caprileone e vola in Eccellenza, in messinasportiva.it, 24 aprile 2013. URL consultato il 7 luglio 2013.
  5. ^ Fusione N. Igea-Igea Virtus: ecco il nome del nuovo club, in golsicilia.it, 4luglio2013. URL consultato il 7 luglio 2013.
  6. ^ COMUNICATO UFFICIALE N°18 (PDF), http://www.asdtorregrotta.it/, 5 agosto 2011. URL consultato l'11 dicembre 2016.
  7. ^ Coppa Sicilia: L'Igea Virtus vince la coppa!. URL consultato il 6 luglio 2016.
  8. ^ Eccellenza Sicilia B. URL consultato l'8 luglio 2016.
  9. ^ Vivere la città: Stadio comunale D'Alcontres. URL consultato l'8 luglio 2016.
  10. ^ Organigramma societario. URL consultato il 6 luglio 2016.
  11. ^ Stagione 1980/1981. URL consultato il 9 luglio 2016.
  12. ^ Sconosciuti, conosciuti e.... URL consultato il 9 luglio 2016.
  13. ^ La scheda: Il palmarès di Castellucci, alla scoperta del nuovo tecnico corallino. URL consultato l'8 luglio 2016.
  14. ^ Fere, toto-allenatore spunta. URL consultato l'8 luglio 2016.
  15. ^ Andrea Pensabene. URL consultato l'8 luglio 2016.
  16. ^ Loreno Cassia esonerato. URL consultato l'8 luglio 2016.
  17. ^ Richiamato Alfonso Ammirata. URL consultato l'8 luglio 2016.
  18. ^ L'ex Igea Virtus Bacci, nuovo tecnico della Torres. URL consultato il 7 luglio 2016.
  19. ^ Igea Virtus: Panchina a Zampollini. URL consultato il 7 luglio 2016.
  20. ^ Sergio Campolo nuovo allenatore dell'Igea Virtus. URL consultato il 7 luglio 2016.
  21. ^ Calcio, Città di Sant'Agata: Pasquale Ferrara è il nuovo alleantore. URL consultato il 7 luglio 2016.
  22. ^ ora:%20pippo%20perdicucci%20%E8%20il%20nuovo%20allenatore%20della%20igea%20virtus Ultima ora: Pippo Perdicucci nuovo allenatore dell'Igea. URL consultato il 7 luglio 2016.
  23. ^ Eccellenza: Pippo Perdicucci nuovo allenatore dell'Igea. URL consultato il 7 luglio 2016.
  24. ^ Eccellenza, l'Igea Virtus esonera il tecnico Carmelo La Spada. URL consultato il 7 luglio 2016.
  25. ^ Peppe Raffaele è il nuovo tecnico dell'Igea Virtus. URL consultato il 7 luglio 2016.
  26. ^ Eccellenza, girone B: Giuseppe Raffaele nuovo tecnico dell'Igea Virtus. URL consultato il 7 luglio 2016.
  27. ^ Immacolato Bonina, http://lamafianonesiste.blogspot.it/2009_11_01_archive.html?m=1.
  28. ^ Ufficiale: Igea Virtus, l'ex presidente Bonina garantisce l'iscrizione del club. URL consultato l'8 luglio 2016.
  29. ^ Calcio: Igea Virtus passa al pilota di rally Massimiliano Rendina. URL consultato l'8 luglio 2016.
  30. ^ Andrei Agius, http://eu-football.info/. URL consultato il 9 luglio 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]