Associazione Sportiva Dilettantistica Football Club Calcio Acri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
ASD FC Calcio Acri
Calcio Football pictogram.svg
Lupi, Rossoneri
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px pentasection vertical Black HEX-DE1100.svg rosso-nero
Simboli Lupo
Inno Lupi Alé
{{{autore}}}
Dati societari
Città Acri
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Promozione
Fondazione 1950
Rifondazione2004
Presidente Italia Alessandro De Rose
Allenatore Italia Franco Germano
Stadio Pasquale Castrovillari
(4 000 posti)
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

L'Associazione Sportiva Dilettantistica Football Club Calcio Acri, o semplicemente Acri, è una società calcistica italiana con sede nella città di Acri. Milita nel campionato regionale di Promozione, il sesto livello del campionato italiano di calcio.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Garibaldina Acri nel 1926.

Le prime tracce della pratica del gioco del calcio ad Acri risalgono al 1926; nei primi anni cinquanta invece, dopo la costruzione del campo sportivo avvenuta nel dopoguerra, l'Acri cominciò a partecipare ai campionati regionali calabresi[1].Il 23 settembre 1949 è la data di fondazione.[2] L'anno stesso di fondazione coincide con la conquista del primo titolo, il girone A di Prima Divisione dopo aver vinto lo spareggio per il primo posto contro la Silana per 2-1, sul neutro di Cosenza.[3]

Dal 1974 al 1985 la S.S. Acri partecipò al massimo campionato regionale calabrese la Promozione. Tra i risultati da ricordare lo spareggio salvezza del 28 maggio 1978, sul campo neutro di Lamezia Terme, finito per 4-3 dopo tempi supplementari (2-2 tempi regolamentari) contro la Palmese.

Nel 1984-1985 riuscì ad ottenere la prima promozione nel Campionato Interregionale, categoria in cui rimase per 8 anni sfiorando la Serie C2 nel 1986-1987, quando giunse al secondo posto ad un punto dalla capolista Kroton.

Dopo la retrocessione avvenuta nel 1993, la S.S. Acri non si iscrisse più ad alcun campionato, e venne sostituita dalla S.S. Nuova Acri che negli anni successivi, dopo aver vinto i campionati di Promozione e di Eccellenza calabrese e una Supercoppa di Calabria (1999-2000), partecipò per altri due anni alla Serie D dal 2000 al 2002.

Spareggio salvezza 1978

Lamezia Terme, 28 maggio 1978.
600px Rosso e Nero.svg Acri - Palmese
4-3 D.T.S.

Marcatori: 11' Scarcello (A), 35' Marsella (P), 53' Spina (A), 80' Conversa (P), 14' (1.t.s.) Naso (P), 15' (1.t.s) Cappuccio (A), 7' (2.t.s.) Astorino (A)

Con il fallimento della S.S. Nuova Acri, il calcio rinacque nel 2004 quando venne rilevato il titolo sportivo della A.C. Rossano e nacque l'attuale F.C. Calcio Acri[4], che nel 2010-2011 ha vinto il campionato di Eccellenza calabrese, la sua seconda Supercoppa di Calabria[5], ed è approdato in Serie D, portando la cittadina calabrese in una categoria interregionale per l'undicesima volta. Nel campionato di Serie D 2011-2012, dopo un girone di andata disputato ai vertici della classifica, la squadra è crollata nel girone di ritorno terminando la stagione regolare al 13º posto ed è retrocessa in Eccellenza dopo aver perso i play-out contro la Nissa. Nello stesso anno la RAI trasmette dal "Pasquale Castrovillari" la gara di campionato Acri-Marsala sul canale Rai Sport 1.

Nella stagione 2014-2015 l'Acri vince la Coppa Italia Dilettanti Calabria battendo la Cittanovese 1 a 0 nella finale giocata a Lamezia Terme il 4 gennaio 2015[6].Nella fase nazionale della competizione l'Acri supera gli ottavi di finale battendo i siciliani del Marsala, ai quarti di finale invece i rossoneri vengono eliminati dai pugliesi della Virtus Francavilla.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria dell'Associazione Sportiva Dilettantistica Football Club Calcio Acri
  • 1949 - Fondazione della Società Sportiva Acri.
  • 1949-1950 - 1 in Prima Divisione. Vince la Prima Divisione.

  • 1953-1954 - ? in Prima Divisione
  • 1954-1955 - ? in Prima Divisione.
  • 1955-1956 - 13° in Promozione
  • 1956-1957 - 11° in Promozione
  • 1957-1958 - 9° in Promozione
  • 1958-1959 - Si ritira a competizione in corso.
  • 1959-1960 - 5° in Seconda Categoria.

  • 1960-1961 - ? in Seconda Categoria.
  • 1961-1962 - ? in Seconda Categoria.
  • 1962-1963 - ? in Seconda Categoria.
  • 1963-1964 - ? in Seconda Categoria.
  • 1964-1965 - ? in Seconda Categoria.
  • 1965-1966 - 1° in Seconda Categoria. Promosso in Prima Categoria.
  • 1966-1967 - 11° in Prima Categoria.
  • 1967-1968 - 9° in Prima Categoria.
  • 1968-1969 - 7° in Prima Categoria.
  • 1969-1970 - 13° in Prima Categoria.

  • 1970-1971 - 12° in Prima Categoria.
  • 1971-1972 - 5° in Prima Categoria.
  • 1972-1973 - 3° in Prima Categoria.
  • 1973-1974 - 1° in Prima Categoria. Promosso in Promozione.
  • 1974-1975 - 9° in Promozione.
  • 1975-1976 - 4° in Promozione.
  • 1976-1977 - 7° in Promozione.
  • 1977-1978 - 13° in Promozione.
  • 1978-1979 - 9° in Promozione.
  • 1979-1980 - 10° in Promozione.

  • 1980-1981 - 13° in Promozione.
  • 1981-1982 - 4° in Promozione.
  • 1982-1983 - 6° in Promozione.
  • 1983-1984 - 3° in Promozione.
  • 1984-1985 - 2° in Promozione. Promosso nel Campionato Interregionale.
  • 1985-1986 - 7° nel girone L del Campionato Interregionale.
  • 1986-1987 - 2° nel girone L del Campionato Interregionale.
  • 1987-1988 - 6° nel girone L del Campionato Interregionale.
  • 1988-1989 - 4° nel girone L del Campionato Interregionale.
  • 1989-1990 - 14° nel girone M del Campionato Interregionale.

  • 1990-1991 - 3° nel girone M del Campionato Interregionale.
  • 1991-1992 - 8° nel girone L del Campionato Interregionale.
  • 1992-1993 - 16° nel girone I del Campionato Nazionale Dilettanti. Non si iscrive al successivo torneo.
  • 1993-1996 - ?
  • 1996-1997 - 3° in Promozione.
  • 1997-1998 - 4° in Promozione.
  • 1998-1999 - 1° in Promozione. Promosso in Eccellenza.
  • 1999-2000 - 1° in Eccellenza. Promosso in Serie D.
Vince la Supercoppa Calabria (1º titolo).

  • 2000-2001 - 4° nel girone I della Serie D.
  • 2001-2002 - 18° nel girone I della Serie D. Non si iscrive al successivo torneo.
  • 2002-2004 - Periodo di inattività.
  • 2004 - Dalla fusione fra A.C. Rossano e F.C. Giovanile Acrese nasce il Football Club Calcio Acri.[7]
  • 2004-2005 - 6° in Promozione.
  • 2005-2006 - 1° in Promozione. Promosso in Eccellenza.
  • 2006-2007 - 3° in Eccellenza.
  • 2007-2008 - 13° in Eccellenza.
  • 2008-2009 - 8° in Eccellenza.
  • 2009-2010 - 3° in Eccellenza.

  • 2010-2011 - 1° in Eccellenza. Promosso in Serie D.
Vince la Supercoppa Calabria (2º titolo).
  • 2011-2012 - 13° nel girone I della Serie D. Perde i play-out. Retrocesso in Eccellenza.
  • 2012-2013 - 5º in Eccellenza.
  • 2013-2014 - 10º in Eccellenza.
  • 2014 - Il F.C. Calcio Acri A.S.D. cambia denominazione in Football Club Calcio Acri Società Cooperativa Sportiva Dilettantistica.[8]
  • 2014-2015 - 5º in Eccellenza.
Vince la Coppa Italia Dilettanti Calabria (1º titolo).
  • 2015-2016 - 10º in Eccellenza.
  • 2016-2017 - 5º in Eccellenza.
  • 2017-2018 - 5º in Eccellenza. Perde la finale play-off.
  • 2018-2019 - 14º in Eccellenza. Perde il play-out contro il Soriano. Retrocesso in Promozione.
  • 2019 - Cambia denominazione in Associazione Sportiva Dilettantistica Football Club Calcio Acri.[9]

Colori e simboli[modifica | modifica wikitesto]

La squadra gioca abitualmente con una divisa a strisce rosse e nere, che sono anche i colori ufficiali della società. La seconda divisa è invece a tinta unita bianca con dettagli in nero e rosso. L'Acri nella stagione 2014-2015 gioca occasionalmente anche con una divisa verde. Il simbolo del club, raffigurato nello stemma societario, è il lupo.

Strutture[modifica | modifica wikitesto]

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

L'Acri gioca le sue partite casalinghe allo stadio Pasquale Castrovillari, impianto intitolato ad una storica figura del calcio acrese. È coperto da un manto di erba naturale. Lo stadio dispone di una capienza totale di 4 000 posti ed suddiviso in tre settori: la tribuna centrale, con una capienza di circa 2 500 posti, riservata ai supporters della squadra acrese, la tribuna stampa, la tribuna ospiti, un tempo ospitante la tifoseria locale, avente una capienza di quasi 1200 posti, e la curva con 300 posti, che il più delle volte resta chiusa. A sud dello stadio è anche presente un campo per gli allenamenti in terra battuta.

Calciatori[modifica | modifica wikitesto]

Fra i calciatori "celebri" che hanno indossato la divisa dell'Acri, si ricorda: Il forte attaccante Nicola Fusaro che negli anni 60/70 ha giocato in vari campionato dalla serie A con il Varese, B con il Catania, C con l'Acireale, Cosenza, Brindisi ecc..Il centrocampista Pasquale Lo Giudice che ha giocato per diversi anni in serie B ed oggi apprezzato Direttore Sportivo. Il difensore Giuseppe Pancaro, con i rossoneri negli anni novanta, che successivamente giocò con Cagliari, Lazio, Milan, e anche per la Nazionale italiana. Il croato Dragutin Ristić giocò nell'Acri negli anni ottanta e nel decennio successivo nel massimo campionato scozzese con Falkirk, Dundee e Dundee United.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

La formazione dell'Acri schierata prima della finale di Coppa Italia regionale allo stadio Guido D'Ippolito di Lamezia Terme, nel 2015.

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

1999-2000, 2010-2011
1984-1985
1949-1950[10]
2014-2015
1999-2000[11], 2010-2011[12][13]

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Secondo posto: 1986-1987 (girone L)
Terzo posto: 1990-1991 (girone M)
Secondo posto: 1984-1985
Terzo posto: 1983-1984, 1996-1997 (girone A)
Semifinalista: 2015-2016, 2016-2017, 2017-2018

Statistiche e record[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazione ai campionati[modifica | modifica wikitesto]

Campionati nazionali
Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Campionato Interregionale 7 1985-1986 1991-1992 11
Campionato Nazionale Dilettanti 1 1992-1993
Serie D 3 2000-2001 2011-2012
Campionati regionali
Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
I Prima Divisione 1 1949-1950 1949-1950 31
Prima Categoria 4 1966-1967 1969-1970
Promozione 15 1955-1956 1984-1985
Eccellenza 11 1999-2000 2016-2017
II Prima Divisione 2 1953-1954 1954-1955 19
Seconda Categoria 7 1959-1960 1965-1966
Prima Categoria 4 1970-1971 1973-1974
Promozione 6 1996-1997 2019-2020

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito viene proposto il posizionamento finale della squadra nei vari campionati:

Legenda:       Serie D.       Massimo Campionato Regionale.       Secondo Massimo Livello Regionale.

Timeline[modifica | modifica wikitesto]

Tifoseria[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'Acri gode del supporto di numerosi tifosi. Fra gli gruppi organizzati storici ricordiamo il "Club Commandos Acri", nato nel 1973 e l'"Erotic Club", fondato a fine anni ottanta. Altro gruppo importante da citare sono le Brigate Rossonere, attive dai primi anni ottanta. Ad oggi i gruppi ultras al seguito dei rossoneri sono la G.R.U.A. (Gioventù Ribelle Ultras Acri) fondata nel 1991, l'Alkool Group ed i Balordi. Da citare anche le sezioni della GRUA “Sparsi per l’Italia” e “Roma”. Dalla metà degli anni novanta la tifoseria ha intrapreso un percorso strutturato sul modello inglese.[senza fonte]

Gemellaggi e rivalità[modifica | modifica wikitesto]

La tifoseria acrese intrattiene buoni rapporti con quella di Trebisacce, Sambiase,Locri, Licata,Cosenza e Marsala. Le rivalità più accese sono invece con Castrovillari,Palmese, Paolana, Rossanese, Vigor Lamezia.[senza fonte]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Storia Fccalcioacri.it
  2. ^ Il Giornale d'Italia.23-09-1949.
  3. ^ Il Giornale d'Italia.01-5-1950.
  4. ^ Le forze si uniscono e il calcio acrese rinasce La voce della città - 31 gennaio 2004
  5. ^ Super Coppa Dilettanti Calabria 2011 SAN MARCO A.S.D. - BRANCALEONE 2 - 5 d.C.R. SAN MARCO A.S.D. - CALCIO ACRI 0 - 2 CALCIO ACRI - BRANCALEONE 1 - 0 16/04/2011 -Acri- crcalabria.it
  6. ^ Coppa Dilettanti Calabria 2015 calcio acri - calcio cittanovese 1-0 Lamezia Terme - 4 -1- 2015 crcalabria.it
  7. ^ CAMBIO DI DENOMINAZIONE SOCIALE (PDF), http://www.figc.it/, 2004. URL consultato il 12 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 9 settembre 2016).
  8. ^ COMUNICATO UFFICIALE N° 4 DEL 24 LUGLIO 2014 (PDF), http://www.crcalabria.it/, 24 luglio 2014. URL consultato il 21 gennaio 2017.
  9. ^ Comunicato Ufficiale n° 12 del 6 Agosto 2019 (PDF), http://www.crcalabria.it/, 6 agosto 2019. URL consultato l'8 agosto 2019.
  10. ^ Il Giornale d'Italia.01-05-1950.
  11. ^ Supercoppa Dilettanti Calabria 2000 Archiviato il 23 settembre 2015 in Internet Archive. crcalabria.it
  12. ^ Supercoppa Dilettanti Calabria 2011 Archiviato l'8 maggio 2014 in Internet Archive.
  13. ^ Supercoppa Dilettanti Calabria 2011 Archiviato il 23 settembre 2015 in Internet Archive. crcalabria.it

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio