Associazione Sportiva Dilettantistica Calcio Femminile Bardolino Verona 2004-2005

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
A.S.D. C.F. Bardolino Verona
Stagione 2004-2005
AllenatoreItalia Walter Bucci
PresidenteItalia Marcello Battistoli
Serie ACampione
Coppa ItaliaOttavi di finale
Miglior marcatoreCampionato: Boni (32)
StadioStadio comunale Belvedere, Calmasino

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Sportiva Dilettantistica Calcio Femminile Bardolino Verona nelle competizioni ufficiali della stagione 2004-2005.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

La squadra, iscritta con la nuova denominazione ASD CF Bardolino Verona, è nuovamente affidata al tecnico Walter Bucci che arrivato la stagione precedente era riuscito a concludere al settimo posto il campionato 2003-2004. Durante il calciomercato estivo arrivano due importanti giocatrici dal Foroni Verona, società che non riuscirà ad iscriversi al campionato, il portiere Fabiana Comin la centrocampista della nazionale Elisa Camporese, facendo inoltre ritorno per fine prestito dalla Lazio CF l'attaccante Valentina Boni, scambiata con le due attaccanti laziali Silvia Casali ed Erica Croce.[1] Con il definitivo svincolo delle tesserate del Foroni arrivano anche Daniela Turra, difensore, e Paola Brumana, attaccante, e prima dell'avvio del campionato completano la rosa nel reparto difensivo Cristina Cassanelli e in quello offensivo Melania Gabbiadini, in arrivo dal Bergamo R, che negli anni successivi diventerà una delle bandiere della società gialloblu.[2]

La squadra, raggiunto un organico di particolare qualità, gioca un campionato di vertice, con la Torres unica a impensierirla, concludendolo al primo posto con 53 punti, 3 più delle sassaresi, frutto di 17 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte, ottenendo così il primo Scudetto della sua storia sportiva. Delle 85 reti segnate in campionato, contro le sole 18 subite, 32 sono realizzate da Valentina Boni che vince il titolo di capocannoniere del torneo a pari merito con Patrizia Panico (Torino).[2]

Più modesto invece il percorso in Coppa Italia; dopo aver facilmente chiuso al primo posto il minitorneo del girone 9 al primo turno, vincitrice dei due incontri con risultati tennistici con Trento e Trento Clarentia, e la doppia sfida di andata e ritorno con altrettanta facilita sul modesto Vicenza, il Bardolino Verona ferma la sua corsa agli Ottavi di finale ad opera della Torres, vincitrice alla fine del torneo, che in ragione dell'1-1 casalingo e dello 0-0 fuori casa la supera per la regola del gol in trasferta.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

La tenuta da gioco è formata da maglia gialla, pantaloncini blu e calzettoni gialli, o in alternativa completamente gialla. Lo sponsor principale è per il settimo anno consecutivo la Poliplast del presidente Cornelio Lorenzini, mecenate del calcio dilettantistico locale.

Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
1ª divisa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area tecnica

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Rosa e ruoli tratti dal sito ufficiale.[3]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Francesca Berti
Italia P Paola Bianchi
Italia P Fabiana Comin
Italia D Cristina Bonometti
Italia D Cristina Cassanelli
Italia D Elena Ficarelli
Italia D Laura Neboli
Italia D Daniela Turra
Italia C Laura Barbierato
Italia C Elisa Camporese
Italia C Cristiana Girelli
Austria C Birgit Hufnagl
N. Ruolo Giocatore
Italia C Debora Mascanzoni
Italia C Ilenia Sancassani
Italia C Alessia Tuttino
Italia C Sara Zanotti
Italia A Valentina Boni
Italia A Paola Brumana
Italia A Veronica Franceschetti
Italia A Melania Gabbiadini
Italia A Michela Lonardi
Italia A Susanna Manzoni
Italia A Maria Ilaria Pasqui

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Fabiana Comin Foroni Verona definitivo[1]
D Daniela Turra Foroni Verona svincolata
C Elisa Camporese Foroni Verona definitivo[1]
C Birgit Hufnagl Neulengbach
A Valentina Boni A.D. Decimum Lazio fine prestito[1]
A Paola Brumana Foroni Verona svincolata
A Melania Gabbiadini Bergamo R definitivo
Cessioni
R. Nome a Modalità
A Silvia Casali A.D. Decimum Lazio fine prestito[1]
A Erica Croce A.D. Decimum Lazio fine prestito[1]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2004-2005 (calcio femminile).

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Calmasino, Bardolino
9 ottobre 2004, ore 15:00 CEST
1ª giornata
Bardolino Verona4 – 0Vigor SenigalliaStadio comunale Belvedere

Oristano
23 ottobre 2004, ore 15:00 CEST
2ª giornata
Atletico Oristano2 – 0
referto
Bardolino VeronaCampo sp. comunale Tharros (500 spett.)
Arbitro:  Sabatini (Viterbo)

Calmasino, Bardolino
30 ottobre 2004, ore 15:00 CEST
3ª giornata
Bardolino Verona12 – 0A.D. Decimum LazioStadio comunale Belvedere
Arbitro:  Revelant

4 dicembre 2004, ore 14:30 CET
4ª giornata
Vallassinese Holcim0 – 3Bardolino Verona

Calmasino, Bardolino
11 dicembre 2004, ore 14:30 CET
5ª giornata
Bardolino Verona0 – 0
referto
Graphistudio TavagnaccoStadio comunale Belvedere
Arbitro:  Ronchi (Milano)

Sassari
9 gennaio 2005, ore 14:30 CET
7ª giornata
Torres Terra Sarda1 – 3
referto
Bardolino VeronaStadio Vanni Sanna
Arbitro:  Provesi (Treviglio)

Agliana
22 gennaio 2005, ore 14:30 CET
9ª giornata
Agliana1 – 2
referto
Bardolino VeronaStadio comunale Germano Bellucci

Calmasino, Bardolino
29 gennaio 2005, ore 14:30 CET
10ª giornata
Bardolino Verona3 – 0
referto
ReggianaStadio comunale Belvedere
Arbitro:  Deriu (Trento)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Senigallia
12 febbraio 2005
12ª giornata
Vigor Senigallia1 – 1
referto
Bardolino VeronaStadio comunale

Calmasino, Bardolino
19 febbraio 2005, ore 15:00 CET
13ª giornata
Bardolino Verona5 – 0
referto
Atletico OristanoStadio comunale Belvedere
Arbitro:  Revelant

Calmasino, Bardolino
19 marzo 2005, ore 14:30 CET
15ª giornata
Bardolino Verona5 – 0Vallassinese HolcimStadio comunale Belvedere

Tavagnacco
12 marzo 2005, ore 15:00 CET
16ª giornata
Graphistudio Tavagnacco1 – 7
referto
Bardolino VeronaStadio comunale (ca. 200 spett.)
Arbitro:  Bagnariol (Pordenone)

Calmasino, Bardolino
9 aprile 2005, ore 15:00 CEST
18ª giornata
Bardolino Verona1 – 2Torres Terra SardaStadio comunale Belvedere

Calmasino, Bardolino
7 maggio 2005, ore 15:00 CEST
20ª giornata
Bardolino Verona4 – 2AglianaStadio comunale Belvedere

Reggio Emilia
14 maggio 2005, ore 15:00 CEST
21ª giornata
Reggiana0 – 5
referto
Bardolino VeronaStadio comunale Mirabello (ca. 600 spett.)
Arbitro:  Colla (Monza)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2004-2005 (calcio femminile).

Primo turno[modifica | modifica wikitesto]

Girone 9
12 settembre 2004, ore 15:00 CEST
1ª giornata
Trento2 – 9Bardolino Verona

Calmasino, Bardolino
18 settembre 2004, ore 15:00 CEST
2ª giornata
Bardolino Verona10 – 0Trento ClarentiaStadio comunale Belvedere

Secondo turno[modifica | modifica wikitesto]

Calmasino, Bardolino
2 ottobre 2004, ore 15:00 CEST
Andata
Bardolino Verona12 – 0VicenzaStadio comunale Belvedere

7 novembre 2004
Ritorno
Vicenza0 – 6Bardolino Verona

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Calmasino, Bardolino
20 novembre 2004, ore 14:30 CET
Andata
Bardolino Verona1 – 1
referto
Torres Terra SardaStadio comunale Belvedere
Arbitro:  Modoloni (Bologna)

Sassari
8 dicembre 2004, ore 14:30 CET
Ritorno
Torres Terra Sarda0 – 0
referto
Bardolino VeronaStadio Vanni Sanna (120 spett.)
Arbitro:  Pinna (Cagliari)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 53 11 8 1 2 47 9 11 9 1 1 38 9 22 17 2 3 85 18 +67
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 3 2 1 0 23 1 3 2 1 0 15 2 6 4 2 0 38 3 +35
Totale - 14 10 2 2 70 10 14 11 2 1 53 11 28 21 4 3 123 21 +102

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22
Luogo C T C T C T T C T C T T C T C T C C T C T C
Risultato V P P V N V V V V V V N V V V V V P V V V P
Posizione 1 6 2 1 1 1 1 1 1 1 1

Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f Bardolino News, su calciodonna.it. URL consultato il 5 agosto 2018.
  2. ^ a b La storia: 2003-2006, su veronawomen.com. URL consultato il 5 agosto 2018.
  3. ^ CF Bardolino.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Album figurine Panini 2004-2005, Modena, Edizioni Panini, Dicembre 2004.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito ufficiale, su cfbardolino.it. URL consultato il 5 agosto 2018 (archiviato dall'url originale il 9 gennaio 2019).