Associazione Sportiva Dilettantistica AGSM Verona Calcio Femminile 2015-2016

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
A.S.D. AGSM Verona C.F.
Stagione 2015-2016
AllenatoreItalia Renato Longega
PresidenteItalia Luca Scipioni
Serie A2º posto
Coppa ItaliaFinalista
Supercoppa italianaFinalista
Champions LeagueOttavi di finale
Maggiori presenzeCampionato: Fuselli e Ledri (22)
Totale: Ledri (31)
Miglior marcatoreCampionato: Bonetti (26)
Totale: Bonetti (29)
StadioStadio Aldo Olivieri (2 900)

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Sportiva Dilettantistica AGSM Verona Calcio Femminile nelle competizioni ufficiali della stagione 2015-2016.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

La divisa casalinga continua ad essere quella gialla a tinta unita, sia nella maglia, tranne nel colletto e nei bordi manica, di colore blu, che nei pantaloncini e calzettoni. La maglia da trasferta è invece interamente nera con una striscia gialla che corre ai lati della divisa: lo sponsor principale è AGSM Verona mentre lo sponsor tecnico fornitore delle maglie è Nike.

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
1ª divisa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
2ª divisa

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

La stagione 2015-2016 si è aperta con la sconfitta nella partita che ha consegnato ai tiri di rigore al Brescia la seconda Supercoppa italiana consecutiva. Nella partita disputata a Castiglione delle Stiviere il 26 settembre la vittoria del Brescia è arrivata ai rigori dopo che i tempi regolamentari si erano conclusi a reti inviolate[1]. Decisivi sono stati gli errori dal dischetto di Gabbiadini, Bonetti e Öhrström.

In UEFA Champions League l'AGSM Verona è entrato direttamente nella fase ad eliminazione diretta come squadra testa di serie[2]. Nei sedicesimi di finale il sorteggio ha visto opposto l'AGSM Verona alla squadra campione d'Austria, il St. Pölten-Spratzern. Dopo un'avvincente partita d'andata giocata in terra austriaca e finita 4-5 per le veronesi, la partita di ritorno allo Stadio Aldo Olivieri si è conclusa sul 2-2, consentendo all'AGSM Verona di superare il turno. Il sorteggio per gli ottavi di finale ha posto il Rosengård, squadra campione di Svezia, sulla strada dell'AGSM Verona[3]. Sia la gara di andata sia la gara di ritorno hanno visto le svedesi prevalere (3-1 a Verona e 5-1 a Malmö), decretando la fine del cammino europeo delle veronesi.

Il campionato dell'AGSM Verona è iniziato con sette vittorie consecutive e 46 reti segnate in sole sette giornate. All'ottava giornata è arrivata la prima sconfitta casalinga, ad opera del Brescia, che ne ha interrotto la serie positiva[4]. Grazie alla vittoria sul San Zaccaria e alla concomitante sconfitta del Mozzanica, alla decima giornata l'AGSM Verona è tornato in testa alla classifica in solitaria[5]. La sconfitta con la Fiorentina all'undicesima giornata ha fatto scendere l'AGSM Verona al quarto posto con cui ha concluso il girone d'andata[6]. Nonostante una serie di infortuni abbia costretto l'allenatore Renato Longega a rinunciare a diverse pedine della formazione titolare e a dover convocare in prima squadra calciatrici della squadra primavera, l'AGSM Verona si è mantenuta tra le prime quattro posizioni per tutto il girone di ritorno. Grazie alla vittoria contro la Fiorentina all'ultima giornata, le veronesi hanno scavalcato la stessa squadra viola guadagnando il secondo posto in classifica e l'accesso alla UEFA Women's Champions League 2016-2017[7].

Il 12 giugno 2016 ha disputato la finale di Coppa Italia contro il Brescia, perdendo per 2-1[8].

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area tecnica[9]

  • Allenatore: Renato Longega
  • Allenatore in seconda: Fabiana Comin
  • Allenatore in seconda: Manuel Pignatelli
  • Preparatore atletico: Gianluca Coghi
  • Preparatore dei portieri: Giovanni Avesani

Area sanitaria

  • Medico sociale: Michele Merlini
  • Massaggiatore: Domenico Perricone
  • Massaggiatore: Matteo Rognini

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Rosa, numerazione e ruoli, tratti dal sito ufficiale della società, sono aggiornati al 6 gennaio 2016[9].

N. Ruolo Giocatore
1 Svezia P Stéphanie Öhrström
3 Italia D Michela Ledri
4 Italia C Marta Carissimi
5 Italia D Desirè Marconi
6 Italia D Federica Di Criscio
7 Italia A Valeria Pirone
8 Italia A Melania Gabbiadini
10 Italia A Tatiana Bonetti
11 Italia A Silvia Fuselli
12 Scozia P Rachel Harrison
13 Danimarca A Camilla Kur Larsen
15 Italia C Naila Ramera
17 Italia D Elisa Fasoli [10]
18 Italia D Lara Laterza
N. Ruolo Giocatore
20 Italia D Claudia Squizzato
21 Italia A Carlotta Baldo
22 Svizzera C Sandy Mändly
23 Italia D Cecilia Salvai
24 Italia D Camilla Pavana [10]
25 Italia D Veronica Belfanti
? Italia D Caterina Ambrosi [10]
? Italia C Veronica Brutti [11]
? Italia C Valeria Dal Molin [10]
? Italia C Elena Nichele [10]
? Italia C Sara Osetta [10]
? Italia A Veronica Pasini [10]
? Italia A Angelica Soffia [10]
? Italia A Mia Zorzi [10]

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Rachel Harrison Spartans definitivo[12]
D Lara Laterza svincolata[13]
D Veronica Belfanti Cuneo fine prestito[14]
A Camilla Kur Larsen Western NY Flash definitivo[15]
A Valeria Pirone Res Roma definitivo[16]
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Ilaria Toniolo Vicenza definitivo[12]
C Sandy Mändly Neunkirch definitivo[17]
A Martina Gelmetti Lugano 1976 definitivo[18]
A Lilla Sipos St. Pölten definitivo[18]
A Patrizia Panico fine contratto[18]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2015-2016 (calcio femminile).

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Verona
18 ottobre 2015, ore 17:00 CEST
1ª giornata
AGSM Verona7 – 1
referto
LusernaStadio Aldo Olivieri (ca. 300 spett.)
Arbitro:  Stefano Nicolini (Brescia)

Laives
31 ottobre 2015, ore 14:30 CET
2ª giornata
Südtirol0 – 6
referto
AGSM VeronaGalizia (ca. 300 spett.)
Arbitro:  Federico Modesto (Treviso)

Tavagnacco
7 novembre 2015, ore 14:30 CET
3ª giornata
Graphistudio Tavagnacco2 – 7
referto
AGSM VeronaStadio Comunale (ca. 250 spett.)
Arbitro:  Fabian Brognati (Ferrara)

Verona
22 novembre 2015, ore 15:00 CET
4ª giornata
AGSM Verona5 – 0
referto
Res RomaStadio Aldo Olivieri (ca. 200 spett.)
Arbitro:  Fabio Catani (Fermo)

Bitetto
28 novembre 2015, ore 14:30 CET
5ª giornata
Pink Sport Time1 – 7
referto
AGSM VeronaStadio Antonio Antonucci (ca. 250 spett.)
Arbitro:  Cristian Robilotta (Sala Consilina)

Verona
12 dicembre 2015, ore 15:00 CET
6ª giornata
AGSM Verona8 – 1
referto
Riviera di RomagnaStadio Aldo Olivieri (ca. 250 spett.)
Arbitro:  Davide Santarossa (Pordenone)

Vittorio Veneto
19 dicembre 2015, ore 14:30 CET
7ª giornata
Vittorio Veneto1 – 6
referto
AGSM VeronaStadio Paolo Barison (ca. 300 spett.)
Arbitro:  Andrea Bordin (Bassano del Grappa)

Verona
9 gennaio 2016, ore 14:30 CET
8ª giornata
AGSM Verona2 – 4
referto
BresciaStadio Aldo Olivieri (ca. 600 spett.)
Arbitro:  Tommaso Righi (Bologna)

Mozzanica
16 gennaio 2016, ore 14:30 CET
9ª giornata
Mozzanica1 – 1
referto
AGSM VeronaStadio Comunale (ca. 500 spett.)
Arbitro:  Dario Madonia (Palermo)

Verona
23 gennaio 2016, ore 14:30 CET
10ª giornata
AGSM Verona3 – 0
referto
San ZaccariaStadio Aldo Olivieri (ca. 300 spett.)
Arbitro:  Paolo Messaggi (Crema)

Firenze
30 gennaio 2016, ore 14:30 CET
11ª giornata
Fiorentina3 – 1
referto
AGSM VeronaStadio Comunale Gino Bozzi (ca. 1000 spett.)
Arbitro:  Simone Taricone (Perugia)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Venaria Reale
6 febbraio 2016, ore 14:30 CET
12ª giornata
Luserna0 – 3
referto
AGSM VeronaStadio Don G. Mosso (ca. 300 spett.)
Arbitro:  Davide Simonini (Gallarate)

Verona
13 febbraio 2016, ore 14:30 CET
13ª giornata
AGSM Verona7 – 1
referto
SüdtirolStadio Aldo Olivieri (ca. 350 spett.)
Arbitro:  Marco Sicurello (Seregno)

Verona
20 febbraio 2016, ore 14:30 CET
14ª giornata
AGSM Verona1 – 5
referto
TavagnaccoStadio Aldo Olivieri (ca. 300 spett.)
Arbitro:  Massimo Abagnale (Parma)

Roma
12 marzo 2016, ore 14:30 CET
15ª giornata
Res Roma2 – 2
referto
AGSM VeronaCentro Sportivo "Raimondo Vianello"
Arbitro:  Maria Francesca Staico (Cagliari)

Verona
19 marzo 2016, ore 15:00 CET
16ª giornata
AGSM Verona4 – 1
referto
Pink Sport TimeStadio Aldo Olivieri (ca. 350 spett.)
Arbitro:  Riccardo Dell’Oca (Como)

Cervia
16 aprile 2016, ore 15:00 CEST
17ª giornata
Riviera di Romagna2 – 3
referto
AGSM VeronaStadio Germano Todoli
Arbitro:  Simone Galipò (Firenze)

Verona
23 aprile 2016, ore 15:00 CEST
18ª giornata
AGSM Verona4 – 1
referto
Vittorio VenetoStadio Aldo Olivieri (ca. 300 spett.)
Arbitro:  Mattia Caldera (Como)

Mompiano
30 aprile 2016, ore 15:00 CEST
19ª giornata
Brescia3 – 1
referto
AGSM VeronaCentro Sp. "Club Azzurri Brescia" (ca. 1000 spett.)
Arbitro:  Massimiliano Lombardelli (Torino)

Verona
7 maggio 2016, ore 15:00 CEST
20ª giornata
AGSM Verona3 – 0
referto
MozzanicaStadio Aldo Olivieri (ca. 400 spett.)
Arbitro:  Matteo Mattera (Roma)

Ravenna
14 maggio 2016, ore 15:30 CEST
21ª giornata
San Zaccaria4 – 7
referto
AGSM VeronaCentro Sportivo "Massimo Soprani"
Arbitro:  Fabio Catani (Fermo)

Verona
21 maggio 2016, ore 15:30 CEST
22ª giornata
AGSM Verona3 – 2
referto
FiorentinaStadio Aldo Olivieri (ca. 600 spett.)
Arbitro:  Flavio Braghini (Bolzano)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2015-2016 (calcio femminile).

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Roma
27 febbraio 2016, ore 14:30 CET
Res Roma0 – 4
referto
AGSM VeronaCampo Raimondo Vianello
Arbitro:  Alberto Ruben Arena (Torre del Greco)

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Verona
31 marzo 2016, ore 20:30 CEST
AGSM Verona4 – 0
referto
ValpolicellaStadio Aldo Olivieri (ca. 1300 spett.)
Arbitro:  Michele Delrio (Reggio nell'Emilia)

Semifinale[modifica | modifica wikitesto]

Castelfranco di Sotto
28 maggio 2016, ore 15:00 CEST
Castelfranco1 – 3
referto
AGSM VeronaStadio O. Martini
Arbitro:  Luca Zucchetti (Foligno)

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Firenze
12 giugno 2016, ore 16:00
Finale
Brescia2 – 1
referto
AGSM VeronaStadio comunale Gino Bozzi (ca. 700 spett.)
Arbitro:  Franck Tchato (Aprilia)

Supercoppa italiana[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Supercoppa italiana 2015 (calcio femminile).
Castiglione delle Stiviere
26 settembre 2015, ore 15:00 UTC+1
AGSM Verona0 – 0
referto
BresciaStadio Ugo Lusetti (ca. 2 000 spett.)
Arbitro:  Carmen Gaudieri (Battipaglia)

UEFA Champions League[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: UEFA Women's Champions League 2015-2016.

Sedicesimi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Sankt Pölten
7 ottobre 2015, ore 19:00 UTC+2
Andata
St. Pölten-Spratzern4 – 5
referto
AGSM VeronaVoithplatz
Arbitro: Spagna Marta Acedo

Verona
15 ottobre 2015, ore 20:30 UTC+2
Ritorno
AGSM Verona2 – 2
referto
St. Pölten-SpratzernStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro: Svizzera Esther Staubli

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Verona
12 novembre 2015, ore 20:30 UTC+1
Andata
AGSM Verona1 – 3
referto
RosengårdStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro: Rep. Ceca Jana Adámková

Malmö
19 novembre 2015, ore 19:00 UTC+1
Ritorno
Rosengård5 – 1
referto
AGSM VeronaMalmö IP
Arbitro: Romania Teodora Albon

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Serie A 50 11 9 0 2 47 16 11 7 2 2 44 19 22 16 2 4 91 35 +56
Coppa Italia - 1 1 0 0 4 0 2 2 0 0 7 1 4 3 0 1 12 3 +9
Supercoppa italiana - - - - - - - - - - - - - 1 0 1 0 0 0 0
Champions League - 2 0 1 1 3 5 2 1 0 1 6 9 4 1 1 2 9 14 -5
Totale - 14 10 1 3 54 21 15 10 2 3 57 29 31 20 4 7 112 52 +60

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22
Luogo C T T C T C T C T C T T C C T C T C T C T C
Risultato V V V V V V V P N V P V V P N V V V P V V V
Posizione 1 1 1 1 1 1 1 2 2 1 4 4 3 3 4 3 3 2 3 3 3 2

Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche delle giocatrici[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie A Coppa Italia Supercoppa italiana Champions League Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Ambrosi, C. C. Ambrosi 30002000----00005000
Baldo, C. C. Baldo 1400030000000300020000
Belfanti, V. V. Belfanti 1600030000000400023000
Bonetti, T. T. Bonetti 202620320010004110282930
Brutti, V. V. Brutti 50002000--------7000
Carissimi, M. M. Carissimi 1820030001000401026210
Dal Molin, V. V. Dal Molin 1000------------1000
Di Criscio, F. F. Di Criscio 2012041101000302028250
Fasoli, E. E. Fasoli 1000------------1000
Fuselli, S. S. Fuselli 2221104000----3000292110
Gabbiadini, M. M. Gabbiadini 141210120010003300191710
Harrison, R. R. Harrison 12-15102-3000000000014-1810
Larsen, C. C. Larsen 0000----100011002100
Laterza, L. L. Laterza 170413010--------20051
Ledri, M. M. Ledri 2290040001010401031920
Mändly, S. S. Mändly 5000----100030109010
Marconi, D. D. Marconi 0000----000000000000
Nichele, E. E. Nichele 50002000--------7000
Öhrström, S. S. Öhrström 10-2000200010004-140017-3400
Osetta, S. S. Osetta 10001000--------2000
Pasini, V. V. Pasini 72102200--------9410
Pavana, C. C. Pavana 5000--------00005000
Pirone, V. V. Pirone 191100450010003320271920
Ramera, N. N. Ramera 1331010101000402019340
Salvai, C. C. Salvai 1841020001000400025410
Soffia, A. A. Soffia 40002010--------6010
Squizzato, C. C. Squizzato 1703140101000400026041
Zorzi, M. M. Zorzi 2000------------2000

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Brescia, la Supercoppa è tua [collegamento interrotto], su www.bresciacalciofemminile.it, 26 settembre 2015. URL consultato il 4 febbraio 2016.
  2. ^ (EN) Women's Champions League round of 32 draw, su www.uefa.com, 20 agosto 2015. URL consultato il 7 febbraio 2016.
  3. ^ (EN) Women's Champions League round of 16 draw, su www.uefa.com, 19 ottobre 2015. URL consultato il 7 febbraio 2016.
  4. ^ Agsm Verona cade nel big-match, su veronacalciofemminile.com, 9 gennaio 2016. URL consultato il 5 giugno 2016 (archiviato dall'url originale il 30 giugno 2016).
  5. ^ Verona vince e torna solo in vetta!, su veronacalciofemminile.com, 23 gennaio 2016. URL consultato il 5 giugno 2016 (archiviato dall'url originale il 30 giugno 2016).
  6. ^ Verona battuto e scavalcato dalla Fiorentina, su veronacalciofemminile.com, 30 gennaio 2016. URL consultato il 5 giugno 2016 (archiviato dall'url originale il 1º luglio 2016).
  7. ^ Grande Verona, vince e va in Champions!!!, su veronacalciofemminile.com, 21 maggio 2016. URL consultato il 5 giugno 2016 (archiviato dall'url originale il 1º luglio 2016).
  8. ^ Verona con il cuore ma la Coppa va a Brescia, su veronacalciofemminile.com, 12 giugno 2016. URL consultato il 18 giugno 2016 (archiviato dall'url originale il 9 agosto 2016).
  9. ^ a b Prima Squadra, su www.veronacalciofemminile.com.
  10. ^ a b c d e f g h i Aggregata dalla squadra Primavera.
  11. ^ Aggregata dal calcio a 5.
  12. ^ a b Arriva la scozzese Harrison tra i pali, su www.veronacalciofemminile.com.
  13. ^ Benvenuta Lara Laterza!, su www.veronacalciofemminile.com.
  14. ^ Il ritorno: Veronica Belfanti, su www.veronacalciofemminile.com.
  15. ^ Colpo Verona: arriva Camilla Kur Larsen!, su www.veronacalciofemminile.com.
  16. ^ Valeria Pirone all'Agsm Verona!, su www.veronacalciofemminile.com.
  17. ^ (DE) Neunkirch verpflichtet Sandy Maendly, su frauenfussballmagazin.ch, 30 dicembre 2015. URL consultato il 5 giugno 2016 (archiviato dall'url originale il 25 luglio 2016).
  18. ^ a b c Calciomercato, su www.veronacalciofemminile.com.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]