Associazione Calcio Femminile Gravina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
A.C.F. Gravina
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Bisection vertical White HEX-FF0000.svg Bianco, rosso
Dati societari
Città Gravina di Catania
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Fondazione 1976
Scioglimento2006
Stadio Stadio Falcone e Borsellino
( posti)
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

L'Associazione Calcio Femminile Gravina è stata una società di calcio di Gravina di Catania, in provincia di Catania.

La squadra è stata fondata nel 1976 e dopo la scomparsa della Jolly Componibili Catania, l'eredità del calcio femminile a Catania è ricaduta tutta sulle spalle della squadra di Gianfranco Forza.

Le biancorosse, che fino alla stagione 2003-04 giocavano a Gravina di Catania ma che poi si sono trasferite a Paternò, hanno alle spalle 12 campionati di serie A. Il miglior risultato è stato un doppio 6º posto ottenuto nel 1991-92 e nel 1992-93. L'ultima partecipazione alla massima divisione risale al 2001-02[1].

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria dell'Associazione Calcio Femminile Gravina
  • 1976 - Fondazione dell'Associazione Calcio Femminile Gravina.
  • 1979 - Affiliata alla F.I.G.C.F. con comunicato n. 12 del 30 aprile 1979, si iscrive alla Serie C Femminile Siciliana.
  • 1980 - Nel girone unico della Serie C Siciliana.
  • 1981 - Radiata dai ruoli federali per inattività (F.I.G.C.F. comunicato 4 del 18 giugno 1981).
  • 1983 - Riaffiliata alla F.I.G.C.F., si iscrive alla Serie C Siciliana.
  • 1984 - 1° nel girone F della Serie C FIGCF. Promossa in Serie B ma rinuncia al campionato.
  • 1985 - In Serie C FIGCF.
  • 1985-86 - 1° nel girone F della Serie C FIGCF. Promossa in Serie B.
  • 1986-87 - 3° nel girone C della Serie B.
  • 1987-88 - 1° nel girone C della Serie B. Promossa in Serie A.
  • 1988-89 - 15° in Serie A. Retrocessa in Serie B.
  • 1989-90 - 1° nel girone B della Serie B. Promossa in Serie A.
  • 1990-91 - 9° in Serie A.
  • 1991-92 - 6° in Serie A.
  • 1992-93 - 6° in Serie A.
  • 1993-94 - 10° in Serie A.
  • 1994-95 - 13° in Serie A.
  • 1995-96 - 8° in Serie A.
  • 1996-97 - 14° in Serie A. Retrocessa in Serie B.
  • 1997-98 - 1° nel girone C della Serie B. Promossa in Serie A.
  • 1998-99 - 11° in Serie A.
  • 1999-00 - 9° in Serie A.
  • 2000-01 - 10° in Serie A.
  • 2001-02 - 13° in Serie A. Retrocessa in Serie A2.
  • 2002-03 - 3° nel girone unico della Serie A2.
  • 2003-04 - 6° nel girone B della Serie A2.
  • 2004-05 - 10° nel girone A della Serie A2. Vince i play-out.
  • 2005-06 - 10° nel girone B della Serie A2. Retrocessa in Serie B.
  • 2006 - Dichiara la propria inattività definitiva alla FIGC.

Rose passate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Roberto Quartarone. La situazione del calcio femminile Archiviato il 5 marzo 2016 in Internet Archive.. Criluge.it, 17 ottobre 2004.
  2. ^ Il pallone in rosa. «Calcio 2000», n. 47, novembre 2001, p. 82.
  3. ^ Serie A2 2005-2006

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]