Assedio di Belgrado (1521)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Belgrado nel XVI secolo

L'Assedio di Belgrado del 1521, avvenne dal 25 giugno al 29 agosto dello stesso anno, sotto la guida del sultano Solimano I. Belgrado era una città fortificata appartenente al Regno di Ungheria. Dopo la distruzione delle mura con un bombardamento durato sette giorni, la città fu facilmente conquistata con limitate perdite umane.[1] La città divenne un importante base per ulteriori operazioni militari in Europa e la sua conquista fu infatti un primo passo per la successiva Battaglia di Mohács e per l'acquisizione del Regno di Ungheria da parte degli Ottomani..[2] Nel periodo ottomano fu una delle città più grandi d'Europa.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The acts and monuments of John Foxe: Vol. IV, John Fox and George Townsend, 1846, p.52
  2. ^ The Age Of Nepotism by Vahid Razavi, 2009, p.23
  3. ^ The Age Of Nepotism by Vahid Razavi, 2009, p.23

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]