Aspettando la felicità

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aspettando la felicità
Aspettando la felicità.png
Una scena del film
Paese di produzioneFrancia, Mauritania
Anno2002
Durata95 min
Generedrammatico
RegiaAbderrahmane Sissako
SoggettoAbderrahmane Sissako
SceneggiaturaAbderrahmane Sissako
ProduttoreDuo films, Arte France cinema
FotografiaJacques Besse
MontaggioNadia Ben Rachid
MusicheOumou Sangare, Anouar Brahem
ScenografiaLaurent Cavero, Joseph Kpobly
Interpreti e personaggi

Aspettando la felicità è un film del 2002 diretto da Abderrahmane Sissako.

Presentato nella sezione Un Certain Regard del 56º Festival di Cannes, si aggiudica il premio FIPRESCI mentre a Sissako va il France Culture Award in qualità di miglior regista straniero.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Abdallah è un ragazzo di diciassette anni che ritorna nel suo paese di origine (Nouadhibou in Mauritania), al fine di salutare i propri cari prima di partire per l'Europa.

Con questo espediente Sissako (lui stesso emigrato) mette in evidenza le differenze tra i ritmi frenetici occidentali e quelli africani mediante la rappresentazione della vita quotidiana di un semplice villaggio costiero che, nel film, attraverso la semplicità dei personaggi e delle situazioni, si trasforma in poesia.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Aspettando la felicità appartiene alla categoria di film che include opere cinematografiche realizzate con risicati budget, distribuite in limitate copie nelle sale e per questo ignote al grande pubblico, ma molto apprezzate dalla critica, che ha infatti tributato a questo lavoro (il quarto del regista mauritano) diversi riconoscimenti presso festival minori di tutto il mondo (Brasile, Spagna, Francia, Belgio).

L'autorevole rivista del British Film Institute Sight & Sound l'ha indicato fra i trenta film chiave del primo decennio del XXI secolo.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Sight & Sound’s films of the decade, su mubi.com. URL consultato l'8 febbraio 2014 (archiviato dall'url originale il 3 febbraio 2014).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema